• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA

Castro decide, Dainelli difende. Nel Genoa Suso è nullo, Laxalt ci prova fino all'ultimo


Dainelli © Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

28/02/2016 17:05

ECCO LE PAGELLE DI CHIEVO-GENOA

 

CHIEVO

Bizzarri 6 - Sicuro nelle uscite, non deve compiere interventi di chissà quale importanza.

Cacciatore 6,5 - Al posto di Frey, è suo lo spiovente che regala il vantaggio al Chievo Verona. Benissimo anche per ciò che concerne la fase difensiva.

Dainelli 7 – Il Migliore. Sui palloni aerei domina su Matavz. Senza ammonizioni e falli tattici, disputa una gran bella partita. 

Cesar 6,5 - Con ordine riesce a destreggiarsi nei meccanismi della difesa clivense. 

Gobbi 6,5 – Molto attento nel contenere le giocate di Cerci, costringe Gasperini a toglierlo dal campo.

N. Rigoni 6 - Playmaker dei gialloblu, non riesce a dare la dovuta verticalizzazione per impensierire la difesa del Genoa. Al 57' però stava per siglare la rete del 2-0. Dal 68' Hetemaj 6 – Dà il cambio al compagno uscito senza più fiato, garantendo solidità al centrocampo.  

Radovanovic 5,5 – Dopo mezz'ora di oscurità, viene notato per una conclusione dalla distanza. Anche nella ripresa prova la conclusione dal limite ma senza trovare il gol.

Castro 6,5 – Schierato come interno di centrocampo, nel primo tempo non riesce a mettere in mostra le proprie capacità. Nella ripresa è però molto bravo, prima nel costruire e poi a realizzare il gol partita. Dal 81' Frey s.v. 

Birsa 7 – Col suo sinistro mette sempre in difficoltà la retrogaurdia avversaria. Nella gara di oggi è sicuramente uno dei migliori. Per celebrare una gran gara, gli è mancato soltanto il gol. Dal 70' Meggiorini 6 – Venti minuti per tenere su la squadra e cercare il colpo del due a zero. 

Pellissier 5,5 – Vince il ballottaggio con Inglese, ma non riesce a rendersi pericoloso o ad andare mai al tiro. 

M'poku 6 – Diverse palle perse durante i primi quarantacinque minuti. Nella ripresa ha più spazi per dar forza al suo fisico prorompente.

All. Maran 6,5 – Torna al successo dopo diverse gare ma soprattutto trova il gol su azione. Squadra come al solito quadrata, che grazie a questa vittoria raggiunge quota 34 punti in classifica. Ora la salvezza è sempre più vicina. 


GENOA

Perin 6 – Attento sulle timide conclusioni del Chievo durante la prima frazione, non può far nulla per evitare la rete di Castro.

De Maio 6 – Non concede molto agli attaccanti avversari, tenendo sempre molto bene la posizione costringendo gli avversari a cercare la conclusione dalla distanza.

Burdisso 5 – Perfetto nel primo tempo, buca l'intervento di testa sul cross di Cacciatore che regala il gol al Chievo.

Ansaldi 6 - Di nuovo disponibile, prende il posto dello squalificato Izzo. Contro M'poku dà vita ad un bel duello sulla corsia di destra.

Rincon 5,5 – Gioca molto basso e sulla corsia esterna, dove non riesce a dare il meglio di sé. Nella seconda parte della ripresa torna in mezzo al campo ma ormai è troppo tardi per recuperare il risultato.

L. Rigoni 6 – Lotta a centrocampo e ad inizio ripresa va molto vicino alla rete del vantaggio. Peccato solo che non colpisca bene la sfera che termina fra le braccia di Bizzarri.

Dzemaili 5 – Una punizione sbilenca e un tiro fuori bersaglio sono le occasioni create nel primo tempo. Nella seconda parte del match viene ammonito e, in quanto diffidato, salterà la prossima gara. Dal 59' Tachtsidis 5,5 - Il mister lo inserisce anche per non far ammonire per la seconda volta il compagno di squadra. Non benissimo ma va comunque evidenziato come i piedi del greco sia migliori per impostare e fare fraseggio.

Laxalt 6 - Il Migliore. Sulla sinistra spinge molto provando fino all'ultimo la giocata o il guizzo vincente. Fra gli uomini del reparto d'attacco di Gasperini, è di sicuro il più in “palla”.

Suso 4,5 – Il Peggiore. La classe c'è, l'incisività meno. Il giocatore schierato alle spalle del tandem d'attacco non riesce mai a servire i compagni per metterli in condizione di andare a segno. Partita brutta, da dimenticare in fretta. Dal 57' Capel 5 – Non tocca molti palloni, anzi. Schierato sulla sinistra non riesce a dare quel cambio di marcia che serviva.

Matavz 5 - Conquista una maglia da titolare, ma la marcatura di Dainelli si fa sentire. Nella ripresa si fa togliere palla da Castro che poi va a segnare il gol decisivo. Rimane in campo fino all'ultimo ma senza mai rendersi pericoloso.

Cerci 5,5 – L'ex calciatore di Toro e Milan, sfiora il gol al 42' con palla che esce di poco alla destra di Bizzarri. Eccezion fatta per questa occasione, non entra mai nel vivo del match. Dal 62' Lazovic 6 – Fra i cambi effettuati nella ripresa, quello del serbo è stato l'unico azzeccato o quantomeno il meno peggio. Sulla destra è riuscito a fare qualche buona giocata e accelerare la manovra del Genoa. 

All. Gasperini 5 – La situazione è sempre più critica per il Grifone genoano che con la sconfitta di oggi aggrava ancor di più la classifica per la corsa alla salvezza. Senza il bomber Pavoletti, il Genoa ha gravi lacune lì davanti. 


Arbitro: Fabbri 6,5 – Il classe '83, dal primo luglio 2015 fa parte degli arbitri della nostra Serie A. Dirige in massima scioltezza un primo tempo molto corretto e senza ammoniti. Corretta anche la decisione di non assegnare il penalty dopo il contatto tra Rincon e Pellissier in area genoana. Nella ripresa sono ben cinque gli ammoniti ma la gara comunque viene gestita sempre con la dovuta attenzione. 

 

TABELLINO

CHIEVO-GENOA 1-0

Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; N. Rigoni (dal 68' Hetemaj), Radovanovic, Castro (dal 81' Frey); Birsa (dal 70' Meggiorini); Pellissier, M'poku. A disp: Sardo, Costa, Seculin, Pepe, Bressan, Ninkovic, Floro Flores. All. Rolando Maran 

Genoa (3-4-1-2): Perin; De Maio, Burdisso, Ansaldi; Rincon, L. Rigoni, Dzemaili (dal 57' Tachtsidis), Laxalt; Suso (dal 57' Capel); Matavz, Cerci (dal 62' Lazovic). A disp: Lamanna, Marchese, Raul Asencio, Donnarumma, Gabriel Silva, Ntcham, Pandev, Fiamozzi. All. Gian Piero Gasperini

Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna

Marcatori: 50' Castro (C)

Ammoniti: 48' Dzemaili (G), 52' Radovanovic (C), 62' Ansaldi (G), 87' Gobbi (C), De Maio (G)

Espulsi: ---




Commenta con Facebook