• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, altro che difesa: il problema è l'attacco

Napoli, altro che difesa: il problema è l'attacco

La crisi azzurra è coincisa con la scarsa vena realizzata dei bomber partenopei


Napoli (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

06/04/2015 18:52

NAPOLI ATTACCO HIGUAIN CALLEJON / NAPOLI - Il problema è in difesa: tante volte durante i due anni di gestione Benitez, le critiche al Napoli hanno avuto come destinatario il reparto arrettrato. Tanti, troppi i gol subiti dagli azzurri negli ultimi due campionati, ma nella crisi delle ultime settimane sul banco degli imputati finisce soprattutto l'attacco partenopeo: un gol nelle ultime tre partite, tre nelle ultime cinque, i numeri di un periodo nero per i bomber del Napoli. 

E del resto, a fallire le ultime partite sono stati proprio gli attaccanti azzurri: Mertens ha realizzato appena due reti in campionato, Callejon non segna da gennaio, De Guzman si è fermato a dicembre, Hamsik sembra sempre più un oggetto misterioso ed Higuain non riesce più a incidere come una volta (un gol nelle ultime cinque apparizioni). Considerando che Insigne è appena rientrato dall'infortunio, le uniche note positive arrivano da Gabbiadini (comunque a secco in campionato da sei partite) e Zapata (suo l'unico gol azzurro nelle ultime tre giornate). Un quadro che spiega meglio di ogni altra cosa la crisi del Napoli: altro che retroguardia, il problema è l'attacco. 




Commenta con Facebook