Breaking News
© Getty Images

Fiorentina-Juventus, Montella: "Li fermeremo con il palleggio. Allegri ha dei meriti"

L'allenatore dei viola sta parlando in vista della gara contro i bianconeri

FIORENTINA-JUVENTUS MONTELLA / FIRENZE - L'allenatore Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa delle ultime news Fiorentina in vista della gara di domani contro la Juventus. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni.

JUVENTUS - "E' una partita importante, ci teniamo. Sarà un avversario difficilissimo. In ogni caso vogliamo regalarci qualcosa di importante. Per batterli servirà convinzione e umiltà. Dovremo giocare al 100% dimenticando la sfida dell'anno scorso".

ALLEGRI - "Ha cambiato modo di giocare, i meriti sono di Conte che ha creato una mentalità e di Allegri che l'ha mantenuta pur avendo cambiato qualcosa".

JOAQUIN - "Sta dimostrando il suo valore con spirito di sacrificio. A livello tecnico non si sono mai stati dubbi, adesso ha anche quello spirito che mi ha fatto cambiare idea".

MESSAGGI ALLA ROMA - "Non servono, non ho sentito nessuno. Ho anche cambiato numero".

VOGLIA DI RIVINCITA - "Dall'eliminazione in Europa League dello scorso anno è passato tanto tempo. Siamo concentrati soltanto sulla partita, senza altri spiriti di rivalsa".

MARIN - "La Juventus è talmente forte che sarà difficile sorprenderli. In ogni caso Marin è tra gli indiziati a giocare".

GOMEZ - "Si è sbloccato, l'aspettavamo tutti. E' al 100%, conto moltissimo su di lui".

FASE DIFENSIVA - "Le partite si leggono in molti modi. Per vincere qualche rischio va corso. Anche domani proveremo a fare la partita, a gestire la palla, per questo mi sta bene concedere qualcosa per costruire palle gol".

MATI FERNANDEZ - "Si è adattato bene da trequartista e da interno. Sta avendo continuità e sta benissimo. Non ha comunque caratteristiche da regista".

TIFOSERIA - "Un tifo caloroso ti dà qualcosa in più. Siamo orgogliosi e sappiamo che dipende da noi. Il pubblico ci sarà sicuramente d'aiuto".

FISICITA' BIANCONERA - "E' una risorsa. Sicuramente è una qualità fondamentale per un giocatore. Noi abbiamo altre armi, cercheremo di fermarli con il palleggio".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Serie A   Fiorentina   Lazio
    Serie A, Fiorentina-Lazio 3-2: ripresa folle, viola in rimonta
    Serie A, Fiorentina-Lazio 3-2: ripresa folle, viola in rimonta
    Babacar, Kalinic ed un autogol consegnano i tre punti agli uomini di Sousa
    Serie A   Fiorentina   Inter
    Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"
    Fiorentina-Inter, Pioli: "Valuto l'operato della società. Penalizzati da due situazioni"
    L'allenatore nerazzurro incontra i giornalisti in sala stampa
    Serie A   Fiorentina   Sampdoria
    Serie A, Sampdoria-Fiorentina 2-2: Babacar salva i viola in 'zona Cesarini'
    Serie A, Sampdoria-Fiorentina 2-2: Babacar salva i viola in 'zona Cesarini'
    I viola si portano, momentaneamente, a 3 punti dall'Inter
    Serie A   Fiorentina   Genoa
    Serie A, 'tripla' festa del papà: i figli d'arte da Chiesa a Simeone
    Serie A, 'tripla' festa del papà: i figli d'arte da Chiesa a Simeone
    Giornata particolare per il viola, il rossoblu e Federico Di Francesco
    Serie A   Fiorentina  
    Fiorentina, Corvino: "Contestazione? Dobbiamo essere vicini a Sousa. Bernardeschi, nulla da dire"
    Fiorentina, Corvino: "Contestazione? Dobbiamo essere vicini a Sousa. Bernardeschi, nulla da dire"
    Il direttore generale dell'area tecnica della Fiorentina ha parlato al termine del match contro il Cagliari
    Serie A   Fiorentina   Torino
    Serie A, Fiorentina-Torino 2-2: rimonta Belotti, Paulo Sousa trema
    Serie A, Fiorentina-Torino 2-2: rimonta Belotti, Paulo Sousa trema
    Il 'Gallo' fa doppietta e annulla i gol di Saponara e Kalinic: panchina viola a rischio
    Serie A   Fiorentina   Milan
    Serie A, Milan-Fiorentina 2-1: lampo di Deulofeu, lo scontro per l'Europa è rossonero!
    Serie A, Milan-Fiorentina 2-1: lampo di Deulofeu, lo scontro per l'Europa è rossonero!
    Lo spagnolo la decide già nel primo tempo. Di Kucka e Kalinic le altre due reti