• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, dal 4-2-3-1 di Spalletti al 3-3-1-3 di Bielsa: analisi tattica del 'dopo Garcia'

Roma, dal 4-2-3-1 di Spalletti al 3-3-1-3 di Bielsa: analisi tattica del 'dopo Garcia'

La panchina giallorossa è 'bollente' dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia


Rudi Garcia ©Getty Images

18/12/2015 12:50

CALCIOMERCATO ROMA DAL 3-5-2 DI MAZZARRI AL 4-2-3-1 DI SPALLETTI ANALISI TATTICA DEL DOPO GARCIA / ROMA - Rudi Garcia rischia grosso, ma salvo sorprese non pagherà l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano dello Spezia con l'esonero immediato. Garcia sembra destinato a restare a Roma fino al match di domenica contro il Genoa, sfida ormai decisiva per le sorti dell'allenatore francese in chiave calciomercato Roma.

In caso di cambio della guardia i nomi più caldi sul calciomercato per la panchina della Roma sono Mazzarri, Spalletti e Lippi (in versione 'traghettatore' in vista del possibile approdo in estate nella Capitale di Conte) ma nelle ultime ore è emersa la candidatura anche del 'Loco' Marcelo Bielsa.

MAZZARRI - L'eventuale nuova Roma firmata Walter Mazzarri prenderebbe forma col suo tradizionale 3-5-2. In difesa il terzetto è presto detto: Manolas-Castan-Rüdiger con, in alternativa, l'arretramento di Daniele De Rossi in mezzo a due centrali di ruolo. I due esterni di corsa di centrocampo sarebbero con ogni probabilità Florenzi a destra e Digne a sinistra. Il tandem d'attacco verrebbe formato dalla collaudata coppia Dzeko-Salah.

La Roma di Mazzarri (3-5-2): De Sanctis; Manolas, Castan, Rüdiger; Florenzi, Nainggolan, De Rossi, Pjanic, Digne; Salah, Dzeko.

 

SPALLETTI - Per Spalletti si tratterebbe, invece, di un ritorno a Roma. Nella sua prima esperienza in giallorosso, ha fatto 'scuola' il suo 4-2-3-1. Gli eventuali aghi della bilancia della nuova Roma di Spalletti sarebbero Miralem Pjanic, utilizzabile sia 'alla Pizarro' come regista basso che come trequartista, e Alessandro Florenzi, all'occorrenza terzino o esterno alto della catena di destra (oppure ancora trequartista centrale 'alla Perrotta').

La Roma di Spalletti (4-2-3-1): De Sanctis; Maicon, Manolas, Castan, Digne; De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Pjanic, Salah; Dzeko.

 

LIPPI - Tra gli allenatori sopracitati, Marcello Lippi è probabilmente l'allenatore capace di variare con più disinvoltura il proprio modulo di gioco a seconda del materiale tecnico a disposizione in rosa. I sistemi di gioco a lui più cari sono il 4-3-3 ed il 4-4-2 (in linea e a rombo), schieramenti adottati anche da Rudi Garcia nella Capitale. Un ruolo importante nell'eventuale Roma di Marcello Lippi potrebbe tornare a rivestirlo Francesco Totti, molto stimato dall'allenatore che lo convocò al Mondiale 2006 ancora convalescente dopo il grave infortunio alla gamba. Al suo fianco, a gravitargli intorno a caccia di assist preziosi, probabile l'impiego di Salah a sostegno di Dzeko.

La Roma di Lippi (4-3-1-2): De Sanctis; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Totti; Salah, Dzeko.

 

BIELSA - Soprannominato il 'Loco', Marcelo Bielsa è uno degli allenatori più rivoluzionari al mondo dal punto di vista della tattica. Il suo sistema di gioco più originale e famoso è il 3-3-3-1, modulo visto raramente in Italia. L'alternativa talvolta adottata da Bielsa è, invece, il 4-2-3-1. Nel caso in cui Sabatini dovesse sorprendere puntando proprio sul 'Loco' per la panchina giallorossa, un ruolo decisivo nello scacchiere tattico lo andrebbero a rivestire con ogni probabiità i 'soliti' jolly De Rossi (centrocampista o centrale di difesa) e Florenzi (mediano o trequartista), ma anche il francese Lucas Digne (che giocherebbe in posizione più avanzata).

La Roma di Bielsa (3-3-3-1): Szczesny; Manolas, Castan, Rüdiger; Nainggolan, De Rossi, Digne; Florenzi, Pjanic, Salah; Dzeko.

S.D.




Commenta con Facebook