Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-PARMA
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-PARMA

Esordio ok per i Campioni d'Italia che stendono i crociati con Pirlo e Lichtsteiner. Mostruoso Asamoah

 

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-PARMA / TORINO - La Juventus comincia il campionato 2012-2013 con una vittoria rotonda sul Parma e non stecca l'esordio davanti al proprio pubblico da campione d'Italia, senza Del Piero e senza Antonio Conte in panchina.
L'1-2 bianconero è firmato Lichtsteiner-Pirlo nei primi 20' della ripresa.
Nella squadra di casa si mette in evidenza soprattutto Asamoah, autore di una prestazione incredibile per intensità e precisione.
Parma invece che dopo un inizio incoraggiante si spegne pian piano, cadendo sotto i colpi juventini.
Male la fascia destra con Zaccardo-Rosi, da rivedere.

 

JUVENTUS

 

Storari 6 - Non corre pericoli particolari e, quando chiamato in causa, si destreggia con sicurezza e tranquillità.

Barzagli 6 - Ordinaria amministrazione con la consueta classe.

Marrone 6 - Il ruolo ritagliato per lui da Conte sembra calzargli a pennello, in quanto sa impostare il gioco in modo lucido e contrasta gli attaccanti avversari con la necessaria freddezza.

Bonucci 6 - Affianca al meglio i compagni di reparto con sicurezza e personalità.

Lichtsteiner 6,5 - Il PSG dovrà farsene una ragione: un Lichtsteiner così è troppo importante per la Juventus.
Mangia km come se fossero caramelle e il tutto è impreziosito dal gol che sblocca il match.
Dal 78' Padoin s.v - Pochi minuti per regalare la standing-ovation al compagno.

Vidal 6 - Riparte da dove aveva finito: dal dominio del centrocampo, sia in fase difensiva che in quella offensiva.
La pecca è il brutto rigore calciato, ma si è ripreso bene.

Pirlo 6,5 - Il primo gol fantasma del campionato arriva da una sua punizione.
Per il resto, un pennello al posto del piede.

Marchisio 6 - Buona presenza come al solito lì in mezzo, anche se non incide più di tanto.

Asamoah 7 - A pochi giorni dalla fine del mercato verrebbe da dire che è sicuramente uno dei migliori acquisti di questa sessione di rafforzamento, in assoluto.
Non diminuisce mai ritmi di gioco e discese sulla fascia, condite da qualità e quantità.
Entra nel secondo gol e praticamente non sbaglia mai un passaggio.

Giovinco 6 - Qualche errore quando deve effettuare l'ultimo passaggio, ma nel complesso prestazione positiva.
Dal 87' De Ceglie s.v - Entra a causa dell'infortunio di Giovinco.

Vucinic 6,5 - Come d'abitudine tocchi di classe e rifiniture illuminanti.
Manca il gol, ma la sua importanza per la manovra d'attacco juventina è più che mai evidente.
Dal 80' Matri s.v - Non saranno i dieci minuti dell'addio, ma di certo le sue quotazioni sono scese.

All.
Carrera 6,5 - Sa farsi rispettare dai giocatori e in campo sa farsi sentire con decisione e polso.
Il suo lavoro è limitato, ma sa gestirlo egregiamente.

 

PARMA

 

Mirante 6 - Grande colpo nel primo tempo quando neutralizza il penalty di Vidal, ma (sempre che la palla sia entrata) sul 2-0 sembra portarsi colpevolmente la palla oltre la linea mettendo fine all'incontro.

Zaccardo 5 - Soffre le folate di Asamoah e quando viene puntato non riesce quasi mai ad apportare le necessarie contromisure.

Paletta 5,5 - Qualche errore quando gioca sotto pressione.
Non è ancora in perfetta forma.

Lucarelli 5,5 - Nervoso e impacciato. 

Rosi 5 - Asamoah stasera è semplicemente mostruoso e la sua partita inevitabilmente ne risente.
Dal 81' Pelle' s.v - 10' sono pochi per poter cambiare il volto della gara.

Acquah 5,5 - Viene surclassato da Vidal nel confronto diretto, anche se soprattutto nella prima frazione ci mette impegno.
Soffre in interdizione e, a parte qualche isolato sprazzo interessante, la sua prestazione è opaca.
Dal 58' Ninis 5,5 - In avanti non si vede quasi mai, anche se l'attenuante è che entra nel momento peggiore della partita.

Valdes 5,5 - A volte tiene troppo palla e si esibisce in giocate stucchevoli e inopportune.
Il confronto con Pirlo è impietoso.

Parolo 6 - L'unico che si salva nel centrocampo emiliano perché ci mette almeno grinta e dinamismo, anche se non combina nulla di straordinario.

Gobbi 5 - In avanti è da chi l'ha visto e in fase difensiva legge quasi sempre la targa a Lichtsteiner.

Biabiany 6 - Non incide più di tanto in attacco, ma non manca di impegno, velocità e corsa.
Di certo gioca meglio di Pabon.

Pabon 5,5 - Sparisce dopo dei buoni primi 20' in cui corre e si fa vedere in più zone dell'attacco emiliano.
Dal 58' Belfodil 5,5 - Prova a giocare d'astuzia e a rendersi pericoloso senza però eccessiva fortuna.

All.
Donadoni 5,5 - La squadra inizia bene ma poi si spegne e non riesce ad arginare la valanga juventina.
Il secondo tempo è quasi inesistente.

 

Arbitro Romeo 5,5 - Sul rigore dato alla Juventus c'è un fuorigioco netto di Lichtsteiner non rilevato.
Il pallone sulla punizione di Pirlo sembra entrato, anche se i dubbi rimangono.
Non era facile.
Per il resto, tanti cartellini, alcuni forse esagerati.

 

TABELLINO


JUVENTUS-PARMA 2-0


Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Marrone, Bonucci; Lichtsteiner (Dal 78' Padoin), Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco (dal 87' De Ceglie), Vucinic (Dal 80' Matri).
All.
Carrera.

Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi (Dal 81' Pelle'), Acquah (Dal 58' Ninis), Valdes, Parolo, Gobbi; Biabiany, Pabon (Dal 58' Belfodil).
All.
Donadoni.

 

Marcatori: 54' Lichtsteiner (JUV), 58' Pirlo (JUV).

Ammoniti: 4' Biabiany (PAR), 11' Giovinco (JUV), 24' Acquah (PAR), 33' Mirante (PAR), 57' Lucarelli (PAR), 68' Paletta (PAR), 73' Valdes (PAR).

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)