• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-CESENA: decide Totti, Manolas che disastro

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-CESENA: decide Totti, Manolas che disastro

Il bosniaco trascina i giallorossi nonostante un grande Rodriguez. Male Manolas e Ciano


Totti © Getty Images
Marco Di Nardo

01/02/2017 23:06

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA CESENA PROMOSSI E BOCCIATI –  Il solito Totti ed un ottimo Dzeko regalano alla Roma il derby in Coppa Italia contro un Cesena trascinata da un grande Rodriguez. Giornata negativa per Manolas e Ciano.

 

ROMA

Alisson 5,5 – Salva in più di un’occasione la Roma, compiendo ottime parate su Rodriguez. Da uno scontro di gioco con Manolas, viene permesso al Cesena di agguantare il pareggio.

Rüdiger 5 – Sia nella difesa a 3 che in quella a 4, gioca con poca concentrazione ed in maniera troppo superficiale, facendosi superare spesso da Renzetti e da Rodriguez.

Manolas 4 – Rodriguez lo fa ammattire in più di un’occasione e, se la Roma è salva, è grazie solo ad Alisson. Da uno scontro di gioco suo con Alisson, arriva il gol di Garritano.

Juan Jesus 5,5 – Partita discreta dell’ex Inter che, mantiene bene la posizione riuscendo così, in collaborazione con Mario Rui, a chiudere gli spazi a Ciano. Si limita però al semplice compitino e Spalletti lo lascia negli spogliatoi. Dal 46’ Nainggolan 6,5 – La sua entrata in campo da vivacità e grinta alla squadra giallorossa.

Bruno Peres 5,5 – Non spinge tantissimo e quando lo fa non è devastante come ci si aspetterebbe da lui. Sbaglia troppo nell'ultimo passaggio.

Strootman 5 – Si propone poco in fase di costruzione, facendo rallentare la manovra giallorossa.

Paredes 5 – Dovrebbe fungere da vice-De Rossi ma fa ben poco come regista. Impreciso nelle verticalizzazioni.

Mário Rui 6 – L’ex Empoli riesce a fare bene entrambe le fasi di gioco in entrambi i moduli adottati da Spalletti.

Perotti – s.v. . Dal 21’ Dzeko 6,5  – E’ un punto fermo dell’attacco della Roma. Poco cinico sotto porta in un paio d’occasioni. Su assist di El Shaarawy, segna  al 67’ il suo 22 esimo gol stagionale.

El Shaarawy 5,5 – Sia come trequartista centrale che da seconda punta, non riesce a brillare sotto porta. Da un suo assist, arriva il gol di Dzeko. Dall’82’ Emerson – s.v.

Totti 6,5 – Perde qualche pallone di troppo quando viene spostato da trequartista, ma quando riesce ad impostare, illumina il gioco. Segna il rigore della vittoria al 96’.

All. Spalletti 5,5 – La sua Roma si mostra troppo convinta dei suoi mezzi e per questo soffre fino alla fine contro una squadra di Serie B. Nella ripresa i giallorossi reagiscono ma portano a casa la qualificazione solo nei minuti finale e con un rigore molto dubbio.

 

CESENA

Agliardi 6 – Bravo nel dire di no ad El Shaarawy al 9’. Non può far nulla sui gol di Dzeko e Totti.

Perticone 6  – Sempre molto deciso negli interventi, bravo nel gioco aereo. Lascia troppo spazio ad El Shaarawy, in occasione del gol di Dzeko.

Rigione 6 – Sbaglia la posizione, in occasione del gol di Dzeko. Bravo nel limitare il raggio d’azione del bosniaco.

Ligi 6,5 – L’ex Vicenza riesce, grazie al suo fisico, a vincere molti scontri aerei ed a fermare Bruno Peres.

Balzano 6,5 – Bravo nell’aiutare Perticone in fase di non possesso palla, lasciando poco spazio a Mario Rui ed El Shaarawy.

Koné 6,5 – Solo il palo, al 25’, gli nega la gioia del gol. Tanta corsa e tanta fase d’interdizione preziosa per il Cesena.

Vitale 6,5 – Bravo nel fare entrambe le fasi di gioco. Aiuta molto i difensori , soprattutto quando i giallorossi cercano di sfondare centralmente.

Laribi 6,5 – Il suo tagliare verso il centro quando accompagna l’azione, mette in difficoltà i due centrocampisti centrali giallorossi. Dal 57’ Garritano 6,5 – Dopo 18’ dalla sua entrata in campo, coglie l’occasione nato da un errore di Alisson e Manolas, per segnare il gol del pareggio.

Renzetti  6,5 – Bruno Peres e Rudiger non riescono quasi mai a chiuderlo o a giocargli d’anticipo, consentendogli di crossare per Rodriguez in più di un’occasione.

Ciano 5 – Rispetto al compagno di reparto, si rende poco pericoloso sotto porta. Troppo lento nel cercare l’ultimo passaggio, attacca poco la profondità. Dal 72’ Cocco 5,5 – Non incide come dovrebbe sulla gara.

Rodriguez 7 – Con i suoi continui contro movimenti, mette in crisi Manolas che non sempre riesce ad anticiparlo o a chiuderlo. Solo un grande Alisson gli nega la gioia del gol. Dall’85’ Panico – s.v.

All. Camplone 6,5 – Il suo Cesena rende omaggio alla competizione mettendo in crisi la Roma. Il poco cinismo sotto porta non le consente di andare avanti.

 

 

 

 

Arbitro: Maresca 5 – Prestazione molto discutibile del direttore di gara della sezione di Napoli che lascia correre troppo in occasioni di alcuni scontri di gioco. Sbaglia nell’assegnare il calcio di rigore alla Roma al 95’ per presunto fallo di Agliardi su Strootman.

 

 

 

 

TABELLINO

ROMA-CESENA 2-1

Roma (3-4-2-1): Alisson, Rüdiger, Manolas, Juan Jesus (46’ Nainggolan), Bruno Peres, Strootman, Paredes, Mário Rui, Perotti (21’ Dzeko), El Shaarawy (82’ Emerson), Totti. A disposizione: Szczesny, Lobont, Fazio, Vermaelen, De Rossi, Grenier, Gerson. All. Spalletti

Cesena (3-5-2): Agliardi, Perticone, Rigione, Ligi, Balzano, Koné, Vitale, Laribi (57’ Garritano), Renzetti, Ciano (72’ Cocco), Rodriguez (85’ Panico). A disposizione: Bardini, Pompei, Bardini, Setola, Schiavone, Gasperi, Di Roberto. All. Camplone

MARCATORI: 67’ Dzeko (R), 74’ Garritano (C), 96’ Totti (R)

ARBITRO: Maresca Fabio (Sez. di Napoli)

AMMONITI: 44’ Laribi (C), 69’ Garritano (C), 84’ Rodriguez (C), 91’ Manolas (R)

ESPULSI:




Commenta con Facebook

.
.