• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Sacchi dice sì agli oriundi: "Polemiche eccessive"

Italia, Sacchi dice sì agli oriundi: "Polemiche eccessive"

L'ex commissario tecnico parla della situazione del calcio italiano


Arrigo Sacchi ©Getty Images

02/04/2015 14:08

ITALIA SACCHI ORIUNDI / ROMA - Troppe polemiche e violenza: così Arrigo Sacchi dipinge il calcio italiano. A 'Radio Crc', l'ex commissario tecnico spiega: "Il calcio lo amo sempre, ma non amo il contorno, la violenza, la maleducazione, le polemiche e vorrei che tutto fosse vissuto con lo spettacolo sportivo. Il pubblico non chiede il merito e chi cerca di giocare da protagonista ed essere padrone del campo e del pallone a prescindere dalla qualità dei singoli è l’Empoli che non ha individualità di grandissima fama, ma è una delle squadre più armoniose del campionato italiano".

Sacchi interviene anche sul dibattito sugli oriundi in Nazionale: "C'erano già nel 1934 ed hanno partecipato anche al Mondiale. Se un ragazzo ha il piacere di giocare per l’Italia e lo fa con entusiasmo, volontà e generosità perché negargli questa gioia? Noi italiani ci distruggiamo in polemiche ed oggi ci sono anche i social ad amplificare il tutto. Lo spettatore italiano non è ancora uscito dalla sindrome dell’arena ed infatti il coro più gettonato negli stadi è 'devi morire'. Così però non si cresce. Dobbiamo educare queste persone ad essere più civili".

B.D.S.




Commenta con Facebook