• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Benessere dal sarto al bibliotecario: ecco i dieci lavori meno stressanti dell’anno

Benessere dal sarto al bibliotecario: ecco i dieci lavori meno stressanti dell’anno

Ai vertici della classifica professioni con poche scadenze da rispettare e con rischi e sforzo fisico contenuti


A lavoro (Getty Images)

24/09/2015 21:50

BENESSERE I LAVORI MENO STRASSANTI DEL 2015 / ROMA - Quando si pensa al lavoro si pensa anche allo stress ad esso correlato soprattutto se si vive un periodo di crisi economica. Esistono però delle professioni che, a fronte di uno stipendio ragionevole, causano uno stress limitato. Come? Merito delle poche scadenze da rispettare, dei rischi contenuti e del limitato sforzo fisico.

I lavori meno stressanti del 2015 sono stati identificati negli Stati Uniti attraverso una inchiesta del sito dedicato alla selezione del personale CareerCast. Ecco quindi la classifica delle professioni che insieme all’offerta di prospettive sicure offrono anche sicurezza e pochissimo stress.

Parrucchiere: provoca un livello di stress del 5,47. Chi si prende cura dei capelli lavora con un cliente alla volta con il quale, il più delle volte, instaura un rapporto amichevole e di fiducia. I parrucchieri possono diventare imprenditori di se stessi con una prospettiva di crescita, entro il 2022, del 13%

Audiologo: provoca un livello di 6,30. Questo lavoro permette di operare in un ambiente tranquillo e stabilire i propri orari a fronte di un compenso medio abbastanza alto.

Professore universitario: è lavoro che promette un livello di crescita medio a fronte di un lavoro flessibile in cui è possibile anche controllare il proprio carico di lavoro.

Addetto agli archivi sanitari: il lavoro in un ambiente tranquillo e le prospettive di crescita alte per il futuro portano ad un livello di stress pari a 7,55. Buono anche il compenso medio: circa 34mila dollari l’anno.

Gioielliere: ad  un livello di stress abbastanza contenuto (8,00) si contrappone un compenso medio annuo nella norma nonostante nei prossimi anni le prospettive di crescita siano negative.

Tecnico di laboratorio medico: questa professione causa un livello di stress di 8,98 e permette di operare senza fretta con un compenso annuale di 48 mila dollari.

Sarto: si tratta di una professione che permette di mettere in pratica la propria creatività anche se ha prospettive di crescita nel futuro molto basse. A questo si aggiungono livelli di stress molto alti (livello che resta sotto i 10 punti) nonostante gli ambienti possono essere i più disparati.

Dietista: questo lavoro offre compensi sempre più alti con prospettive di crescita che superano il 20% grazie anche alla crescente attenzione per l’alimentazione. I livelli di stress in cui il dietista opera sono molto bassi visti gli ambienti piacevoli in cui si svolge il lavoro.

Bibliotecario: nonostante la tecnologia e i cambiamenti dei mezzi dedicati alla lettura, il bibliotecario lavora in un ambiente che non provoca alti livelli di stress che , questi si attestano infatti a 10,58 punti. Lo stipendio di 55mila dollari l’anno e prospettive di crescita risultano abbastanza contenute.

Operatore di carrelli elevatori: è sottoposto ad un livello di stress di 11,43 punti. Resta comunque una delle professioni meno stressanti dell’anno grazie anche alla relativa solitudine in cui si svolge questo tipo di attività.

A PROPOSITO DI STRESS - Masticare un chewing gum anche per soli tre minuti può ridurre sostanzialmente i livelli di ormoni associati allo stress. Questo è quanto emerso da uno studio della Tokushima University (Giappone), pubblicato sul Journal Of Prosthodontic Research.

S.C.




Commenta con Facebook