• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Napoli-Inter, la sfida tra Mancini e Sarri vista da ogni reparto

Napoli-Inter, la sfida tra Mancini e Sarri vista da ogni reparto

I nerazzurri a caccia di conferme al San Paolo


Roberto Mancini ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

25/11/2015 18:30

SERIE A NAPOLI INTER MANCINI SARRI / MILANO - Mentre il Napoli sarà impegnato in campo europeo, seppur con una formazione rimaneggiata, l'Inter di Mancini lavora per il big match che l'attende al San Paolo contro gli azzurri Sarri. Una sfida al vertice che sarà un vero e proprio spartiacque per i nerazzurri, a metà tra la voglia di strappare punti a una diretta concorrente e la necessità di dimostrare di valere la posizione in classifica. 

La vittoria ricca di gol contro il Frosinone è di certo servita per il morale del gruppo e le statistiche, che ora registrano 16 reti all'attivo in 13 giornate di campionato, ma contro il Napoli di Sarri servirà di certo molto altro, con Mancini costretto a studiare nei minimi dettagi questa sfida in ogni reparto.

DIFESA - Con un passivo di sole sette reti, questo è di certo il miglior reparto che l'Inter possa vantare. Murillo sarà di certo assegnato a Higuain, divenendo la sua ombra in campo. Probabile una marcatura fisica per il 'Pipita', contrastato anche sotto l'aspetto degli scatti. La fase offensiva degli azzurri non è però limitata all'argentino, dunque la difesa dovrà riuscire a non farsi aggirare dal rapido palleggio dei vari Insigne, Callejon, Hamsik e Allan, limitando magari la gestione di palla del metronomo Jorginho.

CENTROCAMPO - La vera partita si disputerà in questa parte del campo. A giocatori come MeloKondogbia e Medel sarà affidato il compito di proteggere l'area di rigore, interrompendo di continuo la rete di passaggi azzurra. Al San Paolo Mancini non vorrà scoprirsi, mostrando il fianco alla rapidità dei padroni di casa, e il contropiede potrebbe rivelarsi l'arma giusta.

ATTACCO - Icardi è spesso stato paragonato a Higuain, e nell'ambiente nerazzurro la speranza è che l'ex Sampdoria possa avvicinarsi il più possibile al 'Pipita' nel corso della sua crescita. Al San Paolo ci sarà di certo lui al centro dell'attacco, sorretto magari da JoveticLjajic. In questa stagione l'Inter non è riuscita a creare molte occasioni da rete su azione, e per questa ragione il conto delle reti è rimasto alquanto basso. Difficilmente sarà questa la sfida per riuscire ad alzare la media, ma contro un Napoli che soffre le palle alte, sfruttare calpi piazzati e cross potrebbe dare dei frutti.




Commenta con Facebook