• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia-Spagna, Dino Baggio: "Con Conte ce la giochiamo alla pari"

Italia-Spagna, Dino Baggio: "Con Conte ce la giochiamo alla pari"

L'ex centrocampista azzurro ha ricordato il match di Usa '94 in cui realizzò un gol


Conte abbraccia Eder ©Getty Images

27/06/2016 10:02

ITALIA SPAGNA DINO BAGGIO INTERVISTA / ROMA - Mancano poche ore a Italia-Spagna: alle 18 gli azzurri proveranno a battere le 'Furie Rosse', che negli ultimi anni sono diventati delle vere bestie nere per la nostra Nazionale. L'ultima vittoria dell'Italia contro gli iberici in una grande competizione resta quella di Usa 1994, quando le reti di Dino e Roberto Baggio lanciarono la squadra di Sacchi in semifinale. L'ex centrocampista di Parma, Lazio e Juventus, ai microfoni di 'Tele Radio Stereo', ha parlato del match che sta caratterizzando le news Italia in questi giorni: "Speriamo che cambi l'aria, ventidue anni dopo quel gol che feci ai Mondiali 1994 alla Spagna. Fu una grande azione nata da un nostro break, mi trovai quel pallone e non ci pensai due volte perché sapevo di potercela fare, il tiro da fuori era nelle mie corde".

VALORI - "Sono convinto che l'Italia se la giochi alla pari oggi pomeriggio. Quando le partite contano, la nostra Nazionale fa emergere valori che vanno oltre la tecnica, il talento. Loro hanno saputo programmare, valorizzando i ragazzi del vivaio, cosa che noi facciamo sempre a parole ma raramente nei fatti".

INIESTA - Poi Dino Baggio ha parlato del suo giocatore spagnolo preferito, che le vie del calciomercato non sono mai riuscite a portare via dal Barcellona: "Negli ultimi venti anni ricordo a fatica calciatori forti e completi come Iniesta. E' impressionante, non sbaglia mai un pallone, forse sbaglia un passaggio in una partita".

VITTORIA - "Per la vittoria finale occhio al Portogallo, credevo uscissero al primo turno, stanno andando avanti e possono rappresentare una sorpresa. Mi sta piacendo sempre di più la Germania, anche dal punto di vista del gioco. La Francia gioca in casa e ha elementi di primo livello, il Belgio è fra le favorite. Ma l'Italia può fare strada. Senza individualità assolute, anche se il blocco difensivo è il top, ma con la forza del gruppo che è una qualità riconoscibile quando in panchina c'è Conte".




Commenta con Facebook