• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-TRABZONSPOR

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-TRABZONSPOR

Sgambatella per gli azzurri, con De Guzman e la difesa sugli scudi. Turchi molto meglio stasera


Jonathan De Guzman (Getty Images)
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

26/02/2015 23:00

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-TRABZONSPOR / NAPOLI - Ecco i voti della partita fra Napoli e Trabzonspor, ritorno dei sedicesimi di Europa League. 


NAPOLI

Rafael 6 - Qualche patema su alcune conclusioni dei turchi, comunque ordinaria amministrazione. 

Mesto 6,5 - E' appena tornato da un infortunio, ha una voglia matta e si vede: affonda con costanza impressionante, arriva sul fondo e prova anche la conclusione, con scarsa fortuna. 

Henrique 6,5 - Si sgancia più spesso del compagno a coprire sugli esterni, che fanno molto movimento. Controlla la situazione senza problemi. 

Britos 6,5 - Si piazza in marcatura su Cardozo e non gli fa toccare palla. Sono minuti ottimi nelle gambe, soprattutto per fare bella figura anche lui. 

Ghoulam 6 - Dal suo lato ci sono Dorsun e Atik che gli danno qualche grattacapo, ma niente che gli possa far perdere il sonno. Spinge meno del solito, ma va bene anche così. 

Inler 6 - Scende in campo con la fascia di capitano al braccio, fiducia che gli fa bene così come i ritmi compassati. Recapita diversi palloni sui piedi dei compagni, si fa rispettare con i centrocampisti avversari. Buona prestazione. 

Jorginho 6 - A proposito di ritmi non troppo agonistici, il brasiliano negli spazi un po' più larghi va a nozze e riesce a mettere quei palloni filtranti che sa dare solo lui, spesso male assecondato dai compagni. 

Callejòn 6,5 - Mette un grosso zampino nel gol di De Guzman, poi inizia il suo show. I compagni lo cercano, vogliono farlo segnare e lui ci prova in tutti i modi. Ma trova di fronte un Arikan che sembra avercela proprio con lui, e quando non c'è il portiere c'è il palo. E' un momento un po' così per lo spagnolo, ma la presenza di spirito e la voglia ci sono tutte. (Dal 31' st Hamsik sv)

De Guzman 7 - La rete mancava anche a lui da un po', la trova con un tap-in a porta spalancata che in Europa League sembra venirgli decisamente meglio. Quattro reti nella competizione, top scorer per gli azzurri. Al posto giusto al momento giusto, sempre, non solo quando deve andare in gol. (Dal 23' st Gabbiadini 6 - Buon ingresso, qualche pallone smistato, qualche conclusione a fil di palo).

Mertens 6 - L'apertura parabolica che vale l'azione del gol è da leccarsi i baffi, poi però sbaglia qualche passaggio di troppo e si innervosisce, lui come i compagni con lui. In una prospettiva più ampia, analizzando l'intera gara, sono di più i passaggi buoni, alcuni dei quali illuminanti. Ma non è ancora il Mertens che Napoli ha imparato ad amare. 

Higuaìn 6 - Si muove bene, vuole il gol e lo cerca con insistenza, del resto era sceso in campo solo ed esclusivamente per questo. Non lo trova e la cosa lo avrà fatto arrabbiare un po', ma comunque non gioca male e sono minuti buoni per ritrovare smalto dopo lo stop per squalifica contro il Sassuolo. (Dal 17' st Duvan 6 - Anche lui si fa rispettare lì davanti, crea qualche occasione pericolosa, stasera non trova il gol e quindi abbassa la sua media stratosferica. Di poco, per fortuna).

All. Benìtez 6 - Una partitella da dopolavoro che serve solo per provare nuovi meccanismi e far giocare chi vede meno il campo, tanto i movimenti i calciatori ormai li conoscono a memoria e la squadra gira alla grande. Ottimo test anche per i titolari che hanno bisogno di fare morale. Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Bene così. 


TRABZONSPOR 

Arikan 6,5 - Si oppone bene ai bolidi di Callejòn, sul gol si ritrova circondato e non può farci molto. Con lo spagnolo sembra avere un conto in sospeso: ad un certo punto Calleti lo manda a quel paese, ma è uno sfogo di frustazione. Saracinesca.

Dursun 6 - All'andata non era in campo, al suo posto c'era Atik che fece un mezzo disastro. Lui tiene botta un po' di più, ma in difesa soffre parecchio: si fa raddoppiare spesso da Mertens e Ghoulam e prende ceffoni in continuazione. Molto meglio in fase propositiva. 

Demir 6,5 - Gara attenta in marcatura su Higuaìn, che si rende pericoloso ma non quanto potrebbe, soprattutto per merito di questo ruvido centrale turco.  

Bosingwa 6 - Anche lui è un po' in ritardo sul contropiede che vale l'1-0 del Napoli. Callejòn gli sfugge come un'anguilla e quando torna è troppo tardi. Molto più quadrato nel resto del match. 

Dogan 5,5 - Lui invece giovedì scorso era lì a sinistra, e così come stavolta aveva fatto qualche danno. Dorme quando Callejòn si invola verso la porta in contropiede, una di queste distrazioni vale il gol del Napoli. 

Medjani 6 - Come sempre si piazza davanti alla difesa nel 4-1-4-1 di Yanal, scala sulla linea dei difensori quando occorre e raddoppia sugli inserimenti di De Guzman. 

Atik 6,5 - All'andata aveva fatto il terzino destro con risultati drammatici, molto molto più incisivo in questo ruolo di disturbatore fra centrocampo e attacco. Punge come una zanzara, dà molto fastidio alla difesa e contribuisce anche a far filtro. Buona gara per lui. (Dal 31' st Aydogdu sv)

Ekici 6,5 - A proposito di assenti, lui all'andata era squalificato ed è stata una defezione importante. Con lui in campo la squadra gira in tutt'altro modo, senza considerare che è anche fra i più animosi per tenere quantomeno alta la dignità. 

Hurmaci 6 - Uomo di raccordo fra i reparti, fa un sacco di lavoro oscuro, spende molto ma è prezioso nell'economia della squadra. Un eroe silenzioso. 

Zengin 5 - Fra i più attesi, annunciato come un mezzo spauracchio per il Napoli, già all'andata era stato piuttosto deludente. Stasera non è da meno, non incide praticamente mai. (Dal 38' st Yilmaz sv)

Cardozo 5 - Stasera rispetto alla scorsa settimana gli arriva qualche pallone in più, ma Britos lo annulla e non gli fa toccare palla. 

All. Yanal 6 - In campo scende una squadra determinata a fare quantomeno bella figura, sebbene la qualificazione sia già ampiamente compromessa. Decisamente meglio rispetto al disastro di Trebisonda. Le assenze c'erano e si sono fatte sentire. 


Arbitro Bebek 6,5 - Pochissime occasioni di fischiare, perfino pochi falli. In un'occasione però vede bene e fa bella figura: Atik la mette dentro, ma parte in palese fuorigioco. Rete annullata, naturalmente. Bene anche su quello annullato al Napoli. 

 

TABELLINO

NAPOLI-TRABZONSPOR 1-0 

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Henrique, Britos, Ghoulam; Jorginho, Inler, Callejon (Dal minuto 77 Hamsik), De Guzman (Dal minuto 69 Gabbiadini), Mertens; Higuain (Dal minuto 63 Duvan). A disposizione: Andujar, Gargano, Kouibaly, Lopez 

TRABZONSPOR (4-1-4-1): Arikan; Dursu (Dal minuto 88 Yavru), Bosingwa, Demir, Dogan; Ekici, Atik (Dal minuto 77 Aydogdu), Medjani; Hurmaci, Cardozo, Zengin (Dal minuto 84' Yilmaz). A disposizione: Constant, Demir, Nizam

Arbitro: Ivan Bebek
Marcatori: 19' De Guzman
Ammoniti: Ekici, Arikan, Hurmaci

 

 




Commenta con Facebook