Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI BRESCIA-LECCE: stupendo Spalek, male Gabriel
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI BRESCIA-LECCE: stupendo Spalek, male Gabriel

Voti e giudizi della gara valida per la 16a giornata di Serie A

PAGELLE E TABELLINO DI BRESCIA LECCESeconda vittoria di fila per Corini che, grazie ad un cinico Spalek e un grande Chancellor, sconfigge anche Liverani. Ai salentini non basta Babacar per limitare i danni. Giornata negativa per Gabriel. Ecco le pagelle di Brescia-Lecce, terminata 3-0:

BRESCIA

Alfonso 6 – Chiamato a sostitur Joronen, lo fa nel miglior modo possibile dimostrandosi sicuro sia tra i pali che nelle uscite.

Sabelli 7 - Corre in attacco, ripiega in difesa, duetta con Bisoli o con Torregrossa creando superiorità numerica sulla fascia destra. Da un suo assist, arriva il gol di Torregrossa.

Mangraviti 6 - Sempre molto attento nelle chiusure, riesce a limitare le sortite offensive di Lapadula. Bene in fase d’impostazione.

Chancellor 7 - Riesce a limitare il raggio d’azione di Falco. Bravo nello sfruttare a dovere un assist di Spalek per mettere a segno il suo primo gol in Serie A.

Mateju 6 - Difende con ordine, non disdegnando però la fase offensiva, dove è autore anche di qualche buon cross.

Bisoli 7 - Così come Sabelli, anche lui corre tantissimo, provando sempre a scegliere i giusti tempi per attaccare la profondità. Perfetto l’assist che consente a Spalek di siglare il gol del 3 a 0.

Tonali 6,5 - Aiuta la difesa in fase di non possesso palla, detta bene i tempi di gioco e recupera molti palloni, dimostrando ulteriormente di essere uno degli astri nascenti del calcio italiano. Dall’81’ Viviani – s.v.

Ndoj 6 - Corre tantissimo e fa un’ottima fase d’interdizione. Lascia leggermente a desiderare quando deve costruire. Dal 29’ Spalek 7 – Nonostante entri a freddo, riesce ad entrare subito in partita e fornisce l’assist a Chancellor per il gol dell’1 a 0. Sfrutta a dovere l’assist di Bisoli per il gol del 3 a 0.

Rômulo 6,5 – Rispetto alla gara con la Spal, riesce ad entrare subito in gara, dimostrando tutte le sue capacità negli inserimenti.

Balotelli 6 – Partecipa attivamente alla manovra bresciana, creando anche qualche spunto interessante.

Torregrossa 7 – Dopo la buona prestazione con la Spal, si conferma anche con il Lecce dimostrando grande impegno e spirito d’iniziativa. Cinico nello sfruttare a dovere l’assist di Sabelli per il gol del 2 a 0. Dal 70’ Martella 6 – Prestazione attenta e precisa in fase di non possesso palla.

All. Corini 7 – Seconda vittoria di fila dal suo ritorno sulla panchina del Brescia, dimostrando un legame forte con la squadra.

 

LECCE

Gabriel 5 – Rispetto alle precedenti gare, si dimostra meno sicuro sia tra i pali che nelle uscite.

Infatti, da un suo errore, arriva il gol di Torregrossa.

Rispoli 5 – Prova ad approfittare dello spazio lasciato da Mateju in qualche occasione, senza però mai incidere come sa fare.

Rossettini 5 - Bene quando prova a giocare d’anticipo. Va in difficoltà quando l’attaccano alle spalle.

Dell'Orco 5 - Soffre troppo il movimento senza palla di Balotelli e Torregrossa. Commette qualche errore di troppo in fase d’impostazione.

Calderoni 5 - Cerca di mantenere la posizione per fronteggiare nel miglior modo possibile Sabelli, ma in molte occasioni ne esce sconfitto. Dal 72’ Babacar 6 – Entra in campo e subito cerca la via del gol, a dimostrazione delle sue qualità e di quanto possa fare bene.

Tabanelli 5 – Prova a contenere Ndoj prima e Romulo dopo ma, il risultato non è dei migliori.

Tachtsidis 5,5– Funge da schermo davanti la difesa. Prova ad impostare il gioco ma non sempre riesce a dettare i giusti tempi alla squadra.

Majer 5 - Prova ad aiutare la difesa in fase di non possesso palla, ma non sempre vi riesce. Cerca di fungere da collante tra il centrocampo e l’attacco ma con risultati poco soddisfacenti. Dal 62’ Farias 5,5 – Fa ben poco per rendersi pericoloso.

Shakhov 5 – Tanto movimento senza palla ma poco reale dialogo con i compagni di reparto. Dal 46’ Falco 6 – Con lui in campo, il Lecce guadagna d’imprevedibilità e di velocità.

La Mantia  6 - Con la sua velocità e i suoi dribbling tengono in costante apprensione la difesa avversaria.

Lapadula 5,5 – Bravo nel protegger palla per far salire la squadra. Si basa troppo però sulla fisicità, pensando meno a come arrivare al gol.

All. Liverani 5 – Il suo Lecce si sgretola sotto i colpi e le idee di gioco del Brescia che cerca la via del gol senza soluzioni di continuità.

 

 

Arbitro: Irrati 6,5 – Discreta prestazione del direttore di gara della sezione di Pistoia, che tiene sotto controllo una gara dura ammonendo spesso.

 

 

TABELLINO

BRESCIA-LECCE

Brescia (4-3-1-2): Alfonso, Sabelli, Mangraviti, Chancellor,Mateju, Bisoli, Tonali (81’ Viviani), Ndoj (29’ Spalek), Rômulo, Balotelli, Torregrossa (70’ Martella). A disposizione: Andrenacci, Gastaldello, Magnani, Morosini, Zmrhal, Donnarumma, Aye. All. Corini

Lecce (4-3-1-2): Gabriel, Rispoli, Rossettini, Dell'Orco, Calderoni (72’ Babacar), Tabanelli, Tachtsidis, Majer (62’ Farias), Shakhov (46’ Falco), La Mantia, Lapadula. A disposizione: Vigorito, Bleve, Benzar, Vera, Gallo, Monterisi, Riccardi, Dubickas, Lo Faso. All. Liverani

MARCATORI: 32’ Chancellor (B), 44’ Torregrossa (B), 61’ Spalek (B)

ARBITRO: Massimiliano Irrati (Sez. di Pistoia)

AMMONITI: 11’ Majer (L), 15’ Shakhov (L), 35’ Chancellor (B), 37’ Balotelli (B), 40’ Torregrossa (B), 45’ Lapadula (L), 46’ Liverani (L), 47’ Tabanelli (L), 58’ Spalek (B), 59’ Calderoni (L), 76’ Farias (L)

ESPULSI:

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)