• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI NORD IRLANDA-GERMANIA

PAGELLE E TABELLINO DI NORD IRLANDA-GERMANIA

Solo i legni fermano Mueller. Gomez e' decisivo. Bene Kimmich e Boateng. McGovern para tutto. Deludono Dallas e Goetze


Mario Gomez ©Getty Images
Stefano Carnevali

21/06/2016 19:52

Ecco le pagelle e il tabellino di IRLANDA DEL NORD-GERMANIA:

 

IRLANDA DEL NORD

McGovern 7,5 – Sempre sotto pressione. Salva più volte la sua squadra. Magari non è molto bello da vedere, ma è molto efficace. Soprattutto per la sua capacità di uscire senza mai 'andare giù' prima della conclusione dell'avversario. Al 27' è salvato dal palo, sempre su Müller. Altra paratona su Götze al 51'. Decisivo anche su Khedira al 59' e su Gomez all'82'

Hughes 5 - Prudente. Per sua fortuna la Germania fa un po' di fatica con la propria catena di sinistra. Però, quando è aggredito, soffre tanto anche lui. Nella ripresa va ancora più in difficoltà. Male sia dal punto di vista tattico, sia da quello fisico. 

McAuley 5 – Sempre in difficoltà. Dalla sua parte Özil e Müller fanno tanta paura. Cerca di tenere compatta la difesa, ma i tedeschi sfondano con regolarità.

Cathcart 5 – Spesso fuori posizione, si fa sorprendere con eccessiva facilità, soprattutto dai lanci lunghi. 

J. Evans 5,5 – Deve mettere tutta la sua esperienza per frenare la propositività di Kimmich, Müller ed Özil. E ci riesce comunque solo a tratti.

Ward 6 – Sono sue le uniche folate nord irlandesi nei primi minuti. Poi soffre a lungo. Si rivede un po' solo nel finale del primo tempo. E' comunque tra i più propositivi dei suoi. Dal 70' Magennis 5 - Fa rimpiangere Ward, risultando meno preciso e meno disciplinato.

C.Evans 6 – Poche incursioni. Cerca di limitare le giocate dei Tedeschi, ma con scarsi risultati. Cresce nella ripresa, quando la Germania rallenta un po'. Dall'84' McGinn SV -.

Norwood 5,5 – Nel cuore della mediana, si ritrova spesso circondato di maglie bianche e va fuori giri.

Davis 5,5 – Primo tempo di grande sacrificio, cercando principalmente di frenare le folate dei trequartisti avversari. Qualche percussione in più nella ripresa. Al 57' è protagonista di una grande discesa. 

Dallas 5 – In grande difficoltà. La catena di destra della Germania è quella che funziona meglio e lui è costretto sempre a ripiegare. A tratti si fa proprio schiacciare, risultando quasi un sesto difensore.

Washington 5,5 – Lotta su ogni pallone, per 90'. Maggior dinamismo di Lafferty. Subito dopo la grande occasione per Müller – all'8' – ha una grande chance ma, per egoismo, spreca. Via via si spegne. Dal 57' Lafferty 5,5 - Molto isolato, fatica a farsi servire. Non incide. 

All. O'Neill 6 – Ritmo altissimo e tanta aggressività. Per questo l'attaccante titolare è il veloce Washington al posto del 'bomber' Lafferty. La partita è molto difficile, soprattuto in avvio: la Germania è in versione migliore rispetto alle prime due gare dell'Europeo. I Britannici, comunque,  con un po' di fortuna, restano sempre in partita: questo il loro merito principale.

 

GERMANIA

Neuer 6 – Primo tempo abbastanza agevole: qualche uscita di piede e un paio di parate sicure. Ripresa pressoché analoga. 

Kimmich 7 – Seconda presenza in Nazionale per il talentuoso giovane tuttofare del Bayern, che rileva Höwedes. Piace per il grande dinamismo e per la voglia che ha di aggredire l'avversario. C'è un po' di emozione che, a volte, non gli fa scegliere bene la giocata. Comunque più che positivo: spinge senza sosta e, nella seconda parte di gara, è quasi dominante.

Boateng 7 – La Germania domina in lungo e in largo e spesso si sbilancia. Anche se la fase di possesso è gestita meglio rispetto alle altre due partite dell'Europeo, il campo offerto alle ripartenze avversarie resta comunque significativo. Boateng è decisivo praticamente in tutte le occasioni in cui l'Irlanda si innesca in contropiede. Se la Germania può difendere praticamente a 2 è perché c'è lui. Condizione strepitosa. Dal 76' Höwedes 6 - Senza grattacapi. Prudente. 

Hummels 6,5 – Sempre un po' troppo sicuro di sé, all'8' salva la Germania con qualche affanno su Washington lanciato a rete. Gioca tutto sommato una partita sicura, crescendo nella ripresa.

Hector 5,5 – All'inizio patisce un po' la propositività di Ward. Poi recupera, ma rimane sempre un po' troppo compassato per prendere possesso definitivo della fascia di competenza. Dopo l'usicta di Ward guadagna il fondo con maggior continuità, ma seguita a crossare male. 

Khedira 6 – Fa il suo, senza illuminare eccessivamente il gioco della Germania. Tante incursioni senza palla. Ogni tanto si dimentica di fare filtro come dovrebbe. Vicino al gol al 59'. Dal 69' Schweinsteiger 6 - Più ordinato di Khedira, presidia con autorevolezza la mediana, anche se garantisce meno inserimenti. 

Kroos 6 – Si abbassa sempre per far cominciare l'azione ma non riesce ad accendersi: l'Irlanda attende molto bassa, per cui le giocate della Germania passano per lo più dai tre trequartisti alle spalle di Gomez.

Müller 7,5 – Gioca molto vicino a Gomez ma si conferma con le polveri bagnate: all'8' sbaglia la più facile delle occasioni. Vicinissimo al gol anche al 23', dopo un nel suggerimento di Gomez. Passano altri 4 minuti e coglie un palo clamoroso e sfortunato. Al 29' duetta con Gomez e contribuisce a portare in vantaggio la Germania. Al 34' continua la maledizione: traversa clamorosa. Giocando a ridosso della punta di riferimento, mette a frutto tutte le sue caratteristiche migliori. Cala un po' anche lui nel finale. 

Özil 6,5 – Parte largo, operando alle spalle di Müller. All'8', con un tocco delizioso, manda letteralmente in porta la punta del Bayern che, però, spreca. Al 10' si mangia lui un'occasione pazzesca. Si vede solo a sprazzi, ma sempre dispensando alta qualità. Grande intervento difensivo al 57'. Nel finale di gara è più continuo.

Götze 5 – Torna sulla linea dei trequartisti, relegando in panchina il sin qui deludente Draxler. E' lui a fallire la terza occasione dei tedeschi al 12'. Sempre troppo impreciso sul più bello, spreca troppo. Il meno positivo dell'attacco teutonico. Rischia anche con qualche ingenua palla persa. Cresce un po' dopo che la Germania è passata in vantaggio. In avvio di ripresa altri due brutti errori sotto porta nel giro di un minuto. Dal 55' Schürrle 5,5 - Non entra benissimo in partita: nonostante il grande movimento su tutto il fronte offensivo, fatica a incidere. 

Gomez 7 – Torna al centro dell'attacco, consentendo a Goetze di partire più da lontano. Si rivela da subito importante, soprattutto per gli spazi che riesce a creare a favore dei compagni di reparto. Belle le sponde con cui favorisce gli inserimenti dei trequartisti. Decisivo a far crollare il muro irlandese al 29'. Al 41' spreca la possibilità di realizzare il 2-0. Complessivamente, gioca un secondo tempo meno positivo ma all'82' va vicinissimo alla doppietta con un bel colpo di testa. 

All. Löw 6,5 – L'Irlanda del Nord è un avversario scorbutico, ma la Germania sembra scesa in campo 'per non fare prigionieri', con un piglio nettamente migliore rispetto alle prime due gare. Il torto dei Tedeschi, però, è di sprecare troppe occasioni nitide. Anche stasera, di fatto, chiede ai suoi di difendere 'a 2'. Grazie all'atteggiamento corretto, però, le cose funzionano. Importante l'inserimento di Gomez, così come la scelta tattica di posizionare Mueller più vicino al centravanti.

 

Arbitro: Turpin 6,5 - Primo tempo assolutamente agevole e tranquillo. Idem nella ripresa.

 

TABELLINO

IRLANDA DEL NORD-GERMANIA 0-1

IRLANDA DEL NORD (4-5-1): McGovern; Hughes, McAuley, Cathcart, J. Evans; Ward (70' Magennis), C. Evans (84' Mc Ginn), Norwood, Davis, Dallas; Washington (57' Lafferty). All. O'Neill. A DISP: Hodson, C. McLaughlin, Ferguson, Mannus, L. McCullogh, Carroll, McGinn, Grigg, McNair

GERMANIA: (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng (76' Höewedes), Hummels, Hector; Kroos, Khedira (69' Schweinsteiger); Müller, Özil, Götze (55' Schürrle); Gomez. All: Loew. A DISP: Weigl, ter Stegen, Draxler, Mustafi, Leno, Sané, Can, Podolski, Tah.

Arbitro: Turpin

Marcatori: 29' Gomez (G)

Ammoniti:

Espulsi:

Note:

 




Commenta con Facebook