• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Pucciarelli-Murillo, due volte da rigore. Udinese penalizzata

LA MOVIOLA DI CM.IT: Pucciarelli-Murillo, due volte da rigore. Udinese penalizzata

Giornata positiva a metà. Celi e Cervellera fanno danni. Irrati aiutato dalla tecnologia salva la sua prestazione


Domenico Celi ©Getty Images
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

07/01/2016 07:45

MOVIOLA 18A GIORNATA CELI CERVELLERA PUCCIARELLI MURILLO UDINESE / EMPOLI – Il nuovo anno porta una classe arbitrale in forma per metà. Promossi Valeri, Calvarese, Russo, Damato, Pairetto e Irrati, con quest’ultimo che concede nel finale la rete al Chievo aiutato dalla gol-line technology. Male, invece, Massa e Di Bello. Pessime, infine, le direzioni di Cervellera e Celi in Udinese-Atalanta e in Empoli-Inter. Il primo non ha dato un penalty all’Udinese e ha annullato un gol a Thereau perfettamente regolare. Il secondo, invece, ha graziato per ben due volte Murillo, che su Pucciarelli aveva commesso fallo da rigore.

 

GENOA-SAMPDORIA 2-3, arbitro Valeri 6 – Direzione condita da qualche piccola imprecisione. Sull’1-0, il Genoa protesta per un presunto penalty non dato per una trattenuta di Carbonero su Izzo. In realtà però in avvio di azione è Pavoletti a fare fallo su Cassani, quindi bene fa l’arbitro a non dare il rigore, ma la punizione per i blucerchiati. Infine, proteste rossoblù sul secondo gol della Sampdoria, l’azione è, infatti, viziata da un fallo di Carbonero ai danni di Ansaldi.

 

UDINESE-ATALANTA 2-1, arbitro Cervellera 5 – Lui non è in forma, ma nemmeno gli assistenti lo aiutano. Nella prima frazione di gioco De Roon commette fallo da rigore su Perica, ma il fischietto pugliese lascia proseguire. Nella ripresa Thereau realizza il 3-0, ma il direttore di gara su indicazione del guardalinee annulla per un fuorigioco che non c’è.

 

CHIEVO-ROMA 3-3, arbitro Irrati 6,5 – Gestisce bene i cartellini, ammonendo il giusto. Minuto 55, Salah si ritrova, grazie ad un rimpallo, davanti a Bizzarri e gli spara addosso, i clivensi protestano per un presunto off-side dell’egiziano, che in realtà non c’è. All’85’ Pepe calcia da palla inattiva verso la porta difesa da Szczesny, la sfera rimbalza sul palo e poi finisce tra le mani dell’estremo difensore, ma Irrati indica il centrocampo. La gol-line technology fa il suo dovere e segnala correttamente la rete segnata dall’ex Juventus.

 

JUVENTUS-VERONA 3-0, arbitro Calvarese 6 – Direzione di gara molto british per lui. Ad inizio secondo tempo fa bene a non concedere il penalty alla Juve per un presunto fallo su Pogba. Unica sbavatura, la mancata ammonizione a Chiellini per il gomito alto su Pazzini.

 

LAZIO-CARPI 0-0, arbitro Russo 6,5 – Si rende protagonista di qualche ammonizione di troppo ai danni degli ospiti. Davvero eccessivo il giallo comminato a Pasciuti al 50’. Nel complesso comunque buona direzione; giusto annullare ad inizio match la rete di Zaccardo, che parte in leggera posizione di off-side.

 

MILAN-BOLOGNA 0-1, arbitro Massa 5 – Ad inizio gara si mostra eccessivamente permissivo e sorvola su un paio di trattenute importanti, che meritavano di essere sanzionate. Al 13’ ammonisce giustamente Mounier per un maldestro tentativo di simulazione. Al 27’ non tira fuori il giallo ai danni di De Sciglio, mentre al 31’ ammonisce Montolivo per un mani quantomeno discutibile dal punto di vista della volontarietà. Nella ripresa ritorna ad essere più permissivo e al 75’ inverte inspiegabilmente un fallo laterale. Prestazione largamente insufficiente per lui.

 

PALERMO-FIORENTINA 1-3, arbitro Damato 6 – Non ci sono particolari casi da moviola da segnalare. Gestisce bene il match senza commettere sbavature. Ottima la sua direzione.

 

SASSUOLO-FROSINONE 2-2, arbitro Pairetto 6 – Nel primo tempo c’è un intervento in area da parte di Acerbi, che lascia qualche dubbio. Per il resto non commette errori e tiene bene le redini del match prendendo tutte le decisioni giuste.

 

EMPOLI-INTER 0-1, arbitro Celi 5 – Prestazione molto deludente per il fischietto di Bari. Nel primo tempo Murillo trattiene Pucciarelli in area di rigore, il penalty è netto, ma l’arbitro sorvola. Corretta, invece, la decisione di punire con il calcio di punizione dal limite l’affossamento dello stesso Murillo ai danni di Maccarone. Nella ripresa, ancora il difensore colombiano colpisce sempre Pucciarelli, anche in questo caso c’era il rigore e il secondo giallo per il nerazzurro.

NAPOLI-TORINO 2-1, arbitro Di Bello 5,5 – Al 33’ sciagurato intervento di Ghoulam ai danni di Bruno Peres, che cade in area: corretta la decisione di concedere il penalty ai granata. Nella ripresa, invece prende qualche decisione un po’ discutibile e pasticcia nel finale mandando via entrambi gli allenatori in maniera inspiegabile.




Commenta con Facebook