• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Palermo, Mihajlovic: "Serve più rabbia, dobbiamo liberarci dalla tensione come nel derby"

Milan-Palermo, Mihajlovic: "Serve più rabbia, dobbiamo liberarci dalla tensione come nel derby"

Calciomercato.it ha riprotato in diretta le parole del tecnico rossonero


Sinisa Mihajlovic © Getty Images
Andrea Della Sala (Twitter: @dellas8427)

18/09/2015 12:45

SERIE A MILAN PALERMO MIHAJLOVIC / MILANO - Dopo il derby perso contro l'Inter domenica sera, le news Milan vedono la foprmazione rossonera contro il Palermo. I rossoneri hanno riscosso solo tre punti (grazie alla vittoria contro l'Empoli) nelle prime tre partite e vogliono una vittoria contro i rosanero davanti ai propri tifosi. Queste la conferenza di Mihajlovic, seguita in diretta da Calciomercato.it:

TIRI IN PORTA - "Il Milan scende sempre in campo per vincere, per cercare di ottenere i tre punti. E' vero tiriamo poco in porta, i numeri non dicono I numeri non dicono bugie. Boskov diceva chi tira non sbaglia mai se non tiri non fai gol. Gli allenamenti che facciamo puntano anche a migliorare questo aspetto. Dobbiamo tirare molto di più. Balotelli è importante, è una soluzione in più soprattutto per i tiri dalla distanza. Ha cominciato col piede giusto, deve andare avanti  Dobbiamo restare sereni, se giochiamo da squadra, possiamo toglierci le nostre soddisfazioni". 


POST DERBY - "Ogni partita è diversa dall'altra. Nel derby c'è una pressione maggiore, ma ci prepariamo sempre allo stesso modo cercando di dare importanza alle nostre situazioni. Se diamo tutto, usciremo sempre a testa alta. Se non si da il massimo, ci sono problemi. Il Palermo è una buona squadra, verranno qua a giocarsi la partita, vogliamo ripetere la prestazione contro l'Inter. Serve più rabbia e più cattiveria, soprattutto sotto porta. A Firenze abbiamo perso giustamente, con l'Empoli non meritavamo la vittoria e forse con l'Inter il pareggio era il risultato giusto. Ci sono ancora tante partite, dopo il derby ho ritrovato il Milan che avevo in testa, la strada è quella giusta. Ci siamo ritrovati ora dobbiamo confermarci. Abbiamo tanta voglia di vincere, ma non sarà facile. Credo che se giocheremo come nel derby arriveranno i risultati. Distanza con i nerazzurri? Non ci sono sei punti tra di noi, ma loro hanno vinto e conta quello.". 

FORMAZIONE - "TrequartistaHonda si sacrifica tanto in fase di non possesso. Dovrebbe fare di più davanti, deve sbloccarsi. Lo stesso vale per Bonaventura che può giocare sia come interno che come trequartista. Suso ha giocato dopo tanto tempo con l'Empoli e non è facile farsi trovare subito pronto. Vederemo, abbiamo tutte queste soluzioni. De Jong e Montolivo sono due giocatori importanti se uno non gioca non vuol dire che è stato bocciato. Ma devo fare delle scelte e mi prendo le mie responsabilità. Formazione? Giocherà la stessa squadra del derby.  Menez tornerà tra pochi giorni a disposizione e quando recupereremo lui e anche Bertolacci avremo più soluzioni". 

DIFESA - "Non c'è una coppia fissa di centrali. Ely non ha giocato con l'Inter perché serviva uno con più esperienza. Ma abbiamo anche Alex e Mexes che sono due giocatori importanti. De Jong come Medel? Noi abbiamo 5 difensori centrali e dovrei proprio essere sfortunato per dover mettere Nigel"

MENTALITA' - "Cerchiamo di lavorare anche dal punto i vista della mentalità anche se è difficile scrollarsi gli ultimi di anni con critiche e fischi. Quando andiamo in campo dobbiamo essere bravi a divertirci, lavorare con la mente libera. Dobbiamo togliere questa tensione, nel derby ci siamo riusciti, ma è stata solo una partita".




Commenta con Facebook