• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Lazio-Pescara, Rossi: "Biancocelesti superiori, ma occhio a Bahebeck. E' un potenziale craque!"

Lazio-Pescara, Rossi: "Biancocelesti superiori, ma occhio a Bahebeck. E' un potenziale craque!"

L'ex tecnico biancoceleste ha parlato anche di Oddo e Simone Inzaghi, due sue ex 'allievi'


Delio Rossi (Getty Images)

15/09/2016 11:40

LAZIO PESCARA DELIO ROSSI ODDO INZAGHI / ROMA - Sabato pomeriggio Lazio e Pescara si sfidano nell’anticipo della quarta giornata. Entrambe le formazioni sono guidate da due persone che Delio Rossi conosce molto bene: Massimo Oddo e Simone Inzaghi, due giocatori che ha avuto nei suoi anni alla guida dei biancocelesti.

Intervistato dal 'Corriere dello Sport', il tecnico romagnolo ha presentato la sfida dell''Olimpico': "La Lazio è costruita bene, deve solo trovare i giusti tempi di movimento. Il Pescara sta impressionando: ribalta velocemente il gioco. Squadra agile, stanno bene fisicamente e tengono i reparti corti. La Lazio è più forte, ma davanti gli abruzzesi sono pericolosi".

Si passa poi ai due suoi allievi: "Oddo propone un calcio propositivo, si vede che c’è un lavoro dietro e che da questo punto di vista è seguito dai giocatori. Ci sono squadre più scarse, credo che si salverà tranquillamente. Inzaghi? Mi dispiace come è stato confermato: è sembrato quasi un ripiego dopo aver provato con Sampaoli, Prandelli e infine Bielsa. E' stato sbagliato il modo, si poteva confermare subito. Una mossa intelligente invece è stata quella di mettere Peruzzi: può essere un valore aggiunto per l’allenatore".

Infine un elogio al nuovo gioiellino dei 'Delfini': "Bahebeck mi piace, lo avrei voluto a Bologna. Ha tutto del grande attaccante: fisicità, velocità, tecnica, sa giocare. Ora si vede che è spaesato, è un ragazzo quindi molto istintivo. E’ tipico dei giovani, ma le qualità ci sono". 

D.G.




Commenta con Facebook