Breaking News
  • Inter, Spalletti: "Non sono contento del mio lavoro. Domani Icardi..."
    © Getty Images

Inter, Spalletti: "Non sono contento del mio lavoro. Domani Icardi..."

Il tecnico nerazzurro 'elogia' Steven Zhang: "E' molto competente"

INTER SPALLETTI / Spalletti ha parlato a 'Premium Sport' dicendo di non essere soddisfatto del lavoro svolto fin qui alla guida dell'Inter: "Se penso ai punti fatti l’anno scorso e quelli di quest'anno anno dico che sono gli stessi, però io devo ambire a fare qualcosa di più. Per cui io non sono contento del mio lavoro, sicuramente l’Inter è qualcosa di emozionante che ti crea una passione vera. Basta guardare dentro la storia e noi dobbiamo lavorare in maniera tale da sentirci dentro l’Inter, dobbiamo lavorare per essere l’Inter: questo farà la differenza. Un giudizio su questo girone d’andata? Io guardo soprattutto ai miei risultati, oltre che quelli della squadra, nel senso che guardo se riesco a tirare fuori il massimo da ciò che ho a disposizione. Secondo me abbiamo fatto dei grandi numeri. Abbiamo fatto bene ma abbiamo a disposizione  ancora qualcosa di più: non abbiamo ottimizzato tutta la forza di cui disponiamo, quindi in questo girone di ritorno dobbiamo darci una mossa".

CALO - "Ora si vuol dare la colpa a un problema psicologico, soprattutto per il fatto che non riusciamo più a fare gol.

Io però starei molto più leggero perché se andiamo a toccare tasti simili poi ci vogliono gli specialisti in tutti i campi".

ICARDI - "Lo psicologo d’eccezione per il gol è Icardi, anzi domani lo farò parlare alla squadra prima dell’allenamento e lui troverà la soluzione per poi fare gol a livello di squadra. Oggi abbiamo fatto i tiri in porta e c’erano quelli della villa sopra la Pinetina che reclamavano che non era arrivato neanche un pallone".

ZHANG - "La proprietà ha promesso qualcosa per il nuovo anno? Ha a cuore le sorti dell’Inter. E’ un proprietà che dà continuità alla storia dei grandi presidenti dell’Inter: ha potenzialità, amore verso questi colori e poi Steven Zhang è uno molto competente. Vive qui perché vuole migliorare l’Inter: da questo punto di vista siamo a posto".

OBIETTIVO - "L'obiettivo del 2018 è quello di vedere sempre allo stadio 65.000 persone e se lavoreremo bene a volte ne vedremo anche 80.000. Poi il numero delle persone allo stadio dirà quello che siamo riusciti a fare: i tifosi saranno determinanti per il nostro risultato finale".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)