• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SPECIALE CM.IT - Calciomercato, da Pogba a Hulk: i 10 acquisti più cari all'estero

SPECIALE CM.IT - Calciomercato, da Pogba a Hulk: i 10 acquisti più cari all'estero

La classifica dei 10 acquisti più costosi all'estero


Paul Pogba ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

01/09/2016 10:30

CALCIOMERCATO 2015 ESTERO ACQUISTI PIU' CARI / ROMA - Il calciomercato estivo edizione 2016 è stato senza dubbio uno dei più ricchi della storia. A dominare è stata la Premier League: il campionato inglese infatti viaggia ad un'altra velocità rispetto al resto del mondo, specialmente per quanto riguarda profitti e fatturati. Proprio da Manchester arriva il trasferimento più costoso della sessione e anche della storia del calcio: quello di Paul Pogba, che non è stato il solo protagonista. Calciomercato.it vi presenta la classifica dei 10 acquisti più cari del calciomercato 2016 all'estero: da Pogba a Stones, da Sané a Hulk passando per Mkhitaryan e Mustafi.

 

ESTERO: DA POGBA A HULK I 10 ACQUISTI PIU' CARI DEL CALCIOMERCATO 2016

 

1- PAUL POGBA (Manchester United - 105 milioni di euro) - E' stato il trasferimento dell'estate e si piazza di diritto al primo posto nella classifica degli acquisti da record. Gareth Bale e Cristiano Ronaldo sono polverizzati: il Manchester United si è garantito la classe dell'enfant prodige della Juventus arrivando a sborsare addirittura 105 milioni di euro. Una cifra che potrà incrementarsi di ulteriori 5 milioni considerando i bonus e che tiene conto anche di una cospicua percentuale per Mino Raiola, agente di Pogba e gran cerimoniere della trattativa più lussuososa di tutti i tempi. 

2- HULK (Shanghai SIPG - 55,8 milioni di euro) - La Cina non è rimasta a guardare, replicando quanto già visto nello scorso mercato invernale. Questa volta non riesce a prendere la palma del campionato più spendaccione e si piazza al secondo posto grazie al trasferimento del brasiliano Hulk dallo Zenit San Pietroburgo allo Shanghai SIPG. Il costo? 55,8 milioni di euro e uno stipendio che lo avvicina ai più pagati del globo: Cristiano Ronaldo e Lionel Messi.

3- JOHN STONES (Manchester City- 55,60 milioni di euro) - L'Everton aveva resistito in maniera caparbia agli assalti di Mourinho dell'estate 2015. Nulla ha potuto invece di fronte alla volontà di Guardiola, una volta incassato il 'no' di Bonucci. Il difensore inglese classe '94 è così andato a rinforzare il pacchetto arretrato del Manchester City per la mirabolante cifra di 55,6 milioni di euro. Soldi spesi sull'unghia dai 'Citizens' su indicazione del nuovo manager Guardiola che ha avuto carta bianca per quanto riguarda il calciomercato.

4- LEROY SANE' (Manchester City, 50 milioni di euro) - Ed infatti Pep Guardiola non si è fermato certo al talento di John Stones. Il Manchester City si guadagna anche la quarta piazza di questa speciale classifica portando all' 'Etihad' una delle stelle emergenti del calcio tedesco. Si tratta di Leroy Sané, esterno offensivo con origini senegalesi, gioiello del vivaio dello Schalke 04. Per lui Guardiola ha deciso di investire addirittura 50 milioni di euro, sbaragliando ovviamente la concorrenza. 

5- GRANIT XHAKA (Arsenal - 45 milioni di euro) - Una vita al Basilea e quattro stagioni meravigliose al Borussia Mönchengladbach: quanto basta per convincere Arsene Wenger, da sempre attento ai giovani talenti in giro per l'Europa. Centrocampista totale: fioretto e sciabola, il classe '92 è diventato un nuovo giocatore dell'Arsenal prima di Euro 2016 (torneo disputato con la maglia della Svizzera) per la cifra di 45 milioni di euro. Investimento cospicuo nonostante l'anticipo con cui i 'Gunners' si sono mossi sul giocatore. 

6- HENRIKH MKHITARYAN (Manchester United - 42 milioni di euro) - Il 2015/2016 al Borussia Dortmund lo ha inquadrato come uno dei cursori offensivi più efficaci del continente. Il giocatore armeno classe '89 era dunque pronto per il salto di qualità in quello che è il campionato più ambito: la Premier League. La chiamata è arrivata in breve. José Mourinho ha speso 42 milioni di euro per farne un'alfiere del nuovo Manchester United che verrà. Dopo Pogba, un altro peso massimo per le casse dei 'Red Devils'. E, come vedremo ancora, non è finita qui...

7- SADIO MANE' (Liverpool - 41,2 milioni di euro) - Manchester United, Manchester City ed Arsenal. In questa graduatoria non poteva mancare certo il Liverpool di Jürgen Klopp, voglioso di tornare ad altissimi livelli dopo anni bui. Il manager tedesco ha deciso di pagare poco più di 41 milioni di euro per portare ad 'Anfield' Sadio Mané, esterno senegalese del Southampton. Il classe '92 è un giocatore concreto e con pochi fronzoli, in puro stile Klopp. Non a caso finora il tabellino recita: 3 partite, 1 gol e 2 assist. Non un top player, ma estremamente efficace.

8- SHKODRAN MUSTAFI (Arsenal - 41 milioni di euro) - Dopo un avvio di campionato shock, con 5 reti incassate in 3 partite, l'Arsenal di Arsene Wenger ha deciso di aprire nuovamente il portafoglio per acquistare altri giocatori di livello oltre a Xhaka. Ecco perché il manager alsaziano ha deciso di versare 41 milioni di euro al Valencia per portare a Londra Skhodran Mustafi, talento cristallino e difensore emergente tra i più interessanti in Europa. L'ex Sampdoria ha disputato anche l'Europeo con la maglia della Germania, seppur da comparsa, segnando anche una rete. 

9- MICHY BATSHUAYI (Chelsea - 40 milioni di euro circa) - Dopo una stagione strepitosa all'Olympique Marsiglia e un Europeo con luci ed ombre (minutaggio basso ma anche un gol realizzato), il centravanti belga è stato scelto da Antonio Conte come il vice ideale di Diego Costa al centro dell'attacco del Chelsea. E' stata dunque sbaragliata la concorrenza della Juventus versando al club francese circa 40 milioni di euro per assicurarsi il classe '93, uno della nidiata dei giovani talenti di grandi avvenire del calcio fiammingo. 

10- ERIC BAILLY (Manchester United - 38 milioni di euro) - Difensore ivoriano di grande fisico e ottime doti tecniche. José Mourinho ha scelto lui per puntellare il proprio Manchester United, balbettante proprio in fase difensiva. Bailly era reduce da un'ottima annata con la maglia del Villarreal a cui era arrivato dopo diversi anni all'Espanyol. L'ivoriano, campione d'Africa nel 2015, è costato la bellezza di 38 milioni di euro e finora si è rivelato un acquisto azzeccato. Mourinho, infatti, l'ha sempre schierato titolare.

 




Commenta con Facebook