• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-DNIPRO

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-DNIPRO

Candreva e Parolo decidono il match. Bene Konko male Klose. Nel Dnipro spicca Bruno Gama


Danilo Cataldi © Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

26/11/2015 21:13

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-DNIPRO

LAZIO

Berisha 6 - Portiere di coppa, nel primo tempo deve soltanto limitarsi a qualche blanda uscita. Perfetto nelle prese alte.

Konko 6,5 – Dusan Basta non sta attraversando un buon periodo di forma e vista la gara di oggi, potrebbe anche essere una valida proposta per la gara contro l'Empoli. 

Mauricio 5,5 – Di nuovo titolare, fa subito tremare i pochissimi spettatori presenti per un tocco corto per Radu che deve ricorrere al cartellino giallo. Per il resto gioca una discreta partita.

Gentiletti 6 - Nel primo quarto di gara rischia con un intervento al limite nella sua area. Ci prova di testa alla fine della prima frazione ma senza fortuna. Gioca una gara molto attente e concentrata. 

Radu 6 - Uno dei senatori della squadra, viene ammonito al 53’. Giallo che gli costerà la gara contro il Saint Etienne in quanto diffidato. Per il resto buona la partita del rumeno.

Candreva 6 – Dopo il gol scaccia guai di domenica scorsa eccone un altro molto importante. La Lazio ha bisogno di un Candreva così. Cala nella ripresa.

Cataldi 6 – Schierato titolare, prova a fare il suo gioco e far valere la sua miglior dote, ovvero il passaggio per rilanciare l'azione. Ci prova al 39' ma il suo tiro viene deviato. Bella la punizione nel finale ma il numero 1 del Dnipro gli nega la gioia del gol. 

Parolo 7 – Il migliore. Ottimo l’assist con cui serve Candreva nel gol del vantaggio. Realizza anche la rete del 2 a 1 che permette ai suoi di respirare. Evidenti segnali di crescita.

Kishna 6,5 – Abbastanza bene nella prima parte del match, è bravissimo nel scodellare un cross per Matri che per poco non vale il raddoppio. Cresce esponenzialmente nella ripresa servendo l’assist a Parolo per il 2 a 1, dopo una splendida serpentina in area.

Klose 4,5 – Il peggiore. Agisce più come seconda punta, ci prova al 31' ma il suo tiro finisce fuori bersaglio. In area non si vede quasi mai e l’unica vera occasione che ha sui piedi la spara in curva. Momento molto negativo. Dal 65’ Milinkovic-Savic 5,5 - Corre tanto ma a vuoto. Si prende un giallo ingenuo che, in quanto diffidato, gli farà saltare la gara contro il Saint Etienne.

Matri 6 – Come al solito molto generoso, si rende molto utile anche sui calci da fermo del Dnipro. Dal 70’ Djordjevic 6 – Tocca un pallone e lo trasforma in rete. Re Mida.

All. Pioli 6 – Una vittoria che permette alla Lazio di qualificarsi alla fase finale di Europa League. Che questa vittoria sia di buona auspicio per scacciare la crisi di risultati?

 

DNIPRO

Bokyo 6 - Attento sulle uscite del primo tempo, non può far nulla per evitare le reti biancocelesti.

Fedetskiy 6 – A destra del pacchetto difensivo, prova anche a spingere sul proprio versante in coppia con Matheus. Dal 74’ Shakhov s.v.

Gueye 6 – Rischia l'autogol sul finire di tempo con un intervento in scivolata che esce di poco fuori dalla sua porta. 

Douglas 6 - Più volte accostato alla Lazio, è dotato di un buon senso della posizione ma non è che dimostra chissà quale valore.

Léo Matos 6 – Al 13' in scivolata evita il 2-0 e sul finire di tempo, tenta anche il gol di tacco. 

Chygrynskiy 6 – Playmaker della formazione ucraina, molto forte fisicamente, combatte a centrocampo. 

Bruno Gama 6,5 – Il migliore. Gioca sulla sinistra una gara di buona intensità. Qualche buon cross e movimento al servizio del centrocampo. Realizza la rete del momentaneo pareggio ucraino.

Danilo 6,5 - Ci prova subito ma il suo tiro esce di pochissimo fuori. Rischia per un tocco da rigore che però l'arbitro non vede. Molto attivo durante la prima frazione ma anche poco preciso. Cresce nella ripresa aggredendo sempre i portatori di palla biancocelesti. 

Bezus 5,5 - Agisce dietro alla punta centrale e nella prima mezz'ora riesce soltanto a procurarsi una punizione dalla trequarti e poco dopo, a sprecare una buona chance da posizione vantaggiosa. Dal 57’ Zoluya 5 – Partita senza infamia e senza lode.

Matheus 6 – Esterno di fascia, è autore del primo tiro dopo il vantaggio avversario, ma la conclusione è debole. Dopo un buon primo tempo è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un infortunio all'inguine. Dal 42' Pico 5 – Mostra una forma fisica imbarazzante poco adatta a un professionista. Commette troppi falli.

Seleznyov 5 – Si rende pericoloso soltanto all’85’ con un gran tiro dal limite dell’area che rasenta il palo. Per il resto si vede poco e niente.

All. Markevyč 6 – La sua squadra sembrava esser partita con un attimo piglio, e la conclusione di Danilo ne è stato un sentore. Il gol di Candreva però non scombina tutti i piani del tecnico e la sua squadra pur non rendendosi particolarmente pericolosa, gioca un match di sostanza.

Arbitro: Mažeika 5 – Da rivedere nel primo tempo l'intervento di Danilo per un fallo su Kishna dentro la sua area: il rigore per la Lazio ci poteva stare. Nella ripresa nessun episodio da rivelare.


TABELLINO

LAZIO-DNIPRO 3-1

Lazio (4-4-2): Berisha; Konko, Mauricio, Gentiletti, Radu; Candreva Cataldi, Parolo, Kishna (dal 81’ Lulic); Klose (dal 65’ Milinkovic-Savic), Matri (dal 70’ Djordjevic). A disp: Marchetti, Basta, Hoedt, Biglia. All. Pioli Stefano Pioli

DNIPRO (4-1-4-1): Bokyo, Fedetskiy (dal 74’ Shakhov), Gueye, Douglas, Léo Matos, Chygrynskiy, Bruno Gama, Danilo, Bezus (dal 57’ Zozulya), Matheus (dal 42' Pico), Seleznyov. A disp: Lastuvka, Cheberyachko, Edmar, Luchkevych. All. Myron Markevyč 

Arbitro: Gediminas Mažeika (LIT) 

Marcatori: 4' Candreva (L), 65’ Bruno Gama (D), 68’ Parolo (L), 90’ + 2’ Djordjevic (L)

Ammoniti: 53’ Radu (L), 78’ Parolo (L), 79’ Danilo (D), 83’ Matos (D), 85’ Milinkovic-Savic (L)

Espulsi:




Commenta con Facebook