Breaking News
  • Juventus, tampone Rugani e tempistiche: le ultime di CM.IT
    © Getty Images

Juventus, tampone Rugani e tempistiche: le ultime di CM.IT

Il club bianconero fa filtrare una versione diversa da quella riportata da Michela Persico

JUVENTUS TAMPONE RUGANI CORONAVIRUS / Hanno fatto rumore le dichiarazioni al portale 'TPI' di Michela Persico, compagna di Daniele Rugani, positiva al coronavirus come il difensore della Juventus, primo giocatore della Serie A ad aver contratto il Covid-19. Secondo le parole della Persico, Rugani ha accusato qualche linea di febbre (37,4) il 7 marzo alla vigilia di Juventus-Inter, sottoponendosi a tampone la mattina seguente con il risultato del test arrivato lunedì 9.

Coronavirus, tampone e positività Rugani: la versione della Juventus

Come raccolto da Calciomercato.it, la Juventus smentisce categoricamente tale tempistica.

Rugani si è sottoposto al test del tampone la mattina di mercoledì 11 marzo al J-Medical dopo aver manifestato uno stato influenzale il giorno precedente, martedì 10, dove si era regolarmente allenato il pomeriggio alla Continassa agli ordini di Sarri. I risultati del test sono arrivati qualche ora dopo sempre nella giornata di mercoledì (Rugani quel giorno per la febbre non aveva preso parte alla seduta d'allenamento con il resto della squadra), con la società bianconera che in tarda serata tramite un comunicato sul proprio sito web ha ufficializzato la positività del difensore.

LEGGI ANCHE >>> Emergenza Coronavirus, l'esito dei tamponi della Juventus

Rugani da quel momento è stato posto in quarantena obbligatoria, stessa procedura che nei giorni successivi ha coinvolto anche gli altri due positivi della Juve Matuidi e Dybala. Negativi tutti gli altri giocatori e i collaboratori più stretti, rimasti in isolamento volontario e che hanno completato domenica gli esami del tampone. Appresa della negatività, la scorsa settimana hanno lasciato Torino per ricongiungersi ai famigliari all'estero Higuain, Pjanic, Khedira e Douglas Costa, aggiungendosi a Cristiano Ronaldo che aveva raggiunto Madeira all'indomani del match contro l'Inter e prima della positività di Rugani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus, caso Lady Rugani: tampone nel giorno di Juve-Inter

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)