• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Besiktas, Reina 'bacchetta' la squadra per Gabbiadini

Napoli-Besiktas, Reina 'bacchetta' la squadra per Gabbiadini

In conferenza stampa le parole del portiere spagnolo


Pepe Reina ©Getty Images

18/10/2016 14:55

NAPOLI BESIKTAS REINA CONFERENZA / NAPOLI - Intervenuto al fianco di Maurizio Sarri in conferenza stampa, Pepe Reina ha parlaato alla vigilia di Napoli-Besiktas, sfida valida per la terza giornata di Champions League. Inevitabile un accenno alla crisi azzurra ("Quindici giorni fa eravamo i migliori d'Europa, ora siamo considerati scarsi"). 

GIOCARE SUBITO - "Io avrei giocato già domenica, senza aspettare oltre. Abbiamo voglia di reagire, dimostrare che siamo ancora una squadra forte: 15 giorni fa eravamo la migliore d'Europa, ora siamo scarsi. Dobbiamo ritrovare l'equilibrio e le certezze che abbiamo sempre avuto. Vogliamo fare una grande squadre domani. Il Besiktas è difficile fare quello che state facendo loro e siamo conspevoli che sarà una partita compolicata".  

RIPRENDERE - "Dobbiamo riprendere le nostre certezze. Nel calcio capita di perdere, bisogna reagire, rialzarsi ed essere uniti ancora di più". 

GABBIADINI - "Manolo è un grandissimo giocatore, basta, non c'è altro da dire. Ora tocca alla squadra dargli una mano e farlo migliorare ulteriormente. Sono sicuro che ci darà una grande mano". 

SPIRITO - "Non credo, la squadra è abbastanza umile per capire che non ci sono partite facile e che se non si fa quello che si deve si perde. Durante una partita ci possono essere degli errori, però dopo il 4-0 contro il Benfica eravamo tutti felici e ora non possiamo buttarci giù e considerarci scarsi. Siamo fiduciosi in quanto fatto finora e dobbiamo cercare di ritornare a fare quello che ci ha permesso di diventare una squadra forte che è soprattutto la forza difensiva". 

OBIETTIVI - "Si rivedrà a maggio, ora si pensa ad una partita alla volta: oggi si pensa al Besiktas e da giovedì al Crotone. Non ci sono altri discorsi". 

ERRORI - "Abbiamo lavorato in questi giorni, capito cosa si deve migliorare e ora si deve fare: resterà tra di noi. Sappiamo cosa dobbiamo migliorare e stiamo lavorando per non ripetere gli errori". 

MERTENS O CALLEJON - "Tutti sono capaci, il livello della nostra squadra è altissimo". 

CALCI PIAZZATI - "Hanno grandi tiratori e sarà un'arma in più per loro. Servirà attenzione di queste situazioni". 

B.D.S.




Commenta con Facebook