• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Handanovic a Icardi: una formazione intera è in bilico

Calciomercato Inter, da Handanovic a Icardi: una formazione intera è in bilico

Senza la Champions i big potrebbero partire. Da Kondogbia a Palacio, sono pochi quelli sicuri di restare


Mancini ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

23/03/2016 10:00

CALCIOMERCATO INTER HANDANOVIC ICARDI FORMAZIONE IN BILICO / MILANO - Tutto, o quasi, dipenderà dal piazzamento finale in campionato: il terzo posto, e la conseguente qualificazione alla Champions League, garantirebbe un'autentica boccata d'ossigeno all'Inter che si ritroverebbe a poter affrontare un calciomercato da protagonista. Senza gli introiti dell'Europa principale, però, tutte le strategie andranno riviste e non sono da escludere alcuni sacrifici eccellenti. Tra i big che fanno gola ai top club europei e diversi tasselli in uscita, a tre mesi dalla sessione estiva sono in pochissimi i nerazzurri certi di restare anche l'anno prossimo.

Praticamente tutti in bilico, anche Samir Handanovic, nonostante il rinnovo firmato a gennaio. Il portierone sloveno non ha mai nascosto il sogno di giocare la Champions e qualore non dovesse riuscire ad entrarci con l'Inter le due di Manchester sarebbero pronte ad accontentarlo. In difesa, poi, rischia di sfumare il riscatto di Alex Telles dal Galatasaray, tanto che è già stato prenotato Caner Erkin a parametro zero. E occhio al muro Miranda-Murillo: Mancini ha provato a 'blindare' il brasiliano affidandogli la fascia da capitano in assenza di Icardi, ma Manchester United e Bayern Monaco restano in allerta; il colombiano, invece, dopo essere stato accostato al Real Madrid sarebbe finito nel mirino dello stesso Bayern e, addirittura, della Juventus. Poi ci sono Juan Jesus, per il quale si ascolteranno eventuali offerte, e Davide Santon, scivolato lentamente nel dimenticatoio.

A centrocampo Gary Medel è un pupillo del tecnico Mancini che sembra intenzionato a puntare forte anche su Geoffrey Kondogbia, in crescita dopo un avvio a rilento e comunque difficilmente rivendibile, soprattutto per non vanificare l'importante investimento fatto neanche un anno fa. Diversa invece la posizione di Felipe Melo, partito forte e poi lentamente scivolato in fondo alle gerarchie della mediana, tanto da rischiare il taglio in estate. E per Marcelo Brozovic si attende l'assalto deciso dalla Premier League, con l'Arsenal in pole.

Capitolo attaccanti. Rodrigo Palacio dopo il rinnovo si è confermato tra i migliori per esperienza ed intelligenza tattica e resterà. Così come Eder, arrivato a gennaio, e Biabiany, cresciuto nel vivaio e spesso utile a gara in corso. A rischiare sono su tutti Adem Ljajic, il cui riscatto dalla Roma sembra attualmente complicato, e Stevan Jovetic, che invece dovrebbe essere riscatto dal City e poi eventualmente ceduto. Non è da escludere poi la cessione in prestito del giovanissimo Rey Manaj, mentre l'agente di Ivan Perisic, pochi giorni fa, aveva spaventato l'Inter: "Vuole restare, ma con una grande squadra che lotti per scudetto e Champions League". E Mauro Icardi? Quello dell'argentino è sicuramente uno dei nomi più caldi: lo vogliono tante big, dall'Atletico Madrid al Manchester United. La dirigenza nerazzurra crede nel suo talento, e tanto, ma con un'offerta superiore ai 40 milioni di euro sarebbe difficile non traballare.

L'INTER DEI GIOCATORI 'IN BILICO'

Handanovic; Murillo, Miranda, Juan Jesus, Alex Telles; Felipe Melo, Brozovic; Jovetic, Manaj, Ljajic; Icardi. All.: Mancini




Commenta con Facebook