• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MANCHESTER UNITED-LEICESTER

PAGELLE E TABELLINO DI MANCHESTER UNITED-LEICESTER

Mata da epurato a decisivo. Mahrez e Vardy tradiscono Ranieri


Smalling, Pogba e Huth © Getty Images
Lorenzo Bettoni (@lorebetto)

24/09/2016 15:27

ECCO LE PAGELLE DI MANCHESTER UNITED-LEICESTER

MANCHESTER UNITED

De Gea 6,5 – Dice di no a Gray nella ripresa, dopo che l’esterno lo aveva beffato con un tiro simile qualche minuto prima.

Valencia 6,5 - Concede poco da quella parte e anche le discese sono costanti.

Smalling 7 - Sblocca la partita di testa, gestisce il resto con discreta tranquillità.

Bailly 7 - Allo United un centrale così mancava come il pane. Bailly vede passaggi e inserimenti prima dei suoi avversari. Insuperabile sia in anticipo che in marcatura. Con lui vicino pure Smalling fa la sua figura.

Blind 7 - Torna su buoni livelli sull’out di sinistra dopo un match da dimenticare nel derby di qualche settimana fa. Batte due dei tre corner da cui lo United trova i gol.

Pogba 7 - Mette a segno la prima rete nella sua seconda esperienza ad Old Trafford. Il suo colpo di testa nel primo tempo è il colpo del KO per Ranieri. Piccole prove di intesa con Ibra, lui rifinisce, lo svedese calcia. La palla esce sempre, ma le trame iniziano ad intravedersi.

Herrera 6,5 - Lavoro dietro le quinte terribilmente prezioso.

Lingard 6,5 - Si inserisce tra i due centrali del Leicester per offrire a Mata la palla del 2-0, rende dura la vita di Fuchs. Dal 78’ Carrick s.v.

Mata 8 – Meno male che Mourinho non lo poteva vedere. Lo spagnolo è il man of the match dell’Old Trafford. Segna il gol del 2-0 e offre la palla del 3-0 a Rashford. Non solo, la sua posizione a metà tra mezz’ala e trequartista manda il tilt i sistemi del Leicester. Nel finale fa anche l’esterno. Gli riesce anche quello. Corre ben 11 kilometri. Dall’ 87’ Young s.v.

Rashford 7,5 – Quando gioca segna sempre, a prescindere dal ruolo. Simpson gli guarda sempre la targa. Standing ovation dell’Old Trafford quando viene richiamato in panca. Dall’ 83’ Rooney s.v.

Ibrahimovic 6 – Non invitato alla festa del gol dello United e questa è una notizia. Ibra però ci prova in ogni modo: testa, destro, sinistro, dentro e fuori area. La palla non entra, ma il feeling con Pogba sembra in crescendo.

All. Mourinho 7 – Porta a casa il match con relativa tranquillità. Prende le redini del centrocampo dopo un avvio stentato. A fine primo tempo sembrava più un allenamento che una partita vera.

LEICESTER

Zieler 5,5 - Non impeccabile sul vantaggio dello United, è abbandonato al suo destino nei 20 minuti successive.

Simpson 5 - Rashford non è il cliente più facide del mondo da gestire e infatti lui fatica.

Huth 5 - Primo ammonito del match dopo ben 50 minuti per un’entrata in ritardo su Pogba: è la foto della sua partita.

Morgan 5 - Distratto sui calci da fermo, come tutti i suoi compagni. Non il miglior Morgan di sempre.

Fuchs 4,5 – Uno dei peggiori. Lingard e Valencia gliele fanno vedere di tutti i colori. Da quella parte lo United passa sempre.

Mahrez 4  - Da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Lui che con Vardy è stato il maggior artefice del miracolo dei Foxes la scorsa stagione, oggi non viene risparmiato dopo un primo tempo sottotono e viene sostituito già a fine primo tempo. Dal 46’ King 6 – Dà un po’ più sostanza a un centrocampo in inferiorità numerica per 45 minuti.

Drinkwater 6 - Primi 20’ minuti di grande livello. Ruba palloni e riparte come se fosse Kantè. Lo United però in superiorità numerica in quella zona del campo e lui da solo non può fare miracoli.

Amartey 4,5 - L’apporto a Drinkwater è zero. Un paio di errori di posizionamento costano anche due reti su calcio da fermo allo United.

Albrighton 5 - Partita noiosa la sua. Fatica a trovare spazi sulla destra nonostante le discese di Valencia. Dopo l’ora di gioco Ranieri gli preferisce la velocità di Schlupp. Dal 62’ Schlupp 6 – Veloce ma poco tecnico. Non è una novità.

Slimani 5 - Troppo macchinoso quando entra in possesso del pallone Bailly gli lascia le briciole.

Vardy 4 - Vale quanto detto per Mahrez. Lui si vede ancora meno del suo compagno di squadra, Ranieri ne ha abbastanza dopo 45 minuti. Dal 46’ Gray 7 – Compiccia più lui in 45 minuti che tanti dei suoi compagni di squadra in novanta. Gol bellissimo che però non riapre la gara. Vicino alla doppietta poco dopo.

All. Ranieri 4,5 – Secondo 4-1 della stagione contro una big, era già successo in casa del Liverpool. I campioni d’Inghilterra vengono spazzati via dopo meno di 45 minuti. Lui risponde togliendo i leader Vardy e Mahrez. Buona ripresa, ma resta il rammarico di aver regalato il centrocampo al Manchester United nel primo tempo e la poca concentrazione sui calci da fermo.

Arbitro: Mike Dean 6 – Nessuna decisione dubbia. Giusti i due gialli.

 

TABELLINO
MANCHESTER UNITED-LEICESTER 4-1

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Smalling, Bailly, Blind; Pogba, Herrera; Lingard (dal 78’ Carrick), Mata (dall’ 87’ Young), Rashford (dall’ 83’ Rooney); Ibrahimovic. A disp. Rojo, Rooney, Romero, Mensah, Fellaini. All. Mourinho.

LEICESTER (4-4-2): Zieler; Simpson, Huth, Morgan, Fuchs; Mahrez (dal 46’ King), Drinkwater, Amartey, Albrighton (dal 62’ Schlupp); Slimani, Vardy (dal 46’ Gray). A disp. Hernandez, Hamer, Okazaki, Ulloa. All. Ranieri.

Arbitro: Mike Dean

Marcatori: 22’ Smalling (M), 37’ Mata (M), 40’ Rashford (M), 42’ Pogba (M), 60’ Gray (L)

Ammoniti: 50’ Huth (L), 73’ Simpson (L)

Espulsi:




Commenta con Facebook