• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Thohir: "Questa è l'era dei super club. Ecco il piano per tornare grandi"

Inter, Thohir: "Questa è l'era dei super club. Ecco il piano per tornare grandi"

Il presidente nerazzurro torna a parlare della partnership col gruppo Suning


Erick Thohir ©Getty Images

08/06/2016 21:59

INTER THOHIR SUNING / NANCHINO (Cina) - Una  nuova partnership per tornare in alto. L'Inter riparte da Suning ed il presidente Erick Thohir, in un'intervista concessa all'emittente cinese 'CCTV', racconta i piani di rilancio nerazzurri: "Se guardate alla storia dell'Inter, vedrete che è fatta di imprenditori. Moratti ha venduto a me che sono un imprenditore. Avere un partner in Cina è importante. Dopo aver valutato diverse opzioni, abbiamo individuato mister Zhang e pensato fosse il partner giusto. Lui crede nell’industria del calcio e crede che possa crescere. Negli ultimi due anni ero solo, ora c'è un management forte, globale, abbiamo costruito. Abbiamo i migliori in Italia ed anche i migliori non italiani. Ed i risultati si vedono. Siamo saliti da ottavi a quarti in campionato, i ricavi sono saliti da 164 milioni a 186 milioni senza Europa. Il prossimo anno andremo oltre i 200 milioni. Ma il calcio sta cambiando, questa è un’era di super club ed il gap tra i top club e gli altri si sta ampliando sempre di più”.

Thohir, poi, conclude: "L'Inter è nella top 10 come brand al mondo ed è il primo club italiano in Cina. Ma siamo 17esimi come fatturato. Nelle prime trenta squadre, per fatturato, penso che ci saranno 20 squadre inglesi con i nuovi diritti tv, quindi l’Inter potrebbe scivolare da 17esima a 22esima. In Cina abbiamo oltre 100 milioni di tifosi, ora possiamo lavorare insieme. Non possiamo stare ad aspettare i soldi dei diritti tv, è la Serie A che deve pensarci e la Serie A deve cambiare modificando gli orari. Per questo la Liga sta crescendo in Cina. Dobbiamo essere forti in Asia e Cina. Ai miei partner dico di avere fiducia nel mio management ed in me. E’ tempo di riportare l’Inter al livello previsto nel nostro piano quinquennale. Non è facile, ma devo trovare una via".

L.P.




Commenta con Facebook