• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Guarin: "Con Mancini torniamo al vertice, ma lo Scudetto ora è esagerato"

Inter, Guarin: "Con Mancini torniamo al vertice, ma lo Scudetto ora è esagerato"

Il colombiano sulla Juventus: "Non sarà più la stessa, il mercato dice che sono un po’ più vicini"


Fredy Guarin (Getty Images)
Marco Di Federico

29/07/2015 10:30

CALCIOMERCATO INTER GUARIN MANCINI / GUANGZHOU (Cina) - Nonostante le ultime news Inter non siano molto positive, con tre sconfitte in tre gare contro Bayern, Milan e Real, Fredy Guarin guarda alla nuova stagione con grande fiducia. Il colombiano ha parlato del campionato che è alle porte in un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport'. "É stato fatto un gran calciomercato, malgrado i paletti dell'Uefa. E ora Mancini e la società ci hanno dato obiettivi ben precisi. - le sue parole - Il tecnico fa tutta la differenza del mondo. Ha carisma ed esperienza. Ora che ha scelto i suoi uomini, può indicarci la strada per tornare ai vertici. Conoscendo Mancini sapevo che ci saremmo rinforzati. Bisogna dire grazie a Thohir per lo sforzo compiuto".

KOVACIC - "Ha già fatto vedere grandi cose, ma non è ancora esploso. Con attorno la squadra giusta, può diventare un crack. A prescindere dal ruolo in cui sarà impiegato. Il vero Mateo non si è ancora visto".

JOVETIC - "Ci ho già giocato contro. Ha grande personalità ed è micidiale nell'uno contro uno".

CAPITANO - "Il nostro capitano è Ranocchia, se lo merita. Se Mancini, che decide, mi consultasse non mi tirerei indietro, ma vorrei essere certo che non ci siano problemi con Nagatomo. Per anzianità, il secondo è lui. Però il problema non credo si porrà. Se le cose girano, tutti diventano leader".

JUVENTUS - "Non sarà più la stessa, ma aver vinto per anni fa di loro comunque i favoriti. Anche se il mercato dice che sono un popiù vicini".

MILAN - "Stanno costruendo una buona squadra. Bacca è potente, veloce, impressionante in attacco. Si muove benissimo anche senza palla, perciò in area riceve sempre tanti palloni. E poi ho sempre stimato Mihajlovic, anche da giocatore".

TERZO POSTO - "Non firmerei, diciamo che dobbiamo tornare in Champions. Parlare di Scudetto ora sarebbe esagerato. Zitti e pedalare. Avremo testa e gambe solo per il campionato, ma non giocare le coppe mi fa arrabbiare. Sono sempre grandi manifestazioni".




Commenta con Facebook