• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Coppa d'Asia, caos Hayel: "In semi-coma per il test antidoping"

Coppa d'Asia, caos Hayel: "In semi-coma per il test antidoping"

L'attaccante della Giordania sarebbe stato costretto a bere una grande quantità d'acqua dopo la sfida contro l'Iraq


hayel.jpg

14/01/2015 15:49

COPPA D'ASIA HAYEL COMA IPOTERMIA ANTIDOPING / BRISBANE (Australia) - In semi-coma con ipotermia. Il caso Hayel sta scuotendo la Coppa d'Asia dopo le accuse di Fadi Zureikat, segretario generale  della Federcalcio della Giordania, che si è scagliato contro lo staff medico dopo il test antidoping a cui si sarebbe dovuto sottoporre l'attaccante al termine della sfida con l'Iraq: "Ahmed Hayel è arrivato in albergo dopo il test antidoping in semi-coma e con ipotermia. La stanza dove lo hanno fatto attendere era troppo fredda, gli hanno fatto bere tanta acqua per quattro ore e quando ha iniziato a vomitare ed avere vertigini nessuno lo ha soccorso. Lo abbiamo dovuto riportare in albergo su un'auto privata, su una sedia a rotelle e privo di conoscenza".

Pronta la replica della 'Asian Football Confederation': "I controlli sono stati effettuati secondo le procedure. Ha vomitato dopo il secondo tentativo di fornire urina, avvenuto ad un'ora di distanza dal primo, così abbiamo deciso di sospendere il test. Non è stato obbligato a bere acqua, è a discrezione del giocatore accettare o meno. E l'assistente medico della Giordania è sempre stato presente".

L.P.




Commenta con Facebook