• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI HJK HELSINKI-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI HJK HELSINKI-TORINO

Baah copre e offende, Kandji impreciso. Buono il ritorno di Masiello, male Glik


Gideon Baah (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

06/11/2014 21:05

ECCO LE PAGELLE DI HJK HELSINKI-TORINO

 

HJK HELSINKI

Doblas 6 – Non compie particolari interventi, il Toro lo impegna davvero troppo poco. Bravo comunque a farsi trovare pronto nelle situazioni di ordinaria amministrazione.

Sorsa 6 – Resta più bloccato nelle retrovie per dare all’estroso Savage l’opportunità di attaccare. Tiene bene da quel lato l’ordinato Masiello.

Moren 6,5 – Soffre moltissimo Martinez in marcatura, lo rincorre un po’ per tutto il campo. Commette tanti falli e nel primo tempo l’arbitro lo grazia diverse volte. Cresce nella ripresa e nel finale realizza il gol del raddoppio.

Baah 7 – Tiene perfettamente Quagliarella in marcatura e non si lascia incantare dall’attaccante stabiese. Nella ripresa, in una sortita offensiva si fa trovare pronto e realizza il gol del vantaggio per la sua squadra.

Lampi 6 – Tiene ottimamente Benassi e non lo lascia mai arrivare sul fondo. Buono il suo match. Quando può si concede qualche licenza offensiva.

Savage 6,5 – Impaurito dai granata si abbassa molto a protezione della propria trequarti nei primi minuti. Poi con lo scorrere del tempo prende confidenza col match e diventa molto più intraprendente creando diversi grattacapi alla difesa del Torino.

Annan 6 – Prova ad aggredire in prima battuta Sanchez Mino per non farlo respirare e spesso è costretto al fallo. Di frequente prova anche la sortita offensiva e mostra anche una discreta tecnica individuale.

Lod 6 – Si sgancia spesso dalla linea dei centrocampisti per inserirsi nell’area granata. Prova a portare pericoli dalle parti di Padelli con qualche tiro dalla distanza, ma nulla di trascendentale.

Zeneli 6 – In fase offensiva praticamente non si fa vedere. Molto bene invece in fase di contenimento dove annulla Darmian. Dall’86’ Alho s.v.

Mika Vayrynen 5,5Gioca molto alto e va spesso in appoggio al compagno d’attacco. Non gioca una gran partita, ma per sua fortuna i difensori questa sera si travestono da attaccanti. Dal 75’ Perovuo s.v.

Kandji 5,5 – Lento e macchinoso, sembra sempre non riuscire a tenere il controllo della palla. Si perde a volte in tocchetti inutili, prestazione non esaltante. Dal 90’ Heikkila s.v.

All. Lekhosou 7 – La sua squadra gioca un ottimo match. L’Helsinki si difende per tutto il primo tempo per poi colpire nella ripresa quando ormai il Torino è a terra atleticamente. Bravi soprattutto a bloccare i granata sulle fasce ed ottima la prestazione dei due centrali di difesa.

 

TORINO

Padelli 5,5 – Gioca una buona partita tra i pali, male invece nelle uscite, dove commette qualche errore di troppo. Colpe su entrambe le marcature avversarie.

Jansson 6 – Tiene bene Kandji e di testa è implacabile. Davvero buona la sua prestazione, nelle retrovie è una sicurezza, con lui non si passa.

Glik 5 – Ha il compito d’impostare il gioco dalle retrovie, ma spesso si lascia prendere dalla frenesia e sbaglia qualche appoggio di troppo. Nella ripresa si addormenta in marcatura su Baah che segna.

Gaston Silva 5 – Sbaglia molto in fase di appoggio e soffre tanto la verve di Savage. Si sgancia spesso dalla linea difensiva per andare in appoggio ai centrocampisti.

Darmian 5,5 – Si pesta un po’ i piedi con Benassi che forse gioca un po’ troppo largo sulla destra. Fa poco il suo solito gioco, non arriva molto sul fondo a mettere dei cross al centro.

Benassi 5,5 – Gioca praticamente da esterno destro. Si propone molto, ma non sempre i suoi suggerimenti sono precisi per i compagni. Dal 64’ El Kaddouri 5 – Si fa notare più per una quasi rissa a centrocampo che per le sue giocate. Arruffone.

Sanchez Mino 6 – Ventura gli affida le chiavi del gioco granata e lui prova a trovare la serratura giusta per aprire la difesa dell’Helsinki. Nella prima frazione di gioco coglie un clamoroso palo con una bomba dalla distanza. Cala nella ripresa.

Gazzi 5,5 – Nella prima frazione di gioco con una giocata sciagurata per poco regala all’Helsinki la palla dell’1-0. Nella ripresa si eclissa completamente e non riesce a fare filtro a centrocampo.

Masiello 6 – Di ritorno dal lungo infortunio mostra comunque di avere buona gamba su quella corsia. Si limita al compitino, ma per lui che non vedeva il campo da tanto è già molto. Dal 71’ Molinaro s.v.

Martinez 5,5 – Galleggia sulla linea del fuorigioco e si scambia di posizione con Quagliarella. È lui il primo ad accendere il match con una conclusione da posizione defilata che sfiora il palo. Cala tanto nel secondo tempo. Dal 55’ Larrondo 5 – Non incide sul match. Un bel colpo di testa e poi nulla più.

Quagliarella 5,5 – Si scambia spesso con Martinez, ma gioca prevalentemente da seconda punta. Va in appoggio al venezuelano con cui tenta spesso il dialogo. Sembra logorato dai tanti impegni ravvicinati. Non trova mai la giusta giocata. Nel finale trova il gol della speranza per il Torino.

All. Ventura 5 – Partita gestita molto male da parte dei ragazzi di Ventura. Primo tempo timido affiancato da un inizio di secondo tempo disastroso. Male quasi tutti i giocatori granata, soprattutto gli esterni mai capaci di costruire gioco sulle fasce. 

Arbitro Hunter 5,5 – Arbitraggio timido. Al 5’ Moren commette un fallaccio ai danni di Martinez, ci stava l’ammonizione, ma il direttore di gara non se la sente. Al 23’ sempre il centrale dell’Helsinki sembra colpire il piede dell’attaccante venezuelano in area, ci poteva stare il penalty. Curiosità sul crepuscolo del primo tempo quando il direttore di gara s’infortuna gravemente e lascia il campo anzitempo. Dal 42’ Crangel 5,5 – Cambia l’arbitro, ma non cambia la linea arbitrale. Davvero troppo poche le ammonizioni comminate.

 

TABELLINO

HJK HELSINKI-TORINO 2-1

HJK HELSINKI (4-4-1-1): Doblas; Sorsa, Moren, Baah, Lampi; Savage, Annan, Lod, Zeneli(dall’86’ Alho); Mika Vayrynen (dal 75’ Perovuo); Kandji(dal 90’ Heikkila). Heikkila, Mannstrom, Eriksson, Alho, Perovuo, Bancé, Porokara. Allenatore: Lekhosou.

TORINO (3-5-2): Padelli; Jansson, Glik, Gaston Silva; Darmian, Benassi(dal 64’ El Kaddouri), Sanchez Mino, Gazzi, Masiello(dal 71’ Molinaro); Martinez(dal 55’ Larrondo), Quagliarella. Damasso, Edera, Nocerino, Larrondo, Gillet, Molinaro, El Kaddouri. Allenatore: Ventura.

Arbitro: Arnold Hunter (dal 42’ Crangle)

Marcatori: 60’ Baah (H), 81’ Moren (H), 90’ Quagliarella (T)

Ammoniti: 83’ El Kaddouri (T), 96’ Annan (H)

Espulsi:




Commenta con Facebook