• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > FOTO e VIDEO CM.IT - Roma-Porto, Spalletti: "Chi ha paura di questa partita non fa per noi"

FOTO e VIDEO CM.IT - Roma-Porto, Spalletti: "Chi ha paura di questa partita non fa per noi"

Il Tecnico ha risposto alle domande dei giornalisti


spalletti16.jpg
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

22/08/2016 16:00

ROMA PORTO CONFERENZA SPALLETTI E STROOTMAN / ROMA - Si avvicina il momento della verità per la Roma: domani sera i giallorossi saranno impegnati contro il Porto nel ritorno del playoff di Champions, sfida fondamentale per il proseguo della stagione dei capitolini. Normale quindi che tutte le news Roma siano concentrate su questo appuntamento con un anticipo che c'è stato oggi con la conferenza stampa della vigilia di Spalletti: Calciomercato.it ha seguito per voi le dichiarazioni del tecnico. 

ASSENTI - "Torosidis non sarà della partita e Florenzi non sarà convocato". 

SIGNIFICATO PARTITA - "Parlare di questa partita è facile: siamo noi che vogliamo andare a incontrare la partita, siamo noi che l'abbiamo desiderata per otto mesi, noi che abbiamo lavorato per essere qui domani. E' quello che desideravamo, è lei: è dall'anno scorso lei è tutto per noi. Ci può dare le chiavi per salire sul palcoscenico più prezioso d'Europa. Noi siamo pronti a giocarla perché è da otto mesi che vogliamo essere lì domani sera". 

ANDATA - "Deve essere dimenticato nel modo di giocare, poi i calciatori devono essere bravi a fare determinate considerazioni perché questo match si gioca in due partite. Ma fare troppi calcoli rischia di abbassare la nostra forza e la nostra qualità. Dobbiamo fare la nostra parte che dovrà essere sempre quella di far vedere che vogliamo vincere le partite difficili come è questa". 

TERZA PARTITA IN UNA SETTIMANA - "Domani farò giocare la miglior formazione a disposizione e cercherò di scegliere chi ha più qualità. Non sarò influenzato da niente, l'unica cosa sono quelli che non ho a disposizione. Certo scelte dovrò farle sull'inizio partita e su quello che potrà capitare nel corso della partita". 

COSE DA EVITARE - "Sotto l'aspetto della gestione, del vantaggio che avevamo in quella partita non abbiamo fatto il meglio e nella ripresa abbiamo abbassato la nostra qualità. Domani si va a giocare per vincere la partita fin da subito, non ci affideremo al destino". 

GIOCO - "Per quello che sono le nostre qualità possiamo fare di più. Dobbiamo trovare un equilibrio che va livellato verso l'alto. Dobbiamo migliorare la qualità, la velocità, la gestione della palla". 

ESPERIENZA - "Debbo essere tranquillo che i calciatori siano altrettanto tranquilli. Noi stanotte dormiremo perché sono otto mesi che ci prepariamo a questa partita, i calciatori sanno quello che abbiamo fatto per esserci. Domani sera saremo a casa nostra e dobbiamo fare quelli che fanno i padroni. Tutti quelli che giocano devono adattarsi a questo modo di pensare e devono farmelo vedere. Emerson è entrato teso sabato, due-tre palle le ha sbagliate, poi nel secondo tempo ha fatto quello che doveva fare. L'ho tolto solo perché dovevo alzare la squadra e serviva altezza per i calci piazzati. Non dico chi gioca in porta, non dico chi gioca terzino sinistro: sono talmente pochi che un paio si possono anche sbagliare nella formazione iniziale". 

TENSIONE - "Chi ha tensione non può stare nella Roma, chi ha paura di giocare una partita che aspettiamo da otto mesi non può essere qui. Non fa per noi". 

STROOTMAN - "Tre partite di fila? Io avevo intenzione di fargliele giocare trenta, ne mancano 27". 

PALLOTTA - "Il presidente Pallotta è attivo con il telefono, manda messaggi a me, a voi, a tutti. L'ho sentito, se lo fate voi figuratevi se non gli parlo io: è felice di questa situazione qui, non vede l'ora di andarsela a giocare. Noi dobbiamo far venire più gente possibile allo stadio, dobbiamo far sì che ci sia sempre qualcuno in più che paga il biglietto per venire a vederci". 




Commenta con Facebook