• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Szczesny: "Qui ho la fiducia di tutti. Spalletti ci ha cambiato"

Calciomercato Roma, Szczesny: "Qui ho la fiducia di tutti. Spalletti ci ha cambiato"

Il portiere polacco è nella Capitale in prestito dall'Arsenal


Wojciech Szczesny ©Getty Images

31/03/2016 10:33

CALCIOMERCATO ROMA INTERVISTA WOJCIECH SZCZESNY A ROMARADIO / ROMA - Il portiere della Roma Wojciech Szczesny, in prestito dall'Arsenal, ha concesso un'intervista a 'Roma Radio', emittente radiofonica ufficiale del club giallorosso. Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti dell'intervista che ha toccato l'argomento futuro in chiave calciomercato Roma.

PARAGONE ARSENAL-ROMA - "Dal punto di vista calcistico sono due grandi squadre con grandi calciatori. La Premier League è più fisica, la Serie A è un campionato con più tattica. Quest'anno le due squadre hanno avuto un rendimento ok, speriamo che il prossimo anno possano vincere il titolo".

FUTURO - "Il calcio è sempre stato al primo posto nella mia vita. Qui sto avendo la fiducia di compagni, mister e tifosi, le cose non vanno che per il meglio. Il merito non è solo mio, ma anche di chi mi circonda".

SPOGLIATOIO - "Nainggolan è senza dubbio il compagno di squadra più 'pazzo' (ride, n.d.r.), il podio è tutto suo. Me la gioco anche io ma sono di gran lunga inferiore, rispetto a lui sono calmo e serio, immaginate un po'...".

DERBY - "Si avverte la pressione, si sente che è una partita speciale. Siamo in buona condizione, il morale è alto, pensiamo solo alla vittoria. Deve essere una partita come le altre per noi ma sappiamo che non è così per i tifosi. Dobbiamo renderli felici e portare a casa i tre punti".

IL SIPARIETTO CON SPALLETTI E GLI 'OCCHIALI' - "La situazione era particolare. Quando è entrato Dzeko il mister mi ha chiesto di lanciare lungo per lui, uno dei lanci era fuori misura e il mister si è fatto sentire forte e chiaro. Da quel momento mi sono impaurito, avevo paura di affrontarlo negli spogliatoi. Il mister non accetta errori dentro e fuori dal campo, questo ha cambiato la tendenza della nostra stagione. Questo suo essere esigente con tutti sta facendo la differenza".

S.D.




Commenta con Facebook