• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Benessere, le città più vivibili del mondo: svettano Melbourne, Vienna e Vancouver

Benessere, le città più vivibili del mondo: svettano Melbourne, Vienna e Vancouver

Lontane dai primi dieci posti si piazzano le uniche italiane Roma e Milano: rispettivamente 26esima e 27esima


Melbourne (Getty Images)

20/08/2015 17:14

BENESSERE CITTA’ MONDIALI PIU’ VIVIBILI / ROMA - Le città più vivibili del mondo? The Economist Intelligence Unit (EIU) anche quest'anno ha condotto un'indagine e ha poi stilato la classifica delle città più vivibili al mondo. Nelle prime tre posizioni si trovano Melbourne, Vienna e Vancouver, mentre nella top 10 spicca l'Australia, con ben tre città. Lontane dai primi dieci posti si piazzano Roma e Milano, le uniche due italiane nella classifica 2015 redatta dall'azienda indipendente che rientra nel "The Economist Group". Milano è 26esima, subito seguita dalla capitale al 27esimo posto, dietro però le principali metropoli europee. L'indice è stato realizzato in base ad una serie di parametri che misurano i vari tipi di sicurezza nelle città.

L’indice valuta 140 città del mondo con punteggi fino a 100, nelle aree di sanità, istruzione, stabilità, cultura, ambiente e infrastrutture. Sommando i vari punteggi e facendo poi una media, si determina la classifica finale. A sorpresa Roma è al 18esimo posto nella sicurezza delle infrastrutture, meglio di Los Angeles e Francoforte, seguita da Milano 23esima. Note più dolenti per la sicurezza personale, con Roma al 40esimo posto, dietro Buenos Aires e Rio de Janeiro, mentre Milano occupa la 27esima posizione, meglio di New York. Come si legge sul rapporto, la capitale italiana paga soprattutto la diffusa microcriminalità. La città eterna “batte” il capoluogo lombardo invece in fatto di sicurezza sanitaria, 25esimo posto contro 27esimo, e costo della vita, al contrario, Milano batte Roma per stipendi più alti e sicurezza digitale.

I PRIMI E GLI ULTIMI POSTI - Melbourne è al vertice della classifica per il quinto anno consecutivo, seguita a ruota da Vienna. Adelaide è al quinto posto alla pari con Calgary in Canada, Sydney al settimo e Perth all’ottavo. La città australiana registra una media di 97,5 su 100, con punteggi massimi per sanità, istruzione e infrastrutture e ottimi voti per stabilità, cultura e ambiente. A Vienna va un punteggio di 97,4 e Vancouver in Canada la segue con 97,3. Fra le prime dieci anche le canadesi Toronto (quarta con 97,2) oltre a Calgary (96,6), la capitale finlandese Helsinki e Auckland in Nuova Zelanda. In fondo alla classifica rimane Damasco, calata da 30,5 a 27 punti, preceduta da Dacca in Bangladesh (37,9), Port Moresby in Papua Nuova Guinea (38,9) e Lagos in Nigeria (39,7).

Ecco dunque la classifica delle dieci città più vivibili del mondo, secondo The Economist Intelligence Unit (EIU):

1. Melbourne (Australia)
2. Vienna (Austria)
3. Vancouver (Canada)
4. Toronto (Canada)
5. Calgary (Canada)
6. Adelaide (Australia)
7. Sydney (Australia)
8. Helsinki (Finlandia)
9. Perth (Australia)
10. Auckland (Nuova Zelanda).

VIVIBILITA’ GIOVANILE IN ITALIA - Secondo la classifica stilata dall’ufficio studi della camera di commercio di Monza e Brianza, Genova è la città più “vicina” ai giovani e cioè con un “indice di vivibilità giovanile” alto. L’indice prende in considerazione più di venti indicatori che mettono a raffronto parametri economici, demografici e sociali come il tasso di occupazione e di disoccupazione giovanile, il dinamismo imprenditoriale dei giovani, la densità territoriale delle imprese con titolare under trenta, le imprese guidate da giovani che stanno affrontando momenti di difficoltà, il tasso di imprenditorialità dei giovani stranieri, il peso della popolazione giovanile e dei servizi alla persona legati ai giovani (dagli impianti sportivi ai locali di ritrovo e di socialità, dai luoghi di cultura, alla rete distributiva).  Nella classifica delle dieci città più “dinamiche” per i giovani, dopo Genova, seguono Rimini, Savona, Milano, Prato, Trieste, Novara, Bergamo, Torino e Pistoia. Nelle prime trenta posizioni Pescara e Napoli uniche province del Sud.

S.C.




Commenta con Facebook