• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Juventus-Fiorentina, SPECIALE CM.IT: quando una sconfitta cambia la stagione

Juventus-Fiorentina, SPECIALE CM.IT: quando una sconfitta cambia la stagione

Curiosita', statistiche, numeri ed ex per una delle grandi classiche del campionato italiano


Un frame dell'andata (Getty Images)
Hervé Sacchi

07/03/2014 13:00

JUVENTUS FIORENTINA SPECIALE CAMPIONATO EX GIOCATORI PRECEDENTI STATISTICHE NUMERI CURIOSITA' / ROMA - Non c'è dente avvelenato dopo la gara del 20 ottobre. Non più della solita attenzione e carica sportiva che si dedica a questa partita, da oramai diverso tempo. Nemmeno dopo la gara del girone d'andata dove la Juventus, sopra di due gol, fu poi rimontata e sconfitta dalla Fiorentina 4-2. Questo evento ha generato un malumore limitato. I tifosi bianconeri rischiano pure di dover ringraziare la formazione viola. Difficilmente una sconfitta riesce a cambiare l'inerzia di una stagione in positivo, ma si sa, l'eccezione alla regola c'è sempre. Da quella domenica, i bianconeri hanno cambiato passo, inanellando ben 12 vittorie consecutive, riagganciando e mettendo la freccia su una Roma, ora staccata di 11 lunghezze (con una partita da recuperare). Lo sgambetto, tanto desiderato dai tifosi viola che non vincevano in casa dal 1998, alla fine si è rivelato un toccasana per i bianconeri di Conte.

I PRECEDENTI - Restringiamo il campo alle gare disputate a Torino: sono ben 74. La Juventus ha vinto in ben 48 confronti, mentre la Fiorentina ha strappato i tre punti (o due, nelle epoche più lontane) solo in 6 occasioni. A cavallo tra la sezione precedente e questa, c'è una curiosità che può far sorridere i tifosi viola: l'ultimo successo a Torino fu proprio nella prima settimana di marzo del 2008 (era il giorno 2 del mese): la gara terminò 3-2, con i gol di Gobbi, Papa Waigo e Osvaldo. Quest'ultimo, regalò i tre punti alla Fiorentina proprio al 90', nella più tradizionale delle beffe.

GLI EX DELLA PARTITA - Abbiamo sottolineato come Osvaldo diede un forte dispiacere alla Juventus, sua attuale squadra. Lui non è l'unico ex della partita, visto che in maglia bianconera figura anche Giorgio Chiellini, mentre Andrea Barzagli, nativo di Fiesole, ha giocato a Firenze solo con la maglia della Rondinella. In viola, spiccano Alessandro Matri e Alberto Aquilani.

I GOLEADOR - L'ex Matri aveva già segnato ben due volte alla Juventus, con la maglia del Cagliari. Una sua rete permise alla formazione sarda di sbancare l'Olimpico nel gennaio 2009. Due reti anche per Massimo Ambrosini che, tuttavia, quando ha segnato non ha mai battuto i bianconeri. In rete anche Josip Ilicic, che nella sua prima stagione al Palermo - precisamente nel settembre 2010 - segnò una delle tre reti con cui i rosanero si imposero a Torino, Joaquin, in gol nel girone d'andata, e Mario Gomez (in Champions, con la maglia del Bayern). Spicca, infine, la tripletta di Giuseppe Rossi, assente illustre nella gara di domenica.

In casa bianconera, è Mirko Vucinic la bestia nera della Fiorentina: il montenegrino ha all'attivo ben quattro reti, due delle quali segnate con la maglia della Juventus. Seguono Quagliarella e Osvaldo con tre reti, Marchisio e Asamoah con due, mentre è fitto l'elenco di chi in carriera ha firmato una rete alla formazione viola: Barzagli, Bonucci, Pogba, Pirlo, Vidal, Padoin, Isla, Giovinco e Tevez hanno già segnato alla 'Viola'.




Commenta con Facebook