Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Milan, Inzaghi: "Serie A? Non ho paura. Se mi propongono un progetto importante..."

L'allenatore della Primavera rossonera commenta la vittoria alla Viareggio Cup

CALCIOMERCATO MILAN INTERVISTA INZAGHI VIAREGGIO CUP FUTURO / MILANO - Filippo Inzaghi, allenatore della Primavera del Milan campione alla Viareggio Cup, ha concesso un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport'.

VITTORIA VIAREGGIO CUP - "Per i miei ragazzi il torneo di Viareggio valeva una Champions.
E i miei gol di Champions oggi sono questi ragazzi.
La mia gioia è vederli felici e soprattutto vederli crescere.
La soddisfazione più grande non è stata la coppa, ma aver trovato una squadra adulta.
Hanno dimostrato tutti voglia e disponibilità impressionanti.
Da uomini.
Non capita spesso che una curva segua la squadra Primavera.
Se quella del Milan lo ha fatto è perché sono stati conquistati dalla voglia di questi ragazzi".


ANEDDOTO - "L’arbitro Orsato mi ha detto: 'Sei peggio di quando giocavi.
Hai cancellato coi piedi la linea tecnica.
Meno male che la partita è finita...'".


RIUNIONE TECNICA PRE-PARTITA - "Ho mostrato il filmato dell’Anderlecht che festeggiava l’anno scorso, poi i nostri gol a Viareggio e la scritta: 'Noi siamo il Milan, andiamo a riprenderci la coppa'.
Musica dei Queen.
Mi sono svegliato alle 7, come quando giocavo.
Stesso mal di pancia.
Poi avvicinandomi alla partita divento sempre più lucido".


MODELLI - "Non dimentico che Mourinho mi telefonò per farmi coraggio quando ero infortunato.
Non me l’aspettavo.
Ma il mio primo modello resta Ancelotti.
Sapeva farsi amare dai giocatori".


SASSUOLO - "Il Milan non voleva e per me il discorso era chiuso.
Non ho forzato.
Il Milan mi ha dato tutto.
Non gli andrei mai contro".


FUTURO - "Ho accettato un piano di lavoro: un anno di Allievi, due di Primavera.
Davanti a un progetto importante, se il Milan è d’accordo, lo considero. Altrimenti completo il piano.
Anche al Milan sta a cuore la mia crescita professionale".


SERIE A - "Quando sono convinto di una cosa la faccio, senza badare agli altri.
Io non ho paura di nulla.
So che prima o poi lascerò i miei ragazzi, ma oggi non voglio immaginare quando".


SEEDORF E PANCHINA MILAN - "Non scherziamo...
Io ho vinto solo il Viareggio.
Clarence è stato un compagno, è un amico.
Un minuto dopo la chiamata di Galliani è arrivata quella di Seedorf e di Tassotti.
Abbiamo un rapporto splendido.
Clarence è un grande, ha solo bisogno di tempo".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Juventus   Milan
    Calciomercato Juventus, suggestione Cavani: primi contatti!
    Calciomercato Juventus, suggestione Cavani: primi contatti!
    Milan più defilato, ci sono anche Real Madrid e Bayern Monaco
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, arriva un Kessie 'bis' a gennaio
    Calciomercato Milan, arriva un Kessie 'bis' a gennaio
    Jankto e Duncan gli obiettivi rossoneri in vista della riapertura del mercato
    Mercato   Inter   Milan
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Calciomercato Inter, duello col Milan per Rakitic
    Il centrocampista del Barcellona ha una clausola rescissoria da 125 milioni di euro
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, da Aubameyang a Verdi: quanti rimpianti
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, rinnovo Suso: ecco quando firmerà
    Calciomercato Milan, rinnovo Suso: ecco quando firmerà
    Montella ha ribadito la sua importanza e finalmente è il momento della firma
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, incontro per Suso: sì al rinnovo
    Calciomercato Milan, incontro per Suso: sì al rinnovo
    Ormai chiusa la trattativa per il prolungamento dell'esterno spagnolo
    Mercato   Milan  
    Calciomercato Milan, sprint Pellegri: il baby bomber è vicino
    Calciomercato Milan, sprint Pellegri: il baby bomber è vicino
    L'attaccante del Genoa è corteggiato anche dall'Inter e dalla Juventus