Breaking News
© Getty Images

Napoli-Inter, Prandelli: "Non sarà un vantaggio non giocare in Europa. Sorpreso dagli azzurri? Per niente"

L'ex ct della Nazionale ha parlato del big match di lunedì

SERIE A NAPOLI INTER SARRI MANCINI / NAPOLI - Lunedì sera le news Serie A vedranno di fronte Napoli e Inter per una sfida che sa giù di Scudetto. I nerazzurri sono chiamati alla prova del 'San Paolo', dopo la convincente gara contro il Frosinone, mentre gli azzurri dovranno dimostrare di essere la squadra migliore anche in questo importante match. Protagoniste in estate anche sul calciomercato, la partita di lunedì sarà l'occasione per vedere di fronte anche due tecnici molto diversi tra loro: Mancini e Sarri. Di loro e della partita ha parlato a 'Il Mattino' l'ex ct della Nazionale Cesare Prandelli

NAPOLI - "Non mi sorprende neppure un po' vederli al secondo posto. Sarri ha portato buon senso e grande organizzazione e questo suo lavoro sta portando frutti importanti. Il Napoli poi può contare su Higuain che credo sia l'attaccante più forte d'Europa insieme a Lewandowski: nel reparto offensivo del tecnico ci sarà anche Insigne, uno dei pochi italiani che sarà in campo e queto deve far riflettere". 

INTER - "Non sarà facile arginare la squadra partenopea. Mancini deve provare a non far ragionare i pensatori avversari. L'Inter è una squadrra fisica e può essere un'arma molto insidiosa contrapposta alla qualità del Napoli. I nerazzurri hanno una grande qualità: cercano sempre il gol e una volta trovato ci costruiscono attorno la partita. Non è solo fortuna. Penso che Mancini schiererà sia Jovetic che Icardi, ma non sarà una partita risolta da un giocatore, trionferà il gruppo". 

SCUDETTO - "Non penso che sarà una corsa a due tra Napoli e Inter. La Juventus rientrerà, ho visto la solita convinzione dei propri mezzi; la Fiorentina è brillante e il pareggio di Empoli non la fermerà; e poi c'è anche la Roma che non si può di certo escludere da questa lotta". 

EUROPA - "L'Inter potrà preparare la sfida senza dover giocare in Europa, mentre il Napoli sarà impegnato domani in Belgio. Non credo che questo sia per forza un vantaggio: non aiuta molto stare a pensare e a lavorare su una sfida per otto giorni. Magari il fatto di alzare la tensione solo da venerdì può essere un fattore importante, credo che concentrare tutto in poche ora sia addirittura vantaggioso".

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv
Serie A   Inter   Sassuolo
Inter-Sassuolo, Vecchi: "Serve una svolta, spiazzato dalla società"
Inter-Sassuolo, Vecchi: "Serve una svolta, spiazzato dalla società"
Il tecnico parla in conferenza stampa della gara di domani
Serie A   Inter  
Inter, la strigliata di Gagliardini: "Facciamo una brutta figura!"
Inter, la strigliata di Gagliardini: "Facciamo una brutta figura!"
Il centrocampista nerazzurro commenta il momento: "Dobbiamo lottare per i tifosi"
Serie A   Inter  
Genoa-Inter, Pioli: "Icardi? Non ero contento. Dobbiamo reagire"
Genoa-Inter, Pioli: "Icardi? Non ero contento. Dobbiamo reagire"
Il tecnico nerazzurro ai microfoni di 'Premium Sport'
Serie A   Inter   Genoa
Genoa-Inter, Pioli: "Ho la fiducia della società! Gabigol..."
Genoa-Inter, Pioli: "Ho la fiducia della società! Gabigol..."
Il tecnico nerazzurro presenta l'importante trasferta di domani in programma al 'Ferraris'