Breaking News
© Getty Images

Calciomercato, SPECIALE CM.IT: da Jovetic a Pastore, i nostalgici della Serie A

Tutti gli ex del nostro campionato che rimpiangono il trasferimento all'estero

CALCIOMERCATO SERIE A NOSTALGIA JOVETIC LAMELA PASTORE / ROMA - I soldi non sono tutto nella vita e, comunque, non fanno la felicità. Ce lo insegnano da piccoli e, ora, diversi calciatori si stanno ricordando di questi dettami. Girate nei campionati esteri, andate da quei giocatori che hanno visto aumentare esponenzialmente il proprio conto in banca, e chiedetegli se non farebbero davvero carte false per tornare in Serie A. C'è una lunga schiera di gente che, tra un'intervista e l'altra, sembra lanciare un messaggio. Per non dimenticare e non essere dimenticati.

INGHILTERRA - In Premier League, c'è chi dopo qualche mese, sarebbe già pronto a cancellare la propria parentesi negativa. Per diversi motivi, Stevan Jovetic e Erik Lamela sono reduci da una prima parte di stagione davvero tormentata. Il montenegrino, per colpa degli infortuni, non ha ancora avuto modo di esprimersi. Più per scelte tecniche e, ora, anche per via di un problema fisico, il rendimento di Erik Lamela resta piuttosto impalpabile. Ma occhio anche a gente come Emanuele Giaccherini, il quale potrebbe far ritorno in Italia a distanza di un anno. La Serie A resta un ricordo mai tramontato anche per Gaston Ramirez, attualmente ai box per il grave infortunio alla caviglia, apice negativo del suo periodo inglese.

FRANCIA - La Ligue 1, tra Psg e Monaco, è il nuovo paradiso. Javier Pastore è stato uno dei primi a volare a Parigi e lo si può considerare come uno dei pionieri degli Italians d'Oltralpe. Lui è uno dei tanti che, senza ammetterlo platealmente, farebbe ritorno in Italia, dove troverebbe facilmente maggiore spazio di quello che gli offre il PSG. Più impiegato allo stato attuale delle cose è Ezequiel Lavezzi, altro giocatore che nel cuore ha ancora l'Italia. Prima l'Inter, più recentemente la Juventus, stanno facendo più che un pensiero sul giocatore ex Napoli.

ALTRI - C'è chi ha poi optato per campionati non di primissimo livello, ma tali a restituire una busta paga di livello. Uno degli ultimi a lasciare la Serie A è stato Alejandro Gomez, giunto a Kharkiv in estate, dove tuttavia non ha saputo trovare la stessa serenità che aveva a Catania. In Russia, invece, ci sono Salvatore Bocchetti e Mimmo Criscito. Il primo è fermo per infortunio, mentre il giocatore dello Zenit è nuovamente titolare dallo scorso ottobre. Entrambi farebbero rientro in Italia, ma le dirigenze di Spartak e Zenit fanno opposizione.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Juventus  
    Juventus, Higuain: "Si parla sempre delle altre, poi vinciamo noi"
    Juventus, Higuain: "Si parla sempre delle altre, poi vinciamo noi"
    Un 'Pipita' affamato, che ribadisce d'aver vinto un solo scudetto, non sei. Ha dunque voglia di successi
    Notizie   Inter   Francia
    ICC, Inter-Lione 1-0: Spalletti sorride, decide Jovetic
    ICC, Inter-Lione 1-0: Spalletti sorride, decide Jovetic
    Il gol del montenegrino piega la resistenza dei francesi
    Notizie   Roma  
    Roma, De Rossi: "Difficile avvicinarsi alla Juve ma voglio provarci"
    Roma, De Rossi: "Difficile avvicinarsi alla Juve ma voglio provarci"
    Il centrocampista italiano parla dall'America anche di Francesco Totti
    Notizie   Napoli  
    Napoli, Sarri: "Scudetto? Non siamo favoriti"
    Napoli, Sarri: "Scudetto? Non siamo favoriti"
    Il tecnico azzurro non si sente in pole per la vittoria del campionato
    Notizie   Roma  
    Roma, Strootman: "Pallotta sempre vicino. Andare via..."
    Roma, Strootman: "Pallotta sempre vicino. Andare via..."
    Ecco le parole del centrocampista olandese, che sogna lo scudetto
    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Milan, Bonucci 'punzecchia' la Juve: "Qui 7 Champions, non un caso"
    Il difensore rossonero lancia una stoccata alla sua ex squadra
    Notizie   Milan  
    Bayern-Milan, Montella: Buon atteggiamento. Su Montolivo..."
    Bayern-Milan, Montella: Buon atteggiamento. Su Montolivo..."
    Ecco le parole del tecnico al termine della sfida contro i tedeschi