• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CLUB BRUGGE

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CLUB BRUGGE

Ryan mostruoso, Molinaro opaco. Darmian fa a fette De Bock


Mathew Ryan (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

27/11/2014 23:03

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-CLUB BRUGGE

 

TORINO

Padelli 5,5 – Nel primo tempo con un’uscita poco ortodossa mette a serio rischio la propria imbattibilità giornaliera. Nella ripresa non compie particolari interventi.

Bovo 6 – Ha il piede di un centrocampista e calcia lui quasi tutte le punizioni e tutti i calci d’angolo. Gioca una buona partita in difesa e non commette grossi errori.

Jansson 6 – Perno centrale della difesa, Padelli di frequente si appoggia sui suoi piedi per far ripartire l’azione. Commette qualche sbavatura, ma niente di grave.

Moretti 6 – Fa buona guardia da quel lato e il Brugge praticamente non riesce a creare problemi ai granata su quell’out. Di testa è implacabile, buona partita la sua.

Darmian 7 – Fa le solite semplici giocate, ma è sempre efficace. Spinge tanto su quella fascia e mostra di avere grandissima personalità. Taglia la manovra avversaria e cuce quella del Torino con maestria. Corsa, potenza è precisione, ha praticamente tutte le peculiarità del terzino perfetto. Grande prestazione.

Benassi 6 – Certe volte è un po’ frettoloso nella giocata, ma la sua enorme tecnica è indiscussa. Vista la giovane età pecca ancora un po’ di facile emotività, ma gioca un ottimo match. Dal 78’ Vives s.v.

Gazzi 6 – Rompe il gioco avversario e fa ripartire i suoi con geometrie semplici, ma efficaci. Non disdegna l’entrataccia e il suo apporto è prezioso per la causa granata.

El Kaddouri 6,5 – Si sgancia spesso dalla linea dei centrocampisti per andare ad assumere in pratica la posizione di trequartista. Gioca un tocco e via e regala preziosi suggerimenti ai compagni. Quando parte palla al piede dalla propria metà campo è spettacolare, nella ripresa confeziona un’azione strepitosa non coronata dal gol solo grazie ad un grandissimo Ryan.

Molinaro 5,5 – Resta molto basso e non da il giusto apporto offensivo alla squadra. Tocca pochissimi palloni e i suoi cross non sono certo irresistibili. Cresce leggermente nella ripresa.

Martinez 6,5Agisce alle spalle di Amauri e con la sua velocità spacca la difesa avversaria. Nella prima frazione di gioco ha sui piedi la prima palla gol del match per il Torino, ma sulla sua strada trova un grande Ryan. Sfortunato. Dall’88’ Larrondo s.v.

Amauri 5,5 – Lotta come un leone in mezzo ai centrali blu-neri e fa tante sponde al veloce Martinez. Si rende protagonista di qualche buona giocata, ma è poco incisivo sotto porta.

All. Ventura 6,5 – I granata giocano un buon calcio e mostrano per l’ennesima volta di avere dei rincalzi degni dei titolari. Interessante la prestazione del giovanissimo Martinez che si candida sempre con maggiore prepotenza ad un ruolo da protagonista in questo Torino. I ragazzi di Ventura sono stati molto sfortunati e hanno beccato un portiere in una forma pazzesca. Festa qualificazione rimandata, peccato.

 

CLUB BRUGGE

Ryan 8 – Nel primo tempo è a dir poco miracoloso sul tiro di Martinez. Nella ripresa invece è spettacolare prima su El Kaddouri e poi su una conclusione ravvicinata di testa dell’attaccante venezuelano. Nel finale chiude la porta in faccia prima a Molinaro e poi a Larrondo. Prestazione superba.

Meunier 5,5 – Si annulla praticamente con Molinaro e non gioca molti palloni. Resta molto basso e non da un grande apporto offensivo.

Mechele 5 – Fa a sportellate con Amauri e lo costringe a girare a largo della propria area. Nonostante ciò, spesso l’italo-brasiliano riesce a sfuggirgli. Anche lui commette diversi errori.

Duarte 5 – Soffre tantissimo la verve degli attaccanti granata. Si rende protagonista di diverse sbavature e impazzisce nel rincorrere il veloce Martinez.

De Bock 4,5 Su quella fascia vede una freccia azzurra partirgli costantemente alle spalle. Gioca troppo stretto e lascia praticamente tutta la fascia libera a Darmian che fa quello che vuole da quel lato. Spinge tanto, ma con scarsi risultati.

Silva 5,5 – Soffre tantissimo la vivacità di El Kaddouri e non riesce a fare filtro a centrocampo. Rincorre per tutto il campo l’ex Napoli senza prenderlo mai. Dal 62’ Vormer 5 – Riesce a fare peggio del compagno sostituito in marcatura su El Kaddouri. Pessima prestazione.

Simons 5,5 – Perde il duello tutto muscoli con Gazzi e non riesce a dare gioco alla propria squadra. La sua prestazione è insufficiente.

Menegazzo 5 – Su quel lato De Bock è in grande difficoltà nel tenere Darmian, ma lui non gli da il raddoppio di marcatura. In fase offensiva si fa vedere, ma è impreciso.

Vazquez 6 – Svaria su tutto il fronte d’attacco ed è costantemente una spina nel fianco del Torino. Si ritaglia diverse occasioni importanti in zona Padelli. Dal 63’ Rafaelov 5 – Non pervenuto. Entra per cambiare marcia al match del Brugge, ma non la prende mai.

Gedoz 5,5 – Prova qualche giochetto di prestigio, ma non crea molti pericoli al Toro. Si allarga spesso sulla destra per trovare aria dall’asfissiante marcatura granata, ma i risultati non sono rilevanti.

Castillo 5 – È avulso dal gioco blu-nero e tocca pochi palloni. Resta in balia dei centrali granata e non riesce a farsi vedere molto dalle parti di Padelli. Dall’88’ De Sutter s.v.

All. Preud'homme 5 – Si ostina a far giocare la sua squadra molto stretta per fare densità centralmente, ma così offre il fianco alle ripartenze dei veloci esterni del Torino. Non riesce ad arginare Darmian che sulla destra fa quello che vuole, bisognava prendere provvedimenti. 

Arbitro Nijhuis 6,5 – Direzione british, pochi fischi e tanto gioco. Buona la gestione dei cartellini. Non vi sono particolari episodi da segnalare, partita nel complesso corretta.

 

TABELLINO

TORINO-CLUB BRUGGE 0-0

TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Jansson, Moretti; Darmian, Benassi (dal 78’ Vives), Gazzi, El Kaddouri, Molinaro; Martinez (dall’88’ Larrondo), Amauri. Gillet, Larrondo, Maksimovic, Vives, Glik, Quagliarella, Sanchez Mino. All. Ventura.

CLUB BRUGGE (4-3-1-2): Ryan; Meunier, Mechele, Duarte, De Bock; Silva (dal 62’ Vormer), Simons, Menegazzo; Vazquez (dal 63’ Rafaelov); Gedoz, Castillo (dall’88’ De Sutter). De Fauw, Rafaelov, De Sutter, Dioudis, Izquierdo, Vormer, Storm. All. Preud'homme.

Arbitro: Bas Nijhuis

Marcatori:

Ammoniti: 38’ Benassi (T), 51’ Moretti (T), 58’ Castillo (B), 79’ Gazzi (T), 85’ De Bock (B), 90’ Ryan (B), 93’ Jansson (T), 93’ Mechele (B), 95’ Molinaro (T)

Espulsi:




Commenta con Facebook