• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Real Madrid, la notte di Allegri: le reazioni dopo l'impresa bianconera

Juventus-Real Madrid, la notte di Allegri: le reazioni dopo l'impresa bianconera

Dopo la vittoria nell'andata delle semifinali i campioni d'Italia sognano Berlino


Juventus (Getty Images)
Andrea Corti (@cortionline)

06/05/2015 12:31

JUVENTUS REAL MADRID REAZIONI ALLEGRI / ROMA - E' stata la notte della Juventus, è stata la notte di Massimiliano Allegri: la semifinale di andata della Champions League tra i bianconeri e il Real Madrid ha definitivamente legittimato le ambizioni dei padroni di casa, che adesso sognano apertamente la finale. Mentre il Real Madrid parla di sfortuna, la Juve si gode il momento dopo la vittoria, e le reazioni post semifinale di andata di Champions fanno capire quanto l'idea di andare a Berlino sia più che concreta. Dall'allenatore toscano fino a Sturaro, le parole del post-match mostrano quanto la Juventus sia ormai consapevole della sua forza.

JUVENTUS-REAL MADRID, L'ORGOGLIO DEI BIANCONERI

Dopo un calciomercato reso difficilissimo dall'improvviso addio di Antonio Conte alla panchina del club sulla quale aveva vinto tre scudetti di fila, in pochi avevano creduto che la soluzione Allegri potesse dare risultati così importanti. Al termine della partita le parole dell'allenatore hanno espresso tutto il suo orgoglio: "Sono molto contento per quello che hanno fatto i ragazzi, è un giusto premio che si sono meritati. Non è facile arrivare in semifinale, abbiamo concesso poco al Real Madrid. Potevamo fare meglio nello sviluppo di gioco nel primo tempo, ma c'è solo da ringraziarli. Dispiace per non aver segnato il 3-1, però avremmo messo la firma per andare a giocare il ritorno dopo un 2-1".

L'autore del gol dell'1-0 Morata, da parte sua, ha fissato le linee guida per il ritorno: "Non dobbiamo pensare che abbiamo vinto, ma che è finita 0-0. Dobbiamo fare una partita quasi perfetta. Hanno la squadra più forte del mondo, oggi abbiamo fatto bene ma dobbiamo ancora fare meglio".

Ad indicare la strada verso Berlino è stato poi Arturo Vidal: "Senza paura? Sì, l'ho già detto dopo la partita con il Monaco, non abbiamo paura di nessuno. Il nostro obiettivo è vincere, ci mancano novanta minuti per andare in finale e siamo preparati per farlo".

I meriti dell'allenenatore sono stati sottolineati infine a dovere da Patrice Evra: "Lui vuole andare in finale come noi. Quando Allegri prepara le partite così insieme al suo staff, diventa tutto più facile perché sai sempre cosa fare".

DOPO LA SCONFITTA CON LA JUVE, LA TESTA DEL REAL E' AL RITORNO DELLA SEMIFINALE

La Juve sogna, ma ovviamente non è finita qui: al ritorno a Madrid sarà durissima, come testimoniano le parole più che bellicose di James Rodriguez, protagonista in campo con un assist e una clamorosa traversa: "Mercoledì prossimo dovremo ucciderli al 'Bernabeu'. Dobbiamo avere fede. Saremo nel nostro stadio, con la nostra gente. Dovrà ribollire per trascinarci alla vittoria".

Ben più morigerato il pensiero al riguardo di Carlo Ancelotti, che dopo aver espresso il suo rammarico per gli episodi sfortunati della traversa e del rigore ha detto la sua sulla sfida che andrà in scena in Spagna mercoledì prossimo: " Al ritorno ci vuole un Real paziente".

JUVENTUS-REAL MADRID, LE REAZIONI IN ITALIA E SPAGNA

Le news Juventus nei prossimi giorni saranno monopolizzate dalla sfida del 'Bernabeu': per il momento i tifosi bianconeri si 'accontentano' del trionfo nell'andata delle semificali celebrandolo sui social network. Ovviamente anche sulle testate giornalistiche italiane viene dato il giusto risalto all'impresa bianconera: se la 'Gazzetta dello Sport' parla questa mattina di "Juve no limits", 'Tuttosport' e il 'Corriere dello Sport' sottolineano il carattere "Reale" di questa vittoria. 

Ben meno entusiasmo sui giornali spagnoli: 'As' parla di "Palo en Turin", mentre 'Marca' titola (ben più ottimisticamente) "A un gol de Berlin". Non si sa come andranno le cose tra sette giorni, quel che è certo è che sarà una settimana intensa per i tifosi delle due squadre e una sfida che si annuncia tiratissima.




Commenta con Facebook