• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, da Verratti a Marchisio: caccia all'erede di Pirlo

Italia, da Verratti a Marchisio: caccia all'erede di Pirlo

Per gli azzurri, è tempo di pensare a chi sarà il regista del futuro


Marco Verratti ©Getty Images

07/09/2015 10:36

ITALIA VERRATTI PIRLO VALDIFIORI DE ROSSI BASELLI/ ROMA - Le due partite di qualificazione a Euro 2016 vinte dall'Italia contro Malta e Bulgaria, hanno detto che Andrea Pirlo, arrivato alla soglia di 36 anni, non potrà giocare ancora a lungo con la maglia azzurra. Lo dice l'età, lo dicono le tante stagioni che si iniziano a sentire sulle spalle ed inizia a dirlo anche il campo, nonostante la sua immensa classe. La scelta di lasciare la Juventus per accettare l'esperienza americana ai New York City è il segnale di un giocatore che inizia a prendere coscienza di una parabola discendente inevitabile. Pirlo riesce ancora a fare la differenza, ma il nuovo avanza e Antonio Conte non può farsi trovare impreparato. Il giorno in cui Pirlo deciderà di lasciare la Nazionale, ci sarà bisogno di avere già in casa un giocatore in grado di sostituirlo in cabina di regia. L'indiziato numero uno è Marco Verratti, etichettato da diversi anni come l'erede designato di Pirlo. L'ex Pescara, che al PSG gioca anche da mezzala, è stato protagonista di una grande partita contro la Bulgaria, dimostrando di saper impostare il gioco da dietro ma anche di sapersi inserire negli spazi. Una sorta di 'nuovo regista' forse più adatto al gioco moderno, diverso da Mirko Valdifiori che all'Empoli, ha dato l'impressione di ricoprire il ruolo in maniera classica con risultati eccellenti. Da non sottovalutare Baselli che sta facendo benissimo con il Torino e può essere pronto per il grande salto nella Nazionale maggiore. Tre ipotesi interessanti, tre nomi nuovi che devono però ancora fare i conti con i 'vecchi' De Rossi e Marchisio. Il vice capitano della Roma può essere usato al centro del campo per dare maggiore copertura al reparto a discapito dell'impostazione di gioco, mentre il 'Principino', pur non essendo regista puro, nella testa di Allegri sta già sostituendo Pirlo alla Juventus e potrebbe fare lo stesso in Nazionale.

S.F.

 




Commenta con Facebook