• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Mario Rui 'bloccato': rilancio per Digne

Calciomercato Roma, Mario Rui 'bloccato': rilancio per Digne

Spalletti chiede la conferma in rosa del terzino di proprietà del Paris Saint-Germain


Mario Rui e Digne © Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

14/06/2016 08:08

CALCIOMERCATO ROMA MARIO RUI 'BLOCCATO' RILANCIO PER DIGNE / ROMA - Il calciomercato Roma in entrata si accende: la società giallorossa ha in pugno il terzino dell'Empoli Mario Rui. Nella giornata di ieri è andato in scena un incontro tra la dirigenza capitolina e l'agente del calciatore portoghese per definire i dettagli dell'accordo quinquennale da 1,2 milioni di euro netti a stagione, bonus inclusi. L'intesa verbale con l'Empoli, invece, prevede il pagamento di 3 milioni subito e altri 6 nell'estate 2017 per il riscatto.

Come rivelato in anteprima da Calciomercato.it nei giorni scorsi, prima di ufficializzare l'acquisto di Mario Rui la Roma tenterà un ultimo assalto a Lucas Digne: secondo quanto si legge sull'edizione odierna de 'La Gazzetta dello Sport', la società giallorossa non vuole andare oltre i 10 milioni per il francese, mentre il Paris Saint-Germain non scende dalla richiesta di un obbligo di riscatto fissato a 15 milioni. Lo scorso 6 giugno, Spalletti ha dichiarato: "Stiamo parlando per Szczesny e Digne, vogliamo trattenerli. Per Lucas bisogna chiedere al PSG se ce lo lasceranno un'altra volta e mi sembra che vogliano tenerlo, da quanto ho capito".

Mario Rui ha rilasciato oggi alcune dichiarazioni sul suo futuro al 'Corriere dello Sport': "È una bella opportunità, ma aspettiamo l'ufficialità. Ho conosciuto Spalletti già all'Empoli, veniva spesso a seguire i nostri allenamenti quando c'era Sarri. È un sogno. In Toscana ho vissuto i tre anni più belli della mia carriera. Penso che la Roma possa lottare per il vertice. Visto quello che ha fatto con Spalletti nel girone di ritorno, adesso sarà più preparata e pronta. Spalletti? Non so se mi abbia notato in quel periodo ad Empoli, ma se ha deciso di puntare su di me farò in modo che possa rendersi conto di non aver sbagliato. Se un grande tecnico come lui mi ha voluto sono molto onorato".




Commenta con Facebook