• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-ROMANIA

PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-ROMANIA

L'Italia è senza attaccanti. Positivi Marchisio e Florenzi. Nella Romania bene Chiriches e Hoban


La Nazionale Italiana ©Getty Images
Davide Sperati (@DavideSperati1)

17/11/2015 22:50

ECCO LE PAGELLE DI ITALIA-ROMANIA

 

ITALIA

Buffon 6 – Bravo in apertura nel deviare in corner una conclusione di Torje, non ha colpe sulla rete di Stancu. Dal 70' Sirigu 5,5 - Conte gli regala la chance di giocare, per provare a dimenticare i tristi eventi di Parigi, che lo hanno colpito da vicino. Sfortunato ed in parte colpevole in occasione del pareggio della Romania.

Darmian 5,5 - Confermatissimo sull'out di destra, il giocatore del Manchester United inizia malissimo, perché si scontra con Barzagli consentendo a Stancu di realizzare il vantaggio degli ospiti. Ciò detto, dopo questo errore, compie una prestazione in scioltezza, senza particolari patemi d'animo.

Barzagli 5,5 – Schierato al centro della difesa, per ridare quella solidità che è venuta meno nel match contro il Belgio, è subito vittima di una disattenzione difensiva che apre la via del gol della formazione rumena. Per il resto, non corre particolari rischi.

Bonucci 6 - Una buona gara, anche perchè il potenziale offensivo degli avversari è davvero limitato. Speriamo che le amnesie delle ultime apparizioni siano terminate.

Chiellini 6 - Con l'inserimento di Barzagli, viene scalato a destra nella difesa a quattro proposta dal CT. Con la gara di oggi, raggiunge un piccolo traguardo: 82 presenze in maglia azzurra. Scavalcati in un colpo solo Tardelli, Bergomi e Baresi. Complimenti!

Florenzi 7 - Dopo l'ottima prova nella gara precedente, anche stasera è uno dei primi a reagire al gol avversario. Da una sua giocata al 16' scaturisce l'ammonizione a Hoban che da quel momento è costretto a dosare gli interventi. Poi tanto dinamismo e cross interessanti per Pellè e compagni. Nella ripresa, da una sua discesa dalla destra, arriva il raddoppio italiano. Molto bravo, anche stasera si conferma uno fra i giocatori più attivi della nostra Nazionale. 

Marchisio 7 – Il migliore. Nel primo tempo qualche apertura interessante per Florenzi ma poco altro. Nella ripresa, oltre che dire che realizza il rigore del pareggio, dobbiamo anche menzionare la classe con cui questo è stato calciato. Esterno destro e palla sotto la traversa. Un rigore stupendo, il primo gol nell'era Conte. Suo anche l'assist per Gabbiadini. Dal 75' Parolo s.v

Soriano 5 - Una mezz'ora convincente contro il Belgio e stasera la staffetta con Parolo. Non riesce a liberarsi della marcatura di Pintilii e così si innervosisce perdendo diversi palloni in fase di impostazione. Dal 60' Montolivo 6 - Davanti alla difesa cerca di fare filtro e contenimento.  

El Shaarawy 6 – Al posto di Candreva, agisce a centrocampo lato sinistro. I guizzi ci sono e sono anche tanti, ma spesso sono inconcludenti. Nella ripresa per un soffio non trova la realizzazione personale. Dal 80' Candreva s.v. 

Pellè 5 -  Al 23' ci prova in tuffo, ma il suo colpo di testa è troppo angolato e termina sul fondo. Non riesce mai a liberarsi della marcatura dei centrali rumeni Dal 60' Okaka 5 - Stesso problema di Pellè. La fisicità dei centrali rumeni si fa sentire anche per uno tosto come lui. 

Eder 6 – Inconcludente durante la prima frazione, gli viene negato un rigore nella sua più ghiotta occasione sul finire del primo tempo. Poi però si riscatta, conquistandosi un sacrosanto penalty ad inizio ripresa, e mettendo in apprensione la retroguardia ospite con la sua rapidità. Dal 60' Gabbiadini 6,5 - Ci prova due volte con la testa: la prima esce fuori, la seconda termina dentro. Sfortunato perchè è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un infortunio. 

All. Conte 6 – Vincere era importante per il ranking FIFA e aumentare le percentuali di un rinnovo  biennale alla guida della Nazionale. Il suo contratto è in scadenza dopo l'Europeo e con questa squadra è difficile fare voli pindarici. Il livello tecnico dei nostri giocatori non è più quello di dieci anni fa e la strada per tornare ai massimi livelli del calcio mondiale è ancora molto lunga. Dopo un primo tempo deludente, manda in campo nella ripresa una squadra più agguerrita. Peccato per il gol preso nel finale di gara che lo manda su tutte le furie.

 

ROMANIA

Tatarusanu 6 -  Nessuna parata degna di nota. Dopo un primo tempo di ordinaria amministrazione.

Sapunaru 6 -  Deve contenere le iniziative di El Shaarawy e lo fa molto bene. Prestazione positiva.

Chiriches 6,5 - Il giocatore del Napoli gioca un buon calcio, anche se rischia troppo, quando tocca Eder che reclama il rigore. Tatticamente giusto ed elegante, annulla Pellè e Okaka. 

Grigore 5 - Qualche disimpegno errato durante la prima mezz'ora e poi il fallo da rigore commesso a Eder al 54' che porta al momentaneo pareggio dell'Italia. 

Rat 5,5 – Marcare Florenzi non è semplicissimo ma il capitano della Romania disputa una gara generosa finchè ha la benzina per correre quanto il romanista. Dal 82' Filip s.v.

Pintilii 6 -  Solito lavoro sporco di centrocampo, insieme a Hoban riesce a chiudere tutti i varchi del centrocampo azzurro. Dal 68' Andone 6,5 - Cerca e trova con insistenza il gol del 2-2 che fa esplodere di gioia il settore ospiti del Dall'Ara.

Hoban 6,5 - Compone la diga di centrocampo e fa valere la sua grinta. Un'ammonizione prematura, giunta dopo un quarto d'ora di gioco, potrebbe limitarlo ma lui gioca sempre con la stessa grinta. Rischia anche l'espulsione per un fallo su Eder al 29' ma ciò nonostante è apprezzabile il suo carattere.

Torje 6 - Bella la botta dai venticinque metri dopo solo cinque minuti di gioco. Ci riprova un attimo dopo, ma la sua botta di sinistro vola via. Si perde nel corso del match.

Budescu 5 – Il peggiore. Era in ballottaggio con Sanmartean ma alla fine il mister preferisce schierare lui dietro la punta centrale. Decisione sbagliata, perchè la prestazione del rumeno è davvero sottotono. Dal 46' Maxim 6 - Giocatore tecnico, staziona sulla trequarti e colleziona qualche spunto interessante.  

Stancu 6,5 – Un gol di rapina, sfruttando al meglio l'insicurezza dei difensori avversari. Anche nella ripresa parte subito bene, per poi eclissarsi col tempo. Dal 82 Ivan s.v. 

Keseru 6 – Terminale d'attacco della nazionale rumena, gioca però molto al servizio del centrocampo, soprattutto dopo il vantaggio acquisito. Forse non doveva essere sostituito. Dal 46' Sanmartean 6 - Giocatore fisicamente importante, entra subito bene in partita dando un grande contributo alla manovra d'attacco.

All. Iordarescu 6 – Dopo aver raggiunto la qualificazione all'Europeo, la sua compagine gioca bene, anche in virtù del gol realizzato in apertura. Il pareggio realizzato da Marchisio e il conseguente gol di Gabbiadini sembravano aver cancellato quanto di buono visto nella prima frazione; mentre il gol di Andone nel finale, regala un pareggio tutto sommato giusto. 

Arbitro: Jaccottet 5 – Nel primo tempo non azzecca un cartellino. Poteva ammonire Soriano per un pestone a Hoban durante il primo tempo. Al 29' grazia il centrocampista rumeno che poteva essere di nuovo ammonito per il fallo su Eder, dopo quello rimediato per un fallo tattico su Florenzi; al 36' Pellè doveva essere ammonito per un fallo su Grigore e poi Marchisio per un colpo da karate su Hoban al 40'. Al 46' la ciliegina sulla torta: contatto in area, corpo a corpo, fra Eder e Chiriches che, con molta esperienza, non consente al giocatore, naturalizzato italiano, di andare a conclusione. C'erano gli estremi per il calcio di rigore. Nella ripresa subito due episodi da moviola: il primo è il sacrosanto rigore di Grigore su Eder. Poi c'è da rivedere meglio, il contatto fra Tatarusanu ed Eder lanciato a rete. Regolare invece il gol di Manolo Gabbiadini, in linea con la difesa rumena. Infine, qualche dubbio sul gol del definitivo pareggio della Romania: sospetta la posizione di Andone sulla punizione di Maxim.

TABELLINO

ITALIA-ROMANIA 2-2

Italia (4-4-2): Buffon (dal 70' Sirigu); Darmian, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Florenzi, Marchisio (dal 75' Parolo), Soriano (dal 60' Montolivo), El Shaarawy (dal 80' Candreva); Pellè (dal 60' Okaka), Eder (dal 60' Gabbiadini). A disp: Perin, Antonelli, De Sciglio, Astori, Giaccherini, Zaza. All. Antonio Conte

Romania (4-2-3-1): Tatarusanu; Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat (dal 82' Filip); Pintilii (dal 68' Andone), Hoban; Torje, Budescu (dal 46' Maxim), Stancu (dal 82' Ivan), Keseru (dal 46' Sanmartean). A disp: Pantillimon, Lungu, Matel, Gaman, Moti, Popa, Prepelita, Achim, Hora. All. Anghel Iordarescu

Arbitro: Adrien Jaccottet (CHE) 

Marcatori: 7' Stancu (R), 54' Marchisio (I), 66' Gabbiadini (I), 87' Andone (R)

Ammoniti: 15' Hoban (R), 55' Eder (I) 

Espulsi:




Commenta con Facebook