• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Bulgaria-Italia, Chiellini: "Noi e Conte non meritiamo queste polemiche. La Nazionale va tutelata"

Bulgaria-Italia, Chiellini: "Noi e Conte non meritiamo queste polemiche. La Nazionale va tutelata"

Il difensore azzurro: "Faccio un appello a tutto l'ambiente: abbiamo bisogno di positività"


Chiellini (Getty Images)

28/03/2015 23:02

BULGARIA ITALIA CHIELLINI CONTE/ SOFIA (Bulgaria) - Giorgio Chiellini ha commentato così il 2-2 maturato tra Bulgaria e Italia nel match di qualificazione ad Euro 2016: "Siamo partiti bene ma abbiamo sbagliato subendo le loro ripartenze con due nostri errori - ha spiegato Chiellini ai microfoni di 'Rai Sport' - questa squadra ha comunque dimostrato di avere attributi fino alla fine. E' vero che abbiamo trovato il pari solo nel finale, ma in precedenza avevamo avuto tante occasioni per segnare".

POLEMICHE - "Vigilia tormentata? Sì, a mio parere questo allenatore e questa squadra non si meritano situazioni del genere. La Nazionale dovrebbe essere tutelata, aiutata a crescere senza alimentare sempre polemiche. Il gruppo deve crescere ancora tanto e abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti: media,tifosi e istituzioni. Se facciamo 'quadrato' attorno a Conte? Il mister è la persona che è riuscita a cambiare l'inerzia degli utlimi anni alla Juventus ed ha iniziato un percorso in Nazionale, ma anche lui ha bisogno dell'aiuto dall'esterno. Faccio un appello a tutti: questa Nazionale ha bisogno di cresce con positività e non con la negatività dell'ambiente. Qualsiasi strascico possa esserci stato va messo da parte per il bene comune, ovvero il calcio italiano che cerca di tornare ad alti livelli. Una Nazionale che va avanti porta lustro a tutto il movimento calcistico.

LA BULGARIA - "Nella storia del calcio italiano non abbiamo mai vinto in Bulgaria anche con squadre più forti rispetto a quella di stasera. Siamo stati un po' polli a prendere quei gol. La partita poi si è messa in salita, ma nella ripresa si è vista una squadra che ha avuto idee e voglia di riprendere la partita. Speravamo di poter tornare in Italia con una vittoria, così non è stato: cerchiamo di migliorare i nostri errori ma guardiamo anche i lati positivi della prestazione".

S.F.




Commenta con Facebook