• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-NAPOLI

Alonso fa, poi rovina tutto, ma Tello è la scommessa vincente. Higuain ritrova il gol, Allan irriconoscibile


Gonzalo Higuain ©Getty Images
a cura di Gennaro Arpaia (Twitter: @gennarojenius9)

29/02/2016 22:56

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-NAPOLI

 

FIORENTINA

Tatarusanu 6,5 – Non viene quasi mai messo alla prova dal Napoli, ma è protagonista dell’errore madornale sul gol del Napoli. Nella ripresa salva su Callejon e poi su Higuain. Nel finale è reattivo anche sul sinistro di Insigne.

Roncaglia 6 – Meriterebbe un giallo nel primo tempo, nel complesso una partita, la solita, di quantità e sacrificio. Dalle sue parti è sempre difficile passare.

Rodriguez 6,5 – La sfida dei Gonzalo finisce in parità, non si fa saltare con facilità e tiene sempre in mano le consegne di tutto il reparto viola.

Astori 6,5 – Nelle consegne ha la gestione di Callejòn quando lo spagnolo si avvicina all’area e non se lo fa quasi mai scappare. Sembra un altro rispetto a quanto visto a Roma lo scorso anno e Sousa ne beneficia.

Alonso 6 – Bravissimo a svettare al 6° minuto più in alto di tutti portando in avanti i suoi. Peccato che dopo un minuti vanifichi tutto regalando ad Higuain il pari. 

Badelj 6 – Tanta legna da portare in mezzo al campo per affiancare il regista Vecino. Nessun acuto in particolare nei suoi novanta minuti in campo. Dal 90’ Ilicic s.v.

Vecino 6,5 – Prova a gestire i tempi della manovra viola e ci riesce quasi magistralmente nella mancanza totale dell’opposizione azzurra. Spesse volte prova a colpire da fuori, ma è sempre impreciso.

Tello 7 – Da ex canterano del Barcellona, la qualità è innegabile. Brava la Fiorentina a puntare su di lui, ripaga la fiducia dal primo minuto con giocate all’altezza della sua fama. Il palo colto nel primo tempo è viziato da un fuorigioco, ma è comunque una giocata bellissima.

Fernandez 5,5 – Il meno positivo del trio dietro Kalinic. È l’unico che si sacrifica, però, spesso scala sulla linea dei centrocampisti per cercare di giocare la palla. Dal 70’ Bernardeschi 6 – In venti minuti fa vedere a tutti perché i fiorentini punterebbero su di lui ad occhi chiusi.

Borja Valero 6,5 – Il cervello della Fiorentina risponde al suo nome. Bravissimo nella doppia fase, dal suo piede parte il cross per il gol del vantaggio dei suoi.

Kalinic 6,5 – Tanta quantità anche lontano dalla porta, riesce sempre a far del bene alla manovra dei suoi. Peccato che si porti sulla coscienza il gol della vittoria stampatosi sulla traversa.

Sousa 7 – Mette in campo una Fiorentina bellissima, capace di giocare a calcio senza far respirare il Napoli. Insegue il terzo posto, ma è probabilmente la squadra migliore di tutte le prime della classe, al momento. Peccato per lui che manchi il guizzo vincente, arginato dai legni del Franchi.

 

NAPOLI

Reina 6 – Forse sorpreso sul gol del vantaggio viola, dove non arrivano i suoi guanti ci sono i legni, prima di Kalinic e poi di Tello.

Hysaj 6 – Buona partita offensiva. Il suo avversario è Borja, si fa portare a spasso con la qualità e lascia spesso la zona di campo libera per le avanzate di Alonso.

Koulibaly 6,5 – Se non sbagliasse almeno un’occasione a partita (come quando lancia Kalinic in porta nel primo tempo), sarebbe già oggi da squadra di ben altri orizzonti. Ma ha ancora strada da fare, con buona pace del suo agente.

Albiol 6 – Rincorre, scalcia, scalpita. Arriva dovunque, ma gestisce male sul gol di Alonso. Becca il giallo e salterà il Chievo.

Ghoulam 5,5 – Soffre Tello dal suo lato, ma spinge e prova a sostenere la manovra azzurra. Rivedibile, in ogni caso, in fase difensiva.

Jorginho 6 – La mediana azzurra è in difficoltà per tutta la partita e lui, in mezzo al campo, sembra un capitano che non vuole abbandonare la nave.

Allan 5 – In calo fisico da oltre un mese, Napoli e Sarri lo sanno, ma non possono farne a meno, vista la penuria di centrocampisti del suo spessore. Dal 66’ David Lòpez 5,5 – Prova ad essere d’aiuto al Napoli, fa il compitino, ma nulla più.

Hamsik 6 – Si dà molto da fare in mezzo al campo, prova a spingere le ripartenze dei suoi, ma non è mai decisivo. Sempre murato quando prova la soluzione da fuori.

Insigne 6 – L’azzurro più chiacchierato della settimana per argomenti extracalcistici, gioca una partita interrogativa, alternando giocate di pura classe ad errori banali. Si sacrifica tantissimo in chiusura su Tello e Sarri gli dà fiducia per tutto il match. Ma nel recupero fallisce il gol-vittoria.

Callejòn 5,5 – Impreciso come poche volte, avrebbe sul piede destro la palla giusta per il sorpasso, ma fallisce davanti a Tatarusanu. Dal 77’ Mertens 6,5 – Preziosissimo il suo contributo sia in fase offensiva che difensiva. Gli manca il guizzo vincente.

Higuain 6,5 – Per riprendersi dal breve momento di magra c’era bisogno di un episodio e Marcos Alonso gliene regala uno. Si sbatte per tutto il match alla ricerca di una vittoria che però non arriva. Dal 90’ Gabbiadini s.v.

Sarri 5 – Doveva provare l’inseguimento, ma il suo Napoli continua a perdere terreno dalla vetta, ora a -3. La cosa più preoccupante, però, è l’involuzione del suo Napoli, una squadra schiacciata quasi in assoluto dalla Fiorentina ed incapace di rispondere alle offensive avversarie.

 

Arbitro: Tagliavento 5,5 – Manca un giallo a Roncaglia nel primo tempo, gli assistenti, però, non lo aiutano molto a non sbagliare. Il tiro di Tello si stampa sulla traversa, ma è fuorigioco. Qualche fischio di troppo che ha interrotto un bel match.

 

TABELLINO 

FIORENTINA-NAPOLI 1-1

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Roncaglia, Gonzalo, Astori; Tello, Vecino, Badelj (dal 90' Ilicic), Alonso; Borja Valero, Mati Fernandez (dal 69’ Bernardeschi); Kalinic. A disposizione di Paulo Sousa: Lezzerini, Satalino, Tomovic, T.Costa, Bernardeschi, Kuba, Pasqual, Kone, Babacar.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dal 67’ Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 77’ Mertens), Higuain (dall'89' Gabbiadini), Insigne. A disposizione di Maurizio Sarri: Gabriel, Rafael, Luperto, Valdifiori, Maggio, Regini, Chiriches, Grassi, Chalobah.

Arbitro: Tagliavento

Marcatori: 6’ Alonso (F), 7’ Higuain (N)

Ammoniti: Albiol (N)

Espulsi: -




Commenta con Facebook