• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI UNGHERIA-BELGIO

PAGELLE E TABELLINO DI UNGHERIA-BELGIO

Király prolunga il match, Hazard è diventato un leader. Lukaku vale 60 milioni?


Batshuayi © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

26/06/2016 22:57

ECCO LE PAGELLE DI UNGHERIA-BELGIO

UNGHERIA

Király 6,5 - Tiene in gioco i suoi con due-tre parate decisive nel primo tempo. Da segnalare su tutti gli interventi su De Bruyne e Mertens. Inizia la ripresa come aveva terminato il primo tempo: miracolo su Hazard. Prende quattro gol ma senza di lui il match sarebbe finito al 45’

Lang 4,5 – Lasciato in balia di Hazard per novanta minuti. La colpa non è soltanto sua, visto che è costretto a sfidarlo sempre da solo nell’uno contro uno. Finisce per guardare la targa al fantasista del Chelsea per tutto il tempo. Incubo.

Guzmics 5,5 - Con le buone o con le cattive riesce a mettere un freno all’irruenza di Lukaku. La musica cambia subito appena entra Batshuayi.

Juhász 5 - Sugli sviluppi di una palla da fermo, ha l’occasione per timbrare l’1-1. Non lo fa e il Belgio dilaga poco dopo. Dal 79’ Bode s.v.

Kadar 5 - Soffre Mertens nel primo tempo per poi prendergli le misure, ma la fatica è sempre tanta.

Nagy 5 - Poca qualità per dare il via alla manovra ungherese. Gode solo di una decina di minuti di supremazia.

Gera 5 - Sostituito a fine primo tempo proprio come nell’ultimo match contro il Portogallo. Rispetto a quella partita, però, oggi non è in grado di reggere l’urto di forza e dinamismo di Nainggolan & co. Dal 46’ Elek 5,5 – Una mezza palla gol ma spesso gira a vuoto.

Dzsudzsák 5,5 - I suoi hanno poca qualità in mezzo al campo e allora è lui che a volte si sposta dentro al campo per far partire l’azione. Si accende a sprazzi e aiuta poco dietro.

Pinter 6 - Sostituisce Kleinheisler, finito KO nella sgambata pre partita. Corre quasi dieci kilometri nei 75 minuti in cui sta in campo, va vicino alla rete nella ripresa, ma trova Courtois pronto ad allungarsi. Dal 75’ Nikolic 6 – Il Belgio prende il là dopo il suo ingresso in campo e la sua partita nemmeno comincia.

Lovrencsics 6 - Va vicino al bersaglio grosso con una bella conclusione da fuori nel primo tempo. Il più vivace dei suoi, quando punta Meunier succede sempre qualcosa.

Szalai 6 - Un paio di occasioni opache : una è deviata in corner da Alderweireld, l’altra da Courtois.

All. Storck 5,5 – L’Ungheria non ha la tecnica per giocare il calcio offensivo che lui vuole. I suoi però non danno mai l’impressione di essere a terra finché Hazard non sigla il 3-0 a dieci minuti dalla fine. Esce comunque a testa alta visto il percorso del girone. Stasera i suoi meritavano un gol.

BELGIO

Courtois 6,5 - Zero gol subiti per il Belgio anche grazie alla sua prestazione. Con un paio di interventi nella ripresa nega la gioia del gol agli ungheresi. Fenomeno.

Meunier 5,5 – L’anello debole della retroguardia belga. Lovrencsics gli fa male quando lo punta.

Alderweireld 7 - Sblocca il risultato dopo dieci minuti, sporca una potenziale palla gol nel momento di massima pressione ungherese.

Vermaelen 6 - Primo tempo col pilota automatico, qualche balbettio nella ripresa quando prende il giallo che lo costringe a saltare il prossimo match.

Verthongen 6 - Non è un terzino vero e si vede quando sale.

Nainggolan 6,5 - Il mago delle transizioni. Trasforma sempre l’azione da difensiva in offensiva. Non molla un pallone.

Witsel 6,5 - Lavora nell’ombra, gioca un match su ottimi livelli. Speriamo di vederlo in Italia il prossimo anno.

Mertens 6 - L’uomo della panchina parte titolare. Gioca un primo tempo molto positivo pur mangiandosi un gol che poteva chiudere il match. Cala nella ripresa e viene sostituito. Dal 70’ Carrasco 7 - Segna in contropiede il primo gol in carriera con la maglia del Belgio.

Hazard 8,5 - Si carica sulle spalle il Belgio aggiungendo alla solita sconfinata qualità anche la corsa e la grinta di un vero leader. Conte ha altro a cui pensare al momento, ma questo Hazard è certamente fatto per giocare per il tecnico italiano. Gol e assist mettono in ghiaccio la partita. Dall’ 81’ Fellaini s.v.

De Bruyne 6,5 - Si piazza tra le linee e mette spesso in difficoltà gli ungheresi. Va vicino al gol due volte nel primo tempo. L’occasione più clamorosa arriva su punizione: Kiraly la tocca quel tanto che basta. Meno ficcante nella ripresa.

Lukaku 5 - Oggetto del desiderio di mezza Europa, svirgola una potenziale palla gol dopo aver scambiato con Nainggolan. Sgomita tanto, ma ha poche occasioni e dà l’impressione di non fare sempre il movimento giusto. Serata storta. Dal 76’ Batshuayi 7 – Segna al primo pallone toccato, prende un giallo stupido.

All. Wilmots 7 – Alla lunga la qualità premia. Hazard fa una prestazione da capitano vero e anche quando De Bruyne e Mertens si prendono delle pause nel secondo tempo, l’esterno del Chelsea c’è sempre. Occhio, il Belgio si è sbloccato.

Arbitro: Milorad Mažić 6 - Lang merita il second giallo per fallo su De Bruyne nel secondo tempo. Unico errore di serata.

TABELLINO
UNGHERIA-BELGIO 0-4

UNGHERIA (4-2-3-1): Király; Lang, Guzmics, Juhász (dal 79’ Bode), Kadar; Nagy, Gera (dal 46’ Elek); Dzsudzsák, Pinter (dal 75’ Nikolic); Lovrencsics; Szalai. A disp.: Dibusz, Gulácsi, Korhut, Fiola, Bese, Kleinheisler, Stieber, Németh, Priskin. All. Storck.
BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Verthongen; Nainggolan, Witsel; Mertens (dal 70’ Carrasco), Hazard (dall’ 81’ Fellaini), De Bruyne; Lukaku (dal 76’ Batshuayi). A disp.: Mignolet, Gillet, Denayer, Kabasele, J. Lukaku, Ciman, Dembélé, Origi, Benteke. All. Wilmots.
Arbitro: Mažić (Serbia)
Marcatori: 10’ Alderweireld (B), 78’ Batshuayi (B), 80’ Hazard (U), 90’ Carrasco (B),
Ammoniti: 35’ Kadar (U), 47’ Lang (U), 61’ Elek, 68’ Vermaelen (B), 89’ Batshuayi (B), 92’ Fellaini (B), 92’ Szalai (U)
Espulsi:




Commenta con Facebook