Breaking News
  • Danimarca-Italia, Prandelli: "Balotelli sdrammatizzi. I tifosi non influiscano sulle societa'"
© Getty Images

Danimarca-Italia, Prandelli: "Balotelli sdrammatizzi. I tifosi non influiscano sulle societa'"

Il Commissario tecnico azzurro ha parlato alla vigilia della partita contro i danesi

DANIMARCA ITALIA PRANDELLI CONFERENZA STAMPA / COPENAGHEN (Danimarca) - Domani l'Italia scenderà in campo contro la Danimarca, per la prima volta già matematicamente certa dell'accesso a Brasile 2014.
Il Ct Cesare Prandelli, in conferenza stampa, tiene però alta la guardia: "Esperimenti? Significa che metto in campo una formazione mai provata, per 8/11; noi domani sera valuteremo dei ragazzi, ma dobbiamo essere consapevoli dell'importanza della partita per mantenere la nostra posizione in classifica nel ranking.
Vincere aiuta a crescere, quindi ci sono tutte le prerogative per fare una grande partita: non abbiamo l'assillo dei tre punti, ma dobbiamo fare bene".

PIRLO E BALOTELLI - "Andrea domani non inizierà da titolare.
Mario ha bisogno di sdrammatizzare tutte le situazioni: il personaggio diventa sempre più importante rispetto all'uomo e al calciatore, quindi gli diciamo di vivere serenamente i propri 23 anni, e se ci sono dei problemi vanno affrontati, non nascosti o fuggiti.
Lui non ha chiesto di tornare a casa, ma non avendo grossi infortuni alle spalle appena sente un dolorino si allarma".

RAZZISMO - "Sogno stadi pieni di famiglie, di contrasto ai cori beceri e ai fischi.
Noi abbiamo subito tamponato i pochi fischi all'Inno bulgaro a Palermo: a me piace pensare a uno stadio con molto contrasto, dove prevalga l'aspetto positivo.
Quando si chiudono gli stadi, probabilmente, tutti hanno sbagliato, perché non c'è stata prevenzione e certi personaggi pensano di essere protagonisti assoluti, invece secondo me il tifoso è una componente importante ma non deve condizionare le scelte della società".

DANIMARCA - "I calciatori danesi sono straordinari, quando decidono di raggiungere certi obiettivi lo fanno con grande coraggio.
Speriamo di poter essere forti domani sera perché troveremo tante difficoltà".

OSVALDO - "L'ho visto motivato e sereno, deve solo pensare a giocare a calcio come sa.
Se i giocatori pensassero solo a quello saremmo sulla strada giusta.
La coppia con Balotelli sarebbe interessante: entrambi sono forti e tecnici".

NAZIONALE SOCIALE - Questa Nazionale è stata tra i terremotati, ad Auschwitz, in Calabria.
"Io non mi sento fuor d'acqua.
La nostra testimonianza e il nostro modo di essere possono contribuire, forse poco, ma danno anche agli occhi dei bambini e dei futuri giocatori un momento di riflessione".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)