• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Roma, Tielemans: il prescelto per non rimpiangere Pjanic

TATTICA DEL MERCATO - Roma, Tielemans: il prescelto per non rimpiangere Pjanic

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centrocampista dell'Anderlecht


Youri Tielemans ©Getty Images
Maurizio Russo

20/07/2016 13:00

TATTICA DEL MERCATO ROMA TIELEMANS ANDERLECHT / ROMA - La Roma è ancora alla ricerca dell'erede di Pjanic, finito ai rivali della Juventus. Il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini è da tempo all'opera per regalare a mister Spalletti una valida alternativa in mezzo al campo. Tanti i nomi già accostati al calciomercato Roma in queste prime settimane di trattative: tra questi c'è anche quello del belga Youri Tielemans che, nonostante la giovane età, già da alcune stagioni è seguito con attenzione dalle principali formazioni italiane e del resto d'Europa. Nei giorni scorsi, intervistato da Calciomercato.it, il direttore generale dell'Anderlecht Van Holsbeeck ha dichiarato che non sono arrivate offerte ufficiali per Tielemans e che è il giocatore più costoso della rosa dei biancomalva. Conosciamo meglio il giocatore attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI TIELEMANS, OBIETTIVO DELLA ROMA A CENTROCAMPO

Youri Tielemans nasce a Sint-Pieters-Leeuw, in Belgio, il 7 maggio 1997. Come tanti talenti suoi connazionali, passa la vita calcistica in un solo club: nel suo caso è l'Anderlecht. E' entrato nel vivaio nel 2002, ad appena cinque anni, arrivando in Prima squadra nel 2013 e racimolando già più di 130 presenze tra campionato belga, Champions ed Europa League con 17 gol all'attivo e nessun cartellino rosso. Di pari passo si fa strada tra le selezioni giovanili del Belgio: comincia dall'Under 15 nel 2012, passando rapidamente nell'Under 16 e nell'Under 21 l'anno successivo. E' ancora in attesa di una chiamata dalla Nazionale maggiore, ma è probabile che - dopo l'esclusione di Wilmots da Euro 2016 - il prossimo commissario tecnico dei 'Diavoli Rossi' possa puntare anche su di lui in vista dei Mondiali del 2018.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI TIELEMANS

Alto 1,77 per 72 kg, fisico asciutto e brevilineo, destro naturale. Tielemans ha un modo tutto suo di toccare il pallone, quasi con la punta: sembra sfiorarlo, ma nei piedi ha un goniometro per disegnare traiettorie. E' un centrocampista centrale che può agire sia davanti la difesa che da trequartista, con doti di inserimento, eccellente nel calciare le punizioni. Nonostante la precoce esplosione è ancora, anagraficamente, un calciatore che deve completarsi: oggi potrebbe essere accostato al primo Pirlo, quello che strabiliava nel Brescia e nella Reggina. Possiede il dono innato dell'eleganza nei movimenti, con e senza palla. La visione di gioco è già da top player. E si sta già facendo le ossa sui campi internazionali, dimostrando di non avere alcun timore reverenziale nei confronti dei campioni più affermati.


TIELEMANS E' UN GIOCATORE ADATTO ALLA ROMA?

La partenza di Pjanic ha lasciato un buco importante nel centrocampo della Roma. Certamente il ritorno di Strootman potrà garantire qualità e quantità alla mediana di Spalletti, ma le condizioni fisiche precarie dell'olandese - oltre alla possibilità di giocare la Champions e in ogni caso di avere due impegni settimanali - impongono ai giallorossi di acquistare un altro centrocampista per affrontare al meglio la stagione. Tielemans è considerato un 'prescelto' sin da bambino e pare avere tutte le carte in regola per fare il definitivo salto di qualità nel calcio che conta. La sua duttilità tattica fa sì che possa giostrare in qualsiasi ruolo della mediana sia che si giochi con il 4-3-3, sia che si opti per il 4-2-3-1 o il 4-3-1-2. Due sono gli scogli da superare: da un lato la concorrenza di diversi club sia italiani (Juventus, Milan e Napoli) che esteri (Atletico Madrid, Tottenham e Livepool); dall'altra le richieste economiche dell'Anderlecht che per il suo gioiellino chiede non meno di 20 milioni di euro.




Commenta con Facebook