• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Kovacic: "Voglio vincere qui. Perisic è il più forte della Croazia"

Calciomercato Inter, Kovacic: "Voglio vincere qui. Perisic è il più forte della Croazia"

Il centrocampista: "Mi piace giocare da regista, stare nel vivo delle azioni e del gioco"


Mateo Kovacic ©Getty Images
Marco Di Federico

15/07/2015 07:25

CALCIOMERCATO INTER KOVACIC MANCINI PERISIC / MILANO - Il nome di Mateo Kovacic è ormai da mesi al centro del calciomercato Inter in uscita, nonostante un rinnovo che ha legato il croato ai nerazzurri fino al 2019. Liverpool, Barcellona, Bayer Leverkusen: in tante hanno bussato alle porte dei meneghini per avere l'ex Dinamo Zagabria, che ha però le idee chiare per il futuro e lancia un chiaro messaggio di calciomercato a Thohir e Mancini dalle colonne della 'Gazzetta dello Sport'. "Non vale la pena stare col muso, conta solo dimostrare che hai il carattere per stare in campo. Tutto il resto sono chiacchiere. Il club non mi ha mai detto che vuole cedermi. Mai. Ed io vogio restare qui. Non mi muovo. Era quello che cercavo: il rinnovo fino al 2019 lo dice, il rapporto fra me e l’Inter sarà lungo. - le sue parole - L'anno scorso sarebbe stato un peso grande dimostrare e ricominciare da qualche altra parte. Anche perché mi sono sempre fissato su una cosa: voglio dimostrare di meritare l'Inter, voglio vincere con questa maglia. L'Inter è come Real o Barcellona. Voglio impormi qui. Non cambio idea".

RUOLO - "Interno e regista alla pari mi piacciono alla pari. Il trequartista viene dopo: non sono bravo, non ho ancora i tempi giusti. Alla Pirlo? Sì, lui è un grande. Ma anche alla Modric, l'altro mio riferimento. Mi piace stare lì, nel vivo delle azioni e del gioco, la palla che passa spesso dai miei piedi. Mancini sta lavorando tanto su tempi, movimenti, posizionamenti nella fase difensiva. Da tutti vuole più cattiveria e concentrazione. Da me forse ci si attende la continuità di rendimento, ma non è facile darla nelle gare saltuarie che si ha a disposizione".

PERISIC - "É il giocatore più talentuoso della Croazia, adopera il destro e il sinistro, poter giocare con lui è una fortuna perché fa di tutto, attaccante esterno, seconda punta, forse una volta si è messo pure a fare l'attaccante centrale. Poi ha tiro, è veloce, bravissimo davvero".

SCUDETTO - "La Juve è ancora lontana, perché è un gruppo affiatato da anni. É vero che ha perso Pirlo e Tevez, ma ne ha aggiunti altri importanti e forti. Quindi? Diciamo che è meno lontana".




Commenta con Facebook