Breaking News
  • 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Niang in rete, Armero anello debole
© Getty Images

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Niang in rete, Armero anello debole

I voti dei principali ex giocatori del nostro campionato, che hanno salutato l'Italia nell'ultima sessione di mercato

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Giornata piuttosto magra.
Non solo a livello di gol, ma difficilmente ci siamo ritrovati - così come questa settimana - a non dare nemmeno un 7.
Ci sono diverse sufficienze, alcune abbondanti come quelle di Caldirola, Gomez e Niang (suo l'unico gol degli 'Italians'), ma non certo prestazioni eccellenti, nel vero senso della parola.
Ci sono, invece, alcune insufficienze gravi, come quelle degli ex napoletani Armero e Vargas, i quali non hanno certo brillato nei rispettivi turni di campionato.

EDINSON CAVANI (Paris Saint-Germain) - In campo mercoledì contro l'Evian TG.

MARQUINHOS (Paris Saint-Germain) - In campo mercoledì contro l'Evian TG.


SERGIO ROMERO (AS Monaco) - In panchina.

GADJI TALLO (Ajaccio): 5,5 - Partita ai limiti della sufficienza.
La beffa arriva al minuto 88, quando il Bastia infligge l'ennesima sconfitta alla squadra della Corsica che, il prossimo anno, tornerà a disputare la Ligue 2.


M'BAYE NIANG (Montpellier) 6,5 - Il suo contributo lo dà con la rete del momentaneo 2-1.
Dimostra un netto miglioramento in termini di prestazioni.
Nonostante l'inferiorità numerica, la sua squadra riesce prima a portarsi sul 4-1, salvo poi farsi rimontare (4-4) tra il minuto 87 e il fischio finale. 

STEFAN JOVETIC (Manchester City): 6 - Pellegrini lo manda in campo al minuto 64', rimpiazzando l'infortunato Aguero.
Ha una sola occasione in circa mezz'ora, ma il suo tiro finisce a largo della porta.


ERIK LAMELA (Tottenham) - Non convocato.

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland): 5,5 - Entra al minuto 66.
Non è il giocatore che cambia gli equilibri.
Nonostante la bella prestazione dell'intera squadra, lui resta ai margini della festa.


ANDREA DOSSENA (Sunderland) - Non convocato.

MARCOS ALONSO (Sunderland): 6 - Rischia qualcosa avendo di fronte il tandem Ivanovic-Salah, ma il serbo non sfrutta i pochi spazi che l'ex viola gli offre.
Nel complesso rimedia una convincente sufficienza.
Alonso entra anche nell'azione del pareggio: da un suo tiro, non bloccato dal portiere Schwarzer, Wickham ne approfitta e insacca.
Il Sunderland, ultimo, batte il Chelsea a 'Stamford Bridge' 2-1.


MATHIEU FLAMINI
(Arsenal): 6 - Parte dalla panchina.
Il suo inserimento, sul 3-0, serve a dare copertura alla difesa per evitare possibili sorprese nel finale di gara.


NICKLAS BENDTNER
(Arsenal) - Non convocato.


MARCO BORRIELLO (West Ham) - Non convocato.


ANTONIO NOCERINO (West Ham): s.v.
- Solo 5' per lui.

PABLO ARMERO (West Ham): 4,5 - Titolare contro il Crystal Palace, offre buoni spunti in fase offensiva ma pecca in chiusura.
Già a inizio gara, un suo errore rischia di favorire gli ospiti, ma il portiere Adrian lo salva.
Nel secondo tempo è l'ex Napoli a provocare il rigore realizzato, poi, da Jedinak.


LIBOR KOZAK (Aston Villa) - Infortunato.

MAARTEN STEKELENBURG
(Fulham) - In panchina.

BOJAN JOKIC (Villarreal) - In panchina.

HARIS SEFEROVIC (Real Sociedad): s.v.
- Poco più di quindici minuti per lui, senza stupire.


FAUSTO ROSSI (Valladolid) - Non impegnato in gare ufficiali.


OLEKSANDR IAKOVENKO
(Malaga) - In panchina.

MOUNIR EL HAMDAOUI (Malaga) - Non convocato.

EDU VARGAS
(Valencia): 5 - Da qualche settimana non è più il giocatore brioso che si è visto all'inizio della sua avventura valenciana.
Contro l'Osasuna, forse la sua peggior partita negli ultimi quattro mesi.


SAMUELE LONGO (Rayo Vallecano) - In panchina.

ANTONIO ADAN
(Betis Siviglia): 6 - Non è ancora arrivata l'aritmetica, ma di fatto il Betis è già con un piede e mezzo in Liga Adelante.
L'ex portiere del Cagliari è l'ultimo ad arrendersi.
I legni gli danno una mano, il compagno di squadra Paulao invece ne combina di tutti i colori.


KEVIN PRINCE BOATENG
(Schalke 04): 5 - Non offre grandi spunti per le azioni offensive.
Avrebbe sicuramente potuto fare qualcosa di più in avanti.


LUCA CALDIROLA
(Werder Brema): 6,5 - Nonostante lo svantaggio iniziale, il Werder ha saputo mostrare il giusto carattere per recuperare e vincere una gara che gli garantisce la permanenza aritmetica in Bundesliga.
Grandi meriti alla difesa, rigenerata dopo gli scarsi risultati di inizio anno 2014.


GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen) 6 - Partita di grande impegno per l'italiano che, dopo una parte centrale di stagione piuttosto magra, sta ritrovando una buona continuità.


OUASIM BOUY (Amburgo) - Non convocato.

SEBASTIEN FREY
(Bursaspor) - Non convocato.

BOJAN KRKIC
(Ajax): 5,5 - Giornataccia, per lui così come per tutto l'Ajax che esce disossato dalla finale di Coppa persa contro il PEC Zwolle 5-1.


SIMON POULSEN (AZ Alkmaar) - Non impegnato in gare ufficiali.


ALEJANDRO GOMEZ
(Metalist Kharkiv): 6,5 - Positiva la sua prestazione, arricchita dall'assist a Gomenyuk per il gol del momentaneo 2-0 (la partita contro il Metalurg Zaporozhye finirà 3-0).


ANDREAS GRANQVIST (Krasnodar): 6 - Dopo lo svantaggio iniziale, il Krasnodar riesce a ribaltare la gara nel secondo tempo.
Contro la Dinamo Mosca finisce 2-1.
Sufficiente la prestazione dell'ex Genoa, il quale amministra la difesa con carisma e attenzione.


FEDERICO PIOVACCARI
(Steaua Bucarest) - Non convocato.


THIAGO RIBEIRO
(Santos): 5,5 - Non convince.
Inventa poco e non arriva quasi mai al tiro.
Nella prima partita del Brasilerao poteva evidentemente fare di più.


ALVARO PEREIRA
(San Paolo): 6 - Prima vittoria convincente per il San Paolo che batte 3-0 il Botafogo.
L'ex interista copre bene la corsia laterale, nonostante clienti scomodi come Edilson e Lodeiro.


MAURO ZARATE
(Velez): 5,5 - Giunge la quarta sconfitta consecutiva, questa volta maturata sul campo del River Plate.
Il Velez prova un attacco a tre con Zarate vertice alto di destra, ma tale scelta non viene premiata.


JAIME VALDES
(Colo Colo): 5,5 - Trequartista e non regista-incontrista.
Contro l'Universidad Catolica, l'ex Parma avanza il raggio d'azione.
Ciò comporta una maggior copertura nei suoi confronti, tale da limitarne i possibili pericoli.


GUSTAVO MUNUA
(Nacional Montevideo): 6 - Seconda vittoria consecutiva e seconda partita senza prendere gol.
Il Nacional sembra essere uscito dal tunnel.
 
MICHAEL BRADLEY
(Toronto FC): 5,5 - Torna titolare contro Dallas, capolista del gruppo Ovest.
Senza il peso offensivo dato da Defoe, assente, Toronto rimedia la seconda sconfitta consecutiva.


NICOLAS ANELKA (svincolato)

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)