• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MANCHESTER CITY-CHELSEA

PAGELLE E TABELLINO DI MANCHESTER CITY-CHELSEA

Aguero, Kompany e Fernandinho mettono ko Mourinho. Malissimo tutto il Chelsea tranne Hazard


Contrasto tra Ivanovic e Sterling (getty images)
Lorenzo Bettoni

16/08/2015 19:00

ECCO LE PAGELLE DI MANCHESTER CITY-CHELSEA

 

MANCHESTER CITY

Hart 6,5 - Bravo e fortunato a respingere il possibile 1-1 di Hazard nella ripresa. Nel finale col piedone dice di no a Falcao.

Sagna 6,5 - Bloccato ma sempre attento. Dalla sua parte si alternano Hazard e Willian, Azpilicueta invece si fa vedere poco, facilitando il suo compito difensivo.

Kompany 7 - Concede il bis dopo il gol all’esordio in campionato lo scorso weekend. Il centrale belga sembra essere tornato ai suoi ottimi standard: abile nel controllare un cliente scomodo come Diego Costa.

Mangala 6,5 - Abbocca alla finta di Hazard che nella ripresa lo salta in piena area calciando il possibile 1-1 su Hart. A parte questo passaggio a vuoto fa una discreta figura su Diego Costa.

Kolarov 7 - Più propositivo di Sagna, mette dentro diversi cross interessanti che Aguero spreca o su Begovic o mandandoli a lato. Ottimo in copertura.

Fernandinho 7 - Tira fuori una grinta fuori dal comune, con la quale compensa una qualità non eccelsa come quella del suo compagno di banco, un certo Yaya Touré. A volte esagera, come quando colpisce con una gomitata alla testa Diego Costa e forse meriterebbe più del giallo sventolato da Atkinson. Suggella la sua prestazione siglando la rete del 3-0.

Yaya Touré 6,5 - Solita forza e tecnica a centrocampo, anche se si vede a sprazzi. Spesso e volentieri va a creare superiorità numerica accanto ad Aguero. Proprio in una di queste occasioni, il Kun mette dentro l’1-0.

Navas 6 - Dopo qualche balbettio iniziale, crea tanto ed anche il gol di Aguero prende vita dalla sua parte. Dal 65’ Nasri 6 – Aiuta il City a fare possesso palla nel momento in cui il Chelsea prova a rientrare in partita: il compito affidatogli da Pellegrini.

David Silva 6 - Corre e crea, gioca quasi da “falso 10” e si fa notare più come playmaker che come sostegno ad Aguero, casella nella quale spesso agisce Yaya.  

Sterling 7 – Il calciatore inglese più costoso di sempre fa vedere il suo valore mettendo in difficoltà uno dei migliori terzini della Premier. Gioca con Ivanovic come il topo col gatto e non si fa prendere mai. Dal 78’ Demichelis s.v.

Aguero 7,5 - Quando la palla passa dalle sue parti la becca sempre lui. Nei primi minuti Begovic gli dice per tre volte di no, ma il Kun è sempre nel vivo del gioco e poco dopo la mezz’ora, alla fine, la butta dentro con un gol pazzesco. Dall’ 83’ Bony s.v.

All. Pellegrini 7 - Primo tempo praticamente perfetto, nella ripresa soffre a tratti l’intraprendenza di Hazard ma alla fine conquista meritatamente la vittoria. Il suo City è una squadra totalmente diversa da quella dello scorso anno.

 

CHELSEA

Begovic 6 - Nei primi 16’ dice tre volte di no ad Aguero. Dopo il vantaggio del Kun travolge con un’uscita scellerata il povero Cahill. La sconfitta però non è certo colpa sua.

Ivanovic 4,5 – Il 2 e 3 a zero sono tutti sulla sua coscienza. Prima è troppo leggero in marcatura su Kompany e dopo è troppo lento a scaricare il pallone di Fabregas al limite dell’area, dando il là al 3-0 di Fernandinho. Oltre a questo non vede mai Sterling. Irriconoscibile.

Cahill 5 - Nel primo tempo va due volte al tappeto: prima Aguero lo fa sedere con una finta, segnando l’1-0, poi un’uscita avventata di Begovic lo lascia a terra sanguinante e fuori dai giochi fino ad inizio ripresa.

Terry 5 - Anche lui come Cahill non è a suo agio con lo sgusciante Aguero che nel primo tempo ha cinque occasioni nitide, una delle quali vale il vantaggio dei citinzens. Tutti si aspettano che sia Cahill ad uscire a fine primo tempo, invece Mou toglie lui. Dal 46’ Zouma 5,5 - Un po’ meglio di Cahill e Terry, ma la squadra non agevola neanche lui. 

Azpilicueta 5 - Parte bene su Navas, ma si lascia inghiottire ben presto dalla giornataccia della difesa Blues. Quando sale (raramente) sopra la mediana dà un’opzione offensiva alla  manovra dei suoi azzeccando però pochissimi passaggi.

Ramires 6 - Dinamismo allo stato puro. A volte è confusionario ma segna comunque la rete dell’1-1 che però viene ingiustamente annullata per fuorigioco. Esce per rendere il Chelsea più offensivo. Dal 64’ Cuadrado 5 - Corre più indietro che in avanti, non c’è ancora traccia del Cuadrado che fu della Fiorentina.

Matic 6 - Da bosco e da riviera. Contro la voglia e la grinta della mediana Pellegrini, i suoi centimetri ed il suo fisico a centrocampo sono oro colato per Mourinho. Ha una pallida occasione da gol a metà primo tempo. E’ meno utile quando il Chelsea deve riprendere il risultato.

Willian 5 - Svaria su tutto il fronte offensivo, ma è spesso confusionario, sia a destra che a sinistra. Dal 78’ Falcao s.v.

Fabregas 5,5 - A seconda della sua posizione il Chelsea cambia pelle. Parte trequartista, ma ben presto è costretto fare qualche passo indietro per dare il là alla manovra dei Blues. Si vede a sprazzi, non è ancora al top.

Hazard 6,5 - Primo tempo in naftalina. Nella ripresa manda subito in porta Ramires che segna in fuorigioco (inesistente). Con l’ingresso di Cuadrado si accentra definitivamente creando tutte le azioni pericolose della banda di Mourinho. Spreca l’1-1 calciando addosso ad Hart dopo aver messo a sedere Mangala in piena area.

Diego Costa 5 - Ringhia contro Atkinson e gran parte dei suoi avversari, ma a parte questo è uguale in tutto e per tutto al Diego Costa del finale dello scorso anno, troppo sterile, a parte qualche spunto.

All.Mourinho 5 - Le prende per tutto il primo tempo da un City indemoniato. La squadra sembra spenta ed incapace di creare, Hazard a parte. Non sembra che i dottori siano il problema maggiore dei questo Chelsea, ma se l’assistente non avesse alzato la bandierina sul gol di Ramires…  

Arbitro: Martin Atkinson 5 – Gestisce bene una partita molto fisica, ma alcune decisioni sono da rivedere come il gomito alto di Fernandinho su Diego Costa a fine primo tempo ed il fuorigioco segnalato a Ramires quando il risultato è sull’1-0 per il City. Due episodi che probabilmente avrebbero cambiato il corso del match.

 

TABELLINO

MANCHESTER CITY-CHELSEA 3-0

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Mangala, Kolarov; Fernandinho, Yaya Touré; Navas (dal 65’ Nasri), David Silva, Sterling (dal 78’ Demichelis); Aguero (dal 83’ Bony). All. Pellegrini. A disp. Caballero, Zabaleta, Clichy, Iheanacho.

Chelsea (4-2-3-1): Begovic; Ivanovic, Cahill, Terry (dal 46’ Zouma), Azpilicueta; Ramires (dal 64’ Cuadrado), Matic; Willian (dal 78’ Falcao), Fabregas, Hazard; Diego Costa. All. Mourinho. A disp. Blackman, Mikel, Remy, Loftus-Cheek.

Arbitro: Atkinson (West Riding)

Marcatori: 31’ Aguero (MC), 79’ Kompany (MC), 85’ Fernandinho (MC)

Ammoniti: 33’ Kompany (MC), 46’ Fernandinho (MC), 47’ Ivanovic (C), 50’ Yaya Touré (MC), 81’ Hazard (C), 91’ Mangala (MC)

Espulsi:




Commenta con Facebook