Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI OLYMPIACOS-JUVENTUS: Bernardeschi arma in più
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI OLYMPIACOS-JUVENTUS: Bernardeschi arma in più

I bianconeri volano agli ottavi con una prestazione poco convincente sul piano del gioco ma efficace. L'esterno può essere l'arma in più di Allegri

PAGELLE E TABELLINO DI OLYMPIACOS-JUVENTUS PROMOSSI EBOCCIATI – Una partita non semplice per la Juventus, nonostante i pronostici. I bianconeri vincono 2-0 ad Atene, faticando però più del previsto. Cuadrado la sblocca al 15’ con un tap-in su cross di Alex Sandro, ma poi la Juve sbaglia molto, e il terzino brasiliano risulta fra i peggiori in campo. Brutta prova anche per Dybala, mentre il colombiano si salva con la marcatura. Da sottolineare però l’ottimo impatto di Bernardeschi, al di là del gol del definitivo raddoppio. Può essere l’arma in più di Allegri dagli ottavi di finale.

 

OLYMPIACOS

Proto 6 – Ordinaria amministrazione per lui, anche perché i tiri dei bianconeri non sono molti. Sul gol di Cuadrado non può nulla e nemmeno sul raddoppio di Bernardeschi. Ma poco prima devia bene un suo tiro.

Elabdellaoui 6 – Una conclusione parata in due tempi da Szczesny nel primo tempo, poi qualche buona discesa.

Engels 6 – Il migliore della coppia centrale. Difficilmente sbaglia gli interventi, anche se dopo il gol di Cuadrado fatica un po’ anche lui.

Nikolau 5 – Fatica parecchio nel primo tempo, mentre nel secondo appare piuttosto nervoso e si fa anche ammonire.

Koutris 4,5 – Un disastro sull’out di destra. Fatica tantissimo nel primo tempo, dove si perde Cuadrado in occasione del gol. Nel finale si perde anche Bernardeschi consentendo all’esterno bianconero di dribbrarlo e raddoppiare.

Romao 6 – Buona prova la sua. Tenta qualche dribbling, che però non sempre gli riesce, rilanciando l’azione dei compagni.

Tachtsidis 5,5 – Recupera qualche pallone in mezzo al campo ma in fase di impostazione ritroviamo i ritmi lenti già conosciuti in Italia.

Pardo 5,5 – Alterna qualche buona giocata a minuti in cui fatica a contenere i pochi attacchi pericolosi dei bianconeri.

Odjidja Ofoe 5,5 – E’ abile a ripartire sfruttando soprattutto alcuni errori tecnici dei bianconeri. Ma sulla trequarti ai greci manca la cattiveria. Dal 62’ Fortounis 5,5 – Non cambia molto con il suo ingresso. Ci prova ma viene limitato bene dalla retroguardia della Juventus.

Seba’ 5 – Prova a rilanciare la manovra quando i compagni riconquistano il possesso del pallone, ma non sempre ci riesce. Non aiuta in fase di contenimento, e la Juventus dal suo lato fa male spesso con Dybala e Cuadrado. Dal 46’ Marin 5,5 – Al 60’ ha una buona occasione ma Szczesny in uscita gli impedisce di risultare concreto. Ha buona tecnica ma non brilla.

Djurdjevic 6 – Ha una grande occasione sugli sviluppi di un calcio d’angolo sul finale di primo tempo, ma Szczesny respinge il suo colpo di testa negandogli la gioia del gol. Dal 70’ Ben Nabouhane 6 – Colpisce il palo a pochi minuti dalla fine anticipando secco Rugani.

All. Lemonis 6 – La sua squadra non aveva nulla da chiedere, ma onora l’impegno mettendo in difficoltà gli ospiti. Poca brillantezza sotto porta però.

 

JUVENTUS

Szczesny 7 – Sostituisce degnamente Buffon soprattutto salvando un gol su colpo di testa di Djurdjevic nel finale di primo tempo con una respinta di piede. Nella ripresa bene in uscita sull’incursione di Marin.

De Sciglio 6,5 – Non si fa mai sorprendere dagli avversari, attento e vigile com’è. Una buona prova in fase difensiva, meno per le sovrapposizioni.

Barzagli 6,5 – Un colosso, un muro invalicabile per i padroni di casa che dalle sue parti non riescono a passare quasi mai. Nella ripresa va un po’ in affanno, ma se la cava. Dal 70’ Rugani 5,5 – Colto di sorpresa da Ben Nabouhane che di testa gli ruba il tempo e colpisce il palo all’83’.

Benatia 6,5 – Un solo svarione, in fase di impostazione, che favorisce una bruciante ripartenza dei greci. Ma in difesa è insuperabile e sempre ben piazzato.

Alex Sandro 5 – Comincia bene, con l’involata che genera l’assist vincente per il gol di Cuadrado. Poi però cala vistosamente e torna quello, deludente, delle ultime prestazioni.

Khedira 6 – Prova grigia per lui. Mette qualche pezza a centrocampo in fase di non possesso, ma palla al piede non sempre riesce a trovare i corridoi giusti. Si rifà nel finale però, quando trova Bernardeschi per il raddoppio.

Matuidi 6,5 – L’azione del gol di Cuadrado nasce dai suoi piedi, che trovano magistralmente Alex Sandro sull’out di sinistra.

Cuadrado 6 – Porta in vantaggio i suoi con un tap-in da due passi quasi impossibile da sbagliare. Ma ha il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto. Al di là del gol però nient’altro per lui, che sbaglia parecchio tecnicamente. Dall’84’ Bernardeschi 7 – Ha voglia di fare e di giocare. E si vede. Prima una conclusione che scalda i guantoni a Proto, poi il gol del raddoppio al 90’ con una gran giocata.

Dybala 5 – In collaborazione con De Sciglio, sfiora il gol del vantaggio con una conclusione deviata in corner da Proto. Poi però la sua gara è condizionata da numerosi errori, anche tecnici. Allegri lo sostituisce, lui abbandona il campo visibilmente deluso. Dal 62’ Pjanic 6 – Ragiona qualche buon pallone a centrocampo senza strafare.

Douglas Costa 6 – Inizio pimpante in cui porta spesso palla accentrandosi dall’out di sinistra, ma anche il suo ritmo cala nel corso della gara.

Higuain 5,5 – Sotto porta non riesce a creare problemi a Proto. Anche poco servito dai compagni, a volte sbaglia in fase di appoggio. Il suo contributo è apprezzabile perlopiù in ripiegamento.

All. Allegri 6 – Si arrabbia moltissimo con i suoi giocatori per tutto il corso della gara per l’atteggiamento che vede in campo. Nonostante le sue urla però le cose non prendono una piega diversa, ma vince 2-0 nonostante tutto. Il gioco dovrà migliorare ma l’importante era vincere e passare il turno.

 

Arbitro: Borbalan 5,5 – Non di grande personalità la sua prova. Spesso infatti non sembra adottare lo stesso metro di giudizio. Engels chiede il calcio di rigore al 61’ per una caduta in area, ma in realtà è Djurdjevic che spinge Alex Sandro su di lui. Giusto far proseguire.

 

TABELLINO

Olympiacos-Juventus 0-2

Olympiacos (4-2-3-1): Proto; Elabdellaoui, Engels, Nikolaou, Koutris; Romao, Tachtsidis; Pardo, Odjidja Ofoe (dal 62’ Fortounis), Seba’ (dal 46’ Marin); Djurdjevic (dal 70’ Ben Nabouhane). A disp.: Choutesiotis, Botia, Gillet, Androutsos. All. Lemonis.

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Barzagli (dal 70’ Rugani), Benatia, Alex Sandro; Khedira, Matuidi; Cuadrado (dall’84’ Bernardeschi), Dybala (dal 62’ Pjanic), Douglas Costa; Higuain. A disp.: Pinsoglio, Marchisio, Mandzukic, Asamoah. All. Allegri.

Marcatori: 15’ Cuadrado (J), 89' Bernardeschi

Arbitro: David Fernandez Borbalan (ESP)

Ammoniti: 32’ Koutris (O), 43’ Djurdjevic (O), 55’ Nikolaou (O)

Espulsi:

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)