• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-NAPOLI

Zaza e Bonucci provvidenziali, Morata da rivedere. Nel Napoli Higuain non tocca un pallone mentre Jorginho è un buon metronomo


Jorginho_and_Pogba_©_(getty_images).jpg
Davide Sperati (@DavideSperati1)

13/02/2016 22:49

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-NAPOLI


JUVENTUS

Buffon 6 - Con la gara di stasera le gare senza subire reti salgono a sei. L'unico impegno della serata è la parata con i piedi sul tiro di Insigne a inizio ripresa.

Lichtsteiner 6 – Infastidito dal pressing costante di Insigne, lo svizzero è costretto ad affidarsi ai lanci lunghi anziché passare per la mediana. Non molto cercato durante il match, si limita a controllare le giocate degli avversari.

Barzagli 7 – Molto abile nell'anticipo sugli avversari e in tutte le situazioni di gioco, il difensore gioca una grande prestazione difensiva. Quando esce Bonucci è lui che va in marcatura sull'argentino a cui non concede un millimetro.  

Bonucci 7,5 – 2925 minuti giocati in questo campionato, Leonardo Bonucci anche stasera gioca una gara attenta su Gonzalo Higuain, non certo l'ultimo arrivato. Al 35' è strepitoso l'intervento con cui nega la gioia del gol all'attaccante argentino pronto a spizzare di testa solo davanti a Buffon. Praticamente salva un gol fatto. Dal 52' Rugani 6,5 – Entra per sostituire il compagno infortunato e come al solito, non stecca una gara. Ottimo prospetto su cui costruire la retroguardia del futuro.

Evra 6 - Callejon è un brutto cliente e allora meglio non forzare. Nella ripresa (51') sciupa una ghiotta chance per sbloccare il risultato ma poi nel finale mette lo zampino nel gol di Zaza.

Cuadrado 6 - È l'uomo più in forma della truppa campione d'Italia ed è sua la prima conclusione dell'incontro con palla che però viene bloccata da Reina. Tanta corsa al servizio della squadra con un finale in crescendo.

Khedira 6 - In pressione su Hamsik, sin dalle prime fasi del match è sempre nel vivo della manovra bianconera. Recupera diversi palloni, dimostrando di aver smaltito completamento l'infortunio. Lotta fino alla fine anche se nel finale gli manca un po il fiato. 

Marchisio 6 - Bravo nell'intercettare palloni importanti a centrocampo, cerca in più di un'occasione il lancio lungo seppur senza fortuna. Conferma le sue qualità anche durante la seconda frazione, seppur con qualche palla persa e un cartellino giallo rimediato.

Pogba 6,5 – Sulla sinistra è sacrificato in un ruolo non suo e spesso cerca l'accentramento. Una punizione al 20' che finisce non di molto fuori bersaglio, è l'unica chance creata nel primo tempo. Nella ripresa, dopo un fantastico controllo, serve su un vassoio d'argento la palla gol a Dybala che però calcia alto. 

Dybala 5,5 – Nella prima parte del match è costretto a rintanarsi nella sua metà campo per giocare qualche palla decente. Nella ripresa spreca la chance più ghiotta per portare in vantaggio i suoi. Impreciso. Dal 85' Alex Sandro s.v.

Morata 5 – Il peggiore. Dà l'impressione di essere in palla ma, dopo appena dieci minuti, gli avversari gli prendono le misure. Mai pericoloso e con pochi palloni giocati, lo spagnolo esce prima del tempo. Dal 57' Zaza 7,5 – Allegri cerca l'irruenza e la cattiveria agonistica di un giocatore che nell'ultima parte della stagione è cresciuto notevolemente. Il gol seppur leggermente deviato è il giusto premio di una prestazione agonisticamente cattiva e sopra le righe.  

All. Allegri 7 – Schiera un po' a sorpresa Khedira per dar maggior spessore alla mediana. La scelta si è rivelata azzeccata perchè il centrocampo riesce a contenere gli inserimenti di Hamsik e Allan. Nella ripresa è bravissimo nell'intuire il cambio Morata-Zaza. Grazie a questa vittoria supera Sarri in classifica, conseguendo la quindicesima vittoria consecutiva.


NAPOLI

Reina 6 – Uno dei senatori della compagine campana, nel primo tempo è impegnato soltanto sulle facili conclusioni di Cuadrado e Marchisio. Nella ripresa non far nulla per evitare il gol di Zaza con la deviazione di Albiol.

Hysaj 6 – Un esame molto importante per il giovane terzino albanese classe '94, che al 35' pennella una fantastica palla per Higuain che per poco non portava in vantaggio i suoi. Anche nella ripresa gioca una buona gara.  

Albiol 6 – Contro Morata (come ai tempi del Real Madrid), la sfida fra spagnoli vede prevalere il difensore ospite. Sfortunato sul tiro di Zaza che mette fuori gioco Reina. 

Koulibaly 5,5 – Attento e perentorio, durante il primo tempo il senegalese non concede praticamente nulla agli attaccanti avversari. Nella ripresa si fa soffiare palla da Zaza sia al 63esimo e sia in occasione dell'azione che decide l'incontro.

Ghoulam 5,5 – Durante la prima mezz'ora la fascia sinistra non è molto intasata. Ciò nonostante, lui fa buona guardia. Cala nel finale.

Allan 7 - L'ex giocatore dell'Udinese, lavora molto sui raddoppi di marcatura, interrompendo a più riprese le giocate avversarie. Non si risparmia mai, risultando efficace anche nella metà campo avversaria. Dal 89' Gabbiadini s.v.

Jorginho 6,5 – Il regista basso del Napoli torna in campo dopo la squalifica e tutta la manovra di mister Sarri ne trae beneficio. Sempre attento a leggere l'azione prima degli altri, gioca con equilibrio e saggezza tattica. 

Hamsik 5,5 – Il capitano degli azzurri non spinge molto sapendo bene l'importanza della gara. Rimane dietro, consapevole che un'uscita a vuoto, potrebbe dare la superiorità numerica al centrocampo avversario. Così facendo però la sua prestazione ne risente. Al 76' ci prova col sinistro ma la sfera vola alto.

Insigne 6 – Come tutti gli attaccanti in campo, anche per lui sono pochi i palloni giocabili durante i primi quarantacinque minuti. A inizio ripresa bellissima iniziativa personale che impegna Buffon alla respinta coi piedi. Lodevole comunque il lavoro di ripiego a supporto della difesa. Dal 76' Mertens 6 - Ultimo quarto di gara per cercare un guizzo vincente che però non arriva.

Higuain 5 – Il peggiore. Il bomber per eccellenza del nostro torneo, al 35' stava per mettere a segno il punto del vantaggio azzurro. Appostato come un falco, solo una grandissima chiusura di Bonucci gli nega la marcatura. Per il resto non combina molto per tutto l'arco del match.

Callejon 5,5 – Qualche spiovente durante il primo tempo e altrettanto lavoro sporco. Sacrificio e dedizione anche per dar supporto al compagno Allan. Cala nella seconda frazione.

All. Sarri 6 – Il miglior attacco (53) contro la miglior difesa (15). Dopo trent'anni il Napoli ha la chance per vincere il tricolore ma anche per una deviazione sfortunata al mister non riesce l'impresa di uscire indenne dallo Juventus Stadium. 


Arbitro: Orsato 6,5 – Causa infortunio di Rizzoli è lui il prescelto per dirigire la gara più importante della stagione. Nella prima frazione nessun episodio dubbio e nessun cartellino. Anche nella ripresa gestisce con intelligenza un match molto corretto. 

 

TABELLINO

JUVENTUS-NAPOLI 1-0     

Juventus (4-4-2): Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci (dal 52' Rugani), Evra, Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Dybala (dal 85' Alex Sandro), Morata (dal 57' Zaza). A disp: Neto, Rubinho, Romagna, Padoin, Sturaro, Hernanes, Pereyra, Favilli. All. Massimiliano Allegri 

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Kouibaly, Ghoulam; Allan (dal 89' Gabbiadini), Jorginho, Hamsik; Insigne (dal 76' Mertens), Higuain, Callejon. A disp: Gabriel, Rafael, Strinic, Valdifiori, Maggio, Regini, David Lopez, Chiriches, El Kaddouri, Chalobah. All. Maurizio Sarri

Arbitro: Daniele Orsato della sezione di Schio 

Marcatori: 87' Zaza (J)

Ammoniti: 63' Callejon (N), 67' Pogba (J), 85' Marchisio (J), 92' Koulibaly (N)

Espulsi: ---
 




Commenta con Facebook