• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, acquisti e cessioni: gennaio si avvicina, ecco tutti gli obiettivi

Calciomercato Juventus, acquisti e cessioni: gennaio si avvicina, ecco tutti gli obiettivi

Il club bianconero si prepara ad intevenire durante la sessione invernale di mercato


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Alessio Lento (@lentuzzo)

25/12/2014 14:30

CALCIOMERCATO JUVENTUS ACQUISTI CESSIONI GENNAIO / ROMA - La Juventus ha chiuso il campionato di serie A in testa alla classifica con tre punti di vantaggio sulla Roma. Un ruolino di marcia impressionante quello dei bianconeri, prima di Conte ora di Allegri, nell'anno solare 2014. In questa stagione, però, il nuovo allenatore ha dovuto fare i conti con diverse defezioni, in particolare in difesa, ed è probabile che sia questo il reparto dove Marotta e Paratici interverranno nell'ormai imminente sessione invernale del calciomercato

ROLANDO, MONTOYA E GLI ALTRI: I NOMI PER LA DIFESA DI ALLEGRI

Difensore centrale, è questo il ruolo in cui si concentrerà il mercato Juventus. Le condizioni fisiche di Barzagli preoccupano: al momento, non si conoscono i tempi di recupero del calciatore toscano, mentre è sulla via del ritorno in campo Martin Caceres. Sono diversi i nomi dei centrali accostati al club bianconero: l'ultimo in ordine di tempo è l'interista Vidic che fatica a trovare spazio nell'undici di Mancini. Poi ecco spuntare l'ex nerazzurro Rolando, un'opzione low cost per la Juventus. Altre piste, allo stato attuale poco praticabili per via dei costi e della velocità d'inserimento nel nostro campionato, sono quelle che portano a Dragovic, Chiriches e Balanta. Senza dimenticare Nastasic del Manchester City, già seguito in estate e nel mirino anche di altri club italiani. 

Difficile ipotizzare, al momento, quale tra questi possa essere quello più vicino alla società piemontese in vista di gennaio. Ma quello che possiamo dire è che la Juventus difficilmente investirà ingenti risorse in questa sessione di calciomercato e, dunque, sono da tenere in seria considerazione quelle operazioni che potranno fornire sì un rinforzo ad Allegri, ma senza eccessivo esborso economico. Certo, tutto può ancora cambiare, ma questi sono gli spifferi che fuoriescono da Corso Galileo Ferraris. 

Altra idea per quanto riguarda la linea difensiva, porta all'esterno destro, adattabile anche a sinistra, del Barcellona Martin Montoya. A più riprese, ai nostri microfoni, l'agente ha ribadito la volontà di lasciare il club catalano a gennaio e la Juventus si è messa in moto per cercare di accaparrarsi le prestazioni del calciatore spagnolo. Nel frattempo, il rinnovo di Lichtsteiner fino al 2017  è ad un passo: la fascia destra ha già la sua certezza.

CENTROCAMPO GRANITICO: DIFFICILE INTERVENIRE A GENNAIO

La zona più coperta della rosa juventina è propria la mediana. Quattro sono gli uomini che si possono considerare titolari fissi: Pirlo, Marchisio, Pogba e Vidal. Alle loro spalle scalpitano Roberto Pereyra e il polivalente Simone Padoin. Quando recupererà, anche Asamoah potrà giostrare da interno di centrocampo. Difficilmente, dunque, i bianconeri interverranno in questo reparto, almeno in entrata.

I PUNTI FERMI DELL'ATTACCO E LA DELICATA SITUAZIONE GIOVINCO: GLI SCENARI - Tevez, Llorente, Morata, Coman e Giovinco. E' questo l'ordine di preferenze in attacco di Massimiliano Allegri, tesi suffragata dalle varie formazioni messe in campo dall'allenatore toscano in questi mesi in campionato e Champions League. Salvo casi eccezionali e occasioni dell'ultima ora, il reparto avanzato dovrebbe restare così in attesa di dare poi l'assalto ad un top player la prossima estate (Falcao?). Tevez è la punta di diamante, capocannoniere del campionato con 10 reti: la sua grinta e le giocate si sono rivelate fondamentali per il cammino della squadra bianconera. Bene Llorente dopo un inizio con il freno a mano tirato, mentre Morata vive una fase d'appannamento. Ottimo l'approccio del giovane Coman che ha sempre risposto presente alle chiamate di Allegri. Discorso a parte merita Sebastian Giovinco: la 'Formica Atomica' è in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno, le trattative per un eventuale rinnovo ancora non sono iniziate e il suo futuro in bianconero appare essere segnato. 

Da non scartare l'idea di regalare un trequartista ad Allegri: il nome più gettonato è quello di Shaqiri del Bayern Monaco, anche se l'elvetico è nel mirino dell'Atletico Madrid in caso di cessione di Cerci. Mentre, se dovesse andar via Giovinco, il sostituto ideale potrebbe essere Podolski dell'Arsenal, come raccontato in esclusiva da Calciomercato.it. 

ESUBERI: MOTTA E PEPE POTREBBERO LASCIARE TORINO

In questa categoria figura, certamente, Marco Motta. L'esterno destro non rientra nei piani di Allegri e mentre in estate non è stata trovata una soluzione soddisfacente, a gennaio potrebbe lasciare nuovamente la società piemontese. Chi potrebbe cercare spazio altrove è Simone Pepe. Pienamente ristabilito dopo un lungo infortunio, l'esterno d'attacco potrebbe chiedere la cessione per ritrovare continuità e minuti.

Pochi, dunque, i movimenti sui quali stanno lavorando gli uomini mercato Marotta e Paratici, ma come si suo dire, nel calciomercato mai dire mai. Le sorprese sono sempre dietro l'angolo.




Commenta con Facebook